Passa ai contenuti principali

Post

Pasqua 2019. Uova decorate.

Signore e signori, ladies and gentlemen, ecco a voi le nostre uova decorate che useremo come segnaposto per il pranzo di Pasqua.
Ora vi racconto del barbatrucco per decorare le uova con così tanto anticipo.
Quest'anno abbiamo deciso di non bollirle e questo per tre motivi: di solito qando faccio bollire le uova si spacca il guscio e quindi diventa impossibile decorarle come si deve; per decorare noi usiamo i pennareli e questo fa diventare le uova non commestibili; le uova sode tenute fuori dal frigo puzzano.
Quest'anno le uova le abbiamo svuotate!
Di come si svuotano le uova vi avevo già raccontato qui .
L'operazione è semplice e divertente, soprattutto se mentre stai soffiando nel buchino ti esplode il guscio dell'uovo tra le mani, un bambini di 10 anni sarà subito pronto a ridere a crepapelle...
Comunque alla fine per avere a disposizione 6 uova da decorare ne ho dovute svuotare 8 perchè una mi è esplosa mentre la svuotavo e una si è spaccata mentre la pulivo.
Se f…
Post recenti

Fiamme su Parigi

Brucia tutto. Brucia il tetto, crolla la guglia, crolla il tetto. Il fuoco sembra indomabile.
Si vede l'esterno ma non oso pensare cosa stia succedendo dentro.
Quasi un millennio di forza creativa dissolto con la forza del vento e delle fiamme.
Oggi non potevo fare diversamente che dedicare una pillola di creatività a Notre-Dame de Paris.
Andate a leggere cosa ho scritto di là

Se il blog fosse un animale...il mio sarebbe un cane

Date all’uomo un cane e la sua anima sarà guarita.
(Ildegarda di Bingen)
Leggevo qualche giorno fa un post della Signora Trippando, Silvia, che mi ha fatto un bel po' pensare.
Silvia sostiene che se il blog fosse un animale il suo sarebbe un gatto: "più lo curi, più ti cura".
E Trippando è sicurtamente un gatto, di quelli belli, con un bel pelo, ma Accidentaccio? Che animale può mai essere questo blog?

Ispirazioninfiera: evoluzioni e rivelazioni

Mai dire mai.
Mai mettere limiti alla Provvidenza.
Mai dire "tanto ho il blog per hobby".
Mai. Perchè se poco poco avete pensato una di queste cose (oppure tutte e tre contemporaneamente) sono sicura che cadreste giù dal pero come siamo cadute Fedrica ed io qualche giorno fa.
Vado con ordine che è meglio.
Ad accorgersene è stata Federica che mi ha mandato un messaggio che recitava su per giù così: "Barby ma perchè io vedo ancora il nostro blog on line anche se lo abbiamo messo privato e anche se non abbiamo più rinnovato il dominio? Ma soprattutto quando lo abbiamo scritto un post sulle lavatrici???"
Ed io, naturalmente, a momenti casco giù dalla sedia.

insieme raccontiamo 43: il rientro

Finalmente riesco a partecipare di nuovo a Insieme Raccontiamo! Per troppi, troppissimi mesi mi è sfuggito questo appuntamento.  Spero che Patricia mi perdonerà e spero per i prossimi mesi di essere più costante.
Ora bando alle ciance! Questo è l'incipit di Patricia Il rientro. O forse no?
Stava tornando. O forse no? Non ne era sicura. Di certo a casa sua l’UCAS funzionava alla grande! L’Ufficio Complicazioni Affari Semplici si era stabilito in pianta stabile al suo domicilio e non si scrostava più.
Sapeva che i suoi amici avrebbero avuto pazienza ma fino a quando? Doveva loro una spiegazione sulla sua presenza sempre più scarsa.
Che io ho continuato così. Avrebbe potuto mettere in giro la storia degli alieni, quelli che piombano di notte in camera da letto e ti risucchiano con un raggio luminoso. Dire che era stata rapita di notte e che aveva faticato, e non poco, per sottrarsi alle loro grinfie. Un po' troppo complicato e poi sicuramente ci sarebbero state troppe domande. Avrebb…

Deka Merone, La leggenda del Drago Marrone

Fatale è stata la lettura, da parte mia, dell'ultimo libro di Diario di una Schiappa.
Ve lo ricordate? Era stato il libro oggetto di scambio per l'iniziativa di Federica "Regala un libro Per Natale". Ebbene all'Ometto è piaciuto talmente tanto che mi ha obbligato a leggerlo.
Ecco. Errore fatale per lui. Il mio responso è stato: "cucciolo basta con la Schiappa, è arrivato il momento di leggere cose scritte un tantino meglio e con una prosa un po' più articolata".
La storia è carina, devo ammetterlo, e pure divertente, però il livello di lettura di un bambino di 10 anni che è un forte lettore e che ama leggere, non può essere quello del diario.

Così ho offerto all'Ometto una alternativa, un libro che ho trovato girovagando alla fiera della piccola e media editoria Più Libri Più Liberi.


Sono stata attratta dal titolo, devo ammetterlo, ma poi è stata anche piacevole la chiacchierata che ho fatto con uno degli autori del libro e che si è conclusa con…

Restyling di un vecchio baule

Mi ero esercitata qualche tempo fa con un piccolo tavolino rovinato, giusto per capire come stendere la chalk paint e per prenderci un poco la mano. Vi ricordate? era venuto con qualche difetto ma nel complesso non mi era dispiaciuto come primo lavoro.
Mi era servito giusto per prendere coraggio per lavori un po' più grossi e consistenti, tipo la pittura di un vecchio baule da biancheria.
Ci ho pensato a lungo prima di cominciare il lavoro, un po' perchè era veramente tanto rovinato, un po' perchè, avendolo sempre visto coperto non ero mica tanto sicura che mi sarebbe piaciuto come oggetto di arredamento.