Passa ai contenuti principali

Chi sono



Un po' per giocare, un po' per prendermi in giro ecco che vi mostro come mi sono combinata oggi dopo aver accompagnato il cucciolo a scuola: scalza, con dei vecchi pantaloni che usavo per andare in palestra arrotolati sulle mie gambotte (che altrimenti s, senza pantofole, mi finivano sotto ai talloni e mi davano fastidio)!

Se a qualcuno venisse in mente che ho una casa tutta in ordine, senza polvere e super organizzata, penso che si sia fatto un'idea moolto sbagliata!
Queste foto sono abbastanza eloquenti...


Eccomi in versione "io dal parrucchiere ci vado lo stretto necessario e solo per tagliarmi i capelli" perché il resto lo faccio da me!


E così combinata oggi sono riuscita a togliere le cose dallo stendino (prima che si impolverassero) e a stendere una lavatrice, a mettere a posto un po' di cose che giacevano sulle sedie.
Poi, naturalmente ho lavato i capelli e ho cucinato!


Passano gli anni, ma la domanda è sempre la stessa: come si fa essere sempre impeccabili e ad avere una casa perfetta?
Se c'è qualcuno che possiede la risposta, la dia anche a me, per favore!!!

Ps: le foto che mi ritraggono sono volutamente in bianco r nero, perché nella versione a colori erano veramente inguardabili!!!

Oltre a tutte queste cose mi piace cucire, ricamare, riutilizzare e riciclare in modo creativo!

Tutte le mie passioni le troverete qui sul blog!

Se vuoi contattarmi questa è la mia mail: accidentaccio.b@gmail.com

Commenti

  1. Allora siamo anime gemelle...io son Valeria di Il Caos dentro e...fuori! Inutile che ti spieghi cos'è il Caos Fuori e chi ha contribuito a incrementarlo...il Caos dentro? Beh quello è un dono di natura...sennò come si fa a partorire stelle danzanti?:))
    ps ti ho trovata su C'è Crisi, c'è crisi al linkyParty 91!:)

    RispondiElimina
  2. Ciao Valeria! Benvenuta! Vengo a curiosare da te!!!

    RispondiElimina
  3. Presentazione bellissima!!! hihihi

    RispondiElimina
  4. siamo tutte un po' "fuori"...per fortuna che c'è il web che ci unisce!!!

    RispondiElimina
  5. ciao,che uragano il tuo blog,un pochino ci assomigliamo,anche casa mia è sempre piena di cose e progetti da realizzare,mai in ordine...ti seguirò sicuramente...se ti fa piacere passare da me mi farebbe piacere...buona giornata Katia
    www.attimidicucina.blogspot.com

    RispondiElimina
  6. Ciao mi piace molto quello che fate in questo blog, mi piace anche la presentazione, spontanea e simpatica... Vorrei, con il permesso della creatrice del blog, poter partecipare e inserire qualche mio lavoro. Mi piace creare con il cucito ma anche dipingere, fare decoupage e riciclare.. e anche io non ho una casa ordinatissima (credo come chiunque che abbia altri interessi oltre a stirare, lavare , ordinare). Sono riuscita nei ritagli di tempo a crearmi un blog, anche se sono un pò negata con il computer, (artechemipiace.blogspot.com) non è un gran blog ma faccio quello che posso... ciao e a presto,spero! A proposito il mio nome è Rosa!

    RispondiElimina
  7. Cara Barbara mi unisco molto volentieri al tuo blog è che dirti... io sono moooltooo ordinata😃😃 Buona serata.
    sinforosa

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Regala Un Libro per Natale. La mia partecipazione

Sono stata indecisa fino alla fine, fino all'ultimo giorno utile per partecipare, poi alla fine ho ceduto all'ultima mail di Fedrica e anche per questo anno ho partecipato allo swap di Natale più fiko che c'è: "Regala un Libro per Natale"!
Un abbinamento perfetto e una intesa assoluta, quella con Grazia e suo figlio Pietro.
Così, appurato che i nostri due ragazzi hanno gli stessi gusti in fatto di lettura, abbiamo deciso di regalarci lo stesso libro: Diario di una Schiappa. Una vacanza da panico.

L'Ometto è cresciuto, i suoi gusti in fatto di libri si sono evoluti e io ancora non sono riuscita a raccontarvelo...sarà uno dei miei buoni propositi per il 2019.

Ispirazioniandco 48: SIPARIO

31 dicembre 2018...e anche questo anno, fra qualche ora ce lo togliamo definitivamente di mezzo. Un bel sipario rosso pesante che cade su 12 mesi intensi, stancanti, difficili eppure bellissimi.

Più che un momento di bilanci, questo è un momento di chiusure, più o meno definitive ma pur sempre chiusure.

Saponette gel fai da te

Succede, capita, che si guardi distrattamente Facebook dal cellulare. Un po' per abitudine, un po' per passare il tempo, un po' perché non si ha la voglia di fare letture un po' più impegnate, un po' per curiosità.
E di certo un video attira molto di più l'attenzione di un testo scritto.
Così è successo che un paio di sere fa io sia stata ipnotizzata da un video tutorial nel quale venivano realizzate saponette gelatinose.
A me l'idea di fare il sapone a casa mi è sempre piaciuta molto. Non ho mai provato perchè ho sempre avuto molta paura di usare la soda, quindi ho sempre cercato scorciatoie. Vi ricordate delle mie saponette alla glicerina? Ecco diciamo che anche in quel caso ho un po' barato!
Quando invece ho visto il video tutorial qualche giorno fa ho pensato "Ma dai! Può essere mai così semplice? Ci devo provare".
Detto, fatto, domenica mi sono fatta aiutare dall'Ometto e ora vi spiego bene cosa abbiamo combinato.

Ingredienti:

una bust…