Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta Carta

#lineerette Aprile: la torta scenografica

  Eccomi di nuovo qui a raccontarvi della mia fantastica avventura nel mondo della carta. Ho deciso di dedicare il mese di Aprile al battesimo della nostra superstar Lucia. A differenza degli altri sin qui pubblicati questo set è molto colorato. Avendo a disposizione delle carte chiare ho deciso di dare colore con i pastelli acquarellabili e, devo ammettere, il risultato mi piace. La vera, grande sfida è stata, però, quella di realizzare una torta scenografica.  Sì, esatto, una fake cake, una finta torta di polistirolo. L’idea di fondo si ispira senza dubbio all’arte della pasticceria americana dove si creano torte ricoperte in pasta di zucchero. Anche se queste torte finte ricoprono ben altri ruoli ad esempio come elemento scenografico, per abbellire il buffet o la confettata. Io in questo caso ho  cercato di immaginarmi l'angolo dedicato alla confettata. Ho infatti realizzato anche un segna gusto e una caramella porta confetti. Come ho fatto? Questa volta vi stupirò con effetti s

#lineerette marzo. La wedding bag

Renzo e Lucia si sposano (di nuovo) e che dire...questo mese mi sono proprio divertita! Intanto ho deciso che per me questo sarà non solo un appuntamento fisso, ma un vero e proprio corso grazie al quale studiare e sperimentare nuove tecniche. Il mio obiettivo è quello di riuscire a creare dei set completi per ogni tipo di evento. Ciò detto, vediamo cosa ho imparato a realizzare questo mese: la wedding bag . Che cosa è? E' una piccola borsetta da donare agli invitati con alcuni gadget di cui avranno probabilmente bisogno nel corso della giornata. Un pensiero molto gradito che negli ultimi tempi è diventato un must have dei matrimoni più alla moda.  Avessi saputo dell'esistenza di una cosa del genere al mio matrimonio, l'avrei sicuramente realizzata perché la trovo veramente una idea geniale! Ma non ho nessuna intenzione di sposarmi di nuovo per preparare una wedding bag, mi accontento di realizzarla per Renzo e Lucia, due giovani ragazzi. Come è fatta? Naturalmente, neanche

#lineerette gennaio: partecipazione di nozze

 Oggi vi racconto del progetto al quale ho aderito in uno slancio di entusiasmo e che mi terrà impegnata per tutto il 2024: #lineerete. Tutto nasce in un bellissimo gruppo Facebook che si chiama Carta in Dispensa la cui amministratrice, Cinzia Bianchi è anche proprietaria, insieme al marito dell'omonimo shop on line. Che cosa è #lineerette?  E' un progetto bellissimo, mensile, nel quale chi partecipa deve realizzare "proposte per eventi" (quindi partecipazioni, inviti, menù ringraziamenti ecc.). Unici vincoli sono: l'utilizzo esclusivo delle carte di carta in Dispensa, e l'utilizzo della busta con il colore del mese, i nomi dei festeggiati. Carta in Dispensa mette a disposizione un kit gratuito, ogni mese diverso, con la busta e un ventaglio di carte con colori abbinati alla busta. Deadline per la presentazione del progetto il 29 di ogni mese.

Bullet journal spin off vacanze estive

Di una cosa ancora non vi avevo parlato. A gennaio ho cominciato a costruire il mio bullet journal. Niente di particolarmente artistico (che non ne sono capace), niente di particolarmente pasticciato (perché mi piace avere una agenda piuttosto lineare), ma funzionale e divertente da creare e da tenere vivo.  Ho fatto un sacco di scoperte creative in questi mesi: ho scoperto dell'esistenza dei timbri digitali, ho comprato la Bigshot e ho cominciato a fustellare come se non ci fosse un domani... insomma mi sono divertita parecchio a pasticciare. Ecco ... Pasticciare... Ho pasticciato talmente tanto che ho sbagliato a tenere il conto del numero di pagine e il mio bullet journal che, con il mese di luglio, ho dovuto archiviare perché arrivata all'ultima pagina.  Ho già provveduto a comprare il quaderno nuovo, che però ho intenzione di cominciare per bene a settembre.  E nel frattempo? Cosa fare con il mese di agosto? Per il mese di agosto, o per meglio dire per i 15 giorni di vacan

