Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2021

Quattro cose belle di febbraio

Sta finendo anche febbraio e io mi ritrovo di nuovo a condividere con voi le mie #cosebelle scritte sull'apposito quadernino rosso. Uno Non si può cominciare a parlare del mese di febbraio senza ricordarci che è il mese dell'amore e di san Valentino. La prima cosa bella di questo mese per me la poesia di Prévert "i ragazzi che si amano". I ragazzi che si amano si baciano in piedi Contro le porte della notte E i passanti che passano li segnano a dito Ma i ragazzi che si amano Non ci sono per nessuno Ed è soltanto la loro ombra Che trema nel buio Suscitando la rabbia dei passanti La loro rabbia il loro disprezzo i loro risolini la loro invidia I ragazzi che si amano non ci sono per nessuno Loro sono altrove ben più lontano della notte Ben più in alto del sole Nell'abbagliante splendore del loro primo amore. Per Prévert l’Amore è l’unica salvezza del mondo: non si tratta di un amore semplice e privo di ostacoli, ma quello del poeta è un amore ricco di sfaccettature,

Da scatola di biscotti a scatola del tea

  Buongiorno! oggi vi presento un progetto di riciclo e vi spiego anche come faccio a riportare scritte e disegni su superfici dure. Vi ricordate il tagliere di ardesia...oggi vi svelo il trucco!!! Prima, però, vi dico i materiali che occorrono per questo progetto: Scatola di latta  Cartaforno pennarello matita vernice chalck paint vernice protettiva divisori interni Prima di tutto ho lavato e asciugato bene la scatola di latta. Ho poi passato due mani di pittura facendo asciugare bene tra una mano e l'altra.  A questo punto è ora di passare ad occuparci della decorazione del tappo. Ho cercato su pinterest una scritta abbastanza semplice e lineare, l'ho copia incollata su paint e l'ho capovolta orizzontalmente. In questo modo la scritta è diventata speculare all'originale. L'ho stampata e ricalcata con un pennarello sulla carta forno. Ho poggiato la carta forno sul tappo della scatola in questo modo e ho ricalcato la scritta con una matita. Una volta fatta questa o

Acquisti nell'era covid19

E' innegabile, le nostre abitudini sono cambiate. La pandemia, la paura di contrarre un virus nuovo e per molti versi sconosciuto ha fatto sì che la nostra vita, dall'oggi al domani, si trasformasse. Ma mica in senso figurato, ben inteso, proprio in senso pratico. Il pc è diventato il nostro migliore alleato per lavorare, per studiare, per scambiare quattro chiacchiere con gli amici, e per fare acquisti. Io non mi sono mai lanciata a fare la spesa on line ma di certo nei mesi di lock-down (ma anche dopo), sono andata spesso a curiosare e a fare shopping sugli e-commerce. Anche perché mi è successo di tutto, anche di rompere (e quindi di dover ricomprare) un ripiano del frigorifero. E ancora oggi non sono molto propensa a entrare nei negozi, se non proprio quelli di quartiere o se proprio non posso farne a meno come per i supermercati. E' per questo motivo che oggi vi voglio parlare proprio di piattaforme di e-commerce. Ora, io sto attentissima a scegliere i negozi virtuali