Creatività post natalizia: pupazzo di neve liquefatto

Già da un po', da qualche settimana in realtà, che ho messo via tutte le decorazioni di Natale. Mi era rimasta fra i piedi solo una piccola tea light elettronica che non aveva nessuna intenzione di rimanere inutilizzata dentro a un cassetto per un anno intero. Già, poverina, pensate un po' che noia!!! Ho cominciato a cercare su Pinterest qualche idea per poterla utilizzare con il solo obiettivo di trovare qualche cosa di divertente e di facile esecuzione. Il mio scopo non era quello di realizzare un super lavoro impegnativo, quanto quello di farmi due risate e di passare un po' di tempo tra colla e forbici. Dopo qualche ricerca ho trovato quello che faceva al caso mio un bel pupazzo di neve  spiaccicato, segno e simbolo della fine delle feste e delle vacanze natalizie. Per realizzarlo ci vuole proprio poco: una tea light a batteria pennarello indelebile nero carta bianca cartoncino rosso (per la sciarpa) cartoncino marrone (per le braccia) cartoncino nero (per il cappello)

Bouquet di fiori di carta

Qualche giorno fa, dopo aver realizzato questo bouquet di fiori ho pensato che la cosa divertente del fare la blogger è poter creare cose inutili con i materiali più improbabili. Non datemi torto! Io negli anni ho fatto di tutto usando qualsiasi materiale e molte tecniche. Non avevo mai usato, però, tovaglioli di carta per realizzare dei fiori. L'idea mi è venuta, come al solito, navigando su Pinterest in cerca di ispirazione per un altro lavoro (che vedrete fra qualche giorno, ma che per il momento è top secret!). Come spesso succede non cercavo tutorial per realizzare fiori con i tovaglioli. io volevo realizzare fiori di ciliegio con la tecnica dell'origami. Idea fikissima se non fosse che dopo 2 giorni di prove ho dovuto arrendermi per manifesta incapacità. Ho dovuto fare varie prove trovare la giusta dimensione dei miei fiori, ma alla foine sono molto soddisfatta del risultato e ora vi spiego come ho fatto. Ogni fiore è realizzato con un tovagliolo di carta multivelo.  Per

Bouquet di fiori di carta...il progetto finito!

Dove eravamo rimasti? Il primo di agosto vi ho fatto vedere l'inizio del progetto a tema fiori . Vi ho spiegato come fare a realizzare un kusudama e come fare per assemblare i petali e farli diventare fiori. Ho fatto in tempo a realizzare 5 fiori prima di staccare tutti i collegamenti con il web e volare a Palermo libera dalla tecnologia e leggera nei bagagli verso il matrimonio di mia cognata.

Ispirazioni&Co 32: fiori - tutorial per realizzare un kusudama

Rieccoci! Di nuovo al primo del mese a fare il cambio del tema. Questa volta abbiamo cercato di essere brave a scegliere un tema non troppo impegnativo e speriamo di esserci riuscite! Io sono già in ferie e anche Federica è sui crozzi quindi abbiate pazienza se non saremo proprio tanto presenti... stiamo ricaricando le batterie! Il nuovo tema dicevo: i fiori. Potete sbizzarririvi! Lavori craft, fotografie, racconti, pensieri, poesie, ma anche film e musiche...va tutto benissimo.

Ispirazioni&Co.31 - Ricordi: Il quaderno dei Ricordi di Viaggio + SWAP di cartoline

Inizio del mese di luglio e per Ispirazioni&Co. si volta pagina. Non sono riuscita a scrivere queto post per il primo luglio perchè ero al mare a fare la mamma, a sfidare le onde del mare alle 9 del mattino per far contento mio figlio che fino a qualche anno fa neanche si immergena i piedi in acqua... va beh i bambini crescono e io non ho mai amato farmi il bagno così presto! Dicevamo di Ispirazioni&Co. Come sempre si volta pagina e si cambia tema. Con Federica per questo mese abbiamo deciso di parlare di "Ricordi". Tutti ne abbiamo di belli e di brutti. Ci sono tanti modi, poi per conservare i nostri ricordi. Alzi la mano chi ha scritto almeno un diario, o ha riempito, almeno una volta un album di fotografie! Insomma questo è un tema ampio e sono sicura che ci potremmo sbizzarrire. Io vi ricordo che per mettere il vostro link in raccolta dovete inserire il nostro banner alla fine del vostro post. Ora ditelo che siete curiosi di sapere cosa ho preparato pe

Copri tappo per vasetti di marmellata

Chi mi segue sui social sa che questo è stato un mese ricco di frutta. Prima c'è stata la raccolta delle ciliegie. E la loro trasformazione in marmellata. Poi è arrivata la maturazione delle albicocche e anche di quelle ho raccolto secchi interi. E anche le albicocche sono diventate marmellata. Poi nel corso dell'estate maturerà altra frutta alla fine sarà quasi impossibile ricordarsi i contenuti dei vasetti.

Handmade Christmas - decorazioni: fiocco di neve di carta riciclata

Quanti di voi hanno già aperto gli scatoloni nei quali sono conservate le decorazioni natalizie? Avete ritrovato tutto quello che vi occorre per decorare la casa? Non è che per caso avete una irrefrenabile voglia, per questo Natale, di avere delle nuove decorazioni hand-made? Bene! allora siete nel posto giusto! Il gruppo di The Creative Factory è pronto ad aiutarvi con tante idee e tutorial. Dopo la carrellata di idee regalo oggi vi facciamo vedere come decorare la casa. Cosa ho preparato io questa volta? A me piace il Natale. Mi piace l'atmosfera, il freddo pungente sulle guance e mi piacciono i fiocchi di neve. Qualche anno fa li avevo realizzati con la colla a caldo e con i glitter, questa volta ho provato a rifarli con la carta. Quello che vi mostro oggi è un prototipo e, proprio per questo motivo l'ho realizzato con carta da riciclo. Come ho fatto? Prima di tutto vi dico i materiali che ho usato. carta pinzatrice colla a caldo taglierina Ho ri

Hand Made Halloween 2016: karkader del terrore

Vi va di organizzare una piccola festiciola per i bambini a tema Halloween? Vole stupirli con decorazioni, dolci e scherzetti? Beh anche per questa ricorrenza la squadra di The Creative Factory si è messa all'opera! grafic by Norma Riccaldone Io questa volta ho preparato per voi, e per i vostri bambini, una dolce bevanda calda dal colore del sangue...

#handmadeearthday2016 - vaso di tulipani

Credo che avere la terra e non rovinarla sia la più bella forma d’arte che si possa desiderare. (Andy Warhol) E' una data molto importante quella del 22 Aprile: è la celebrazione dell' Earth Day. La Giornata della Terra è la più grande manifestazione ambientale del pianeta, l’unico momento in cui tutti i cittadini del mondo si uniscono per celebrare la Terra e promuoverne la salvaguardia. Il gruppo di The Creative Factory non poteva non partecipare a questo evento con una raccolta di post a tema. Io ho pensato a lungo a cosa fare. Il mio pollice nero mi ha proibito di lanciarmi in semine e cura di piante vere. Però io adoro i fiori e allora ho deciso di dedicare a questa giornata un vaso di tulipani di carta. Ora vi spiego come ho fatto.

Handmade Father Day: biglietto di auguri origami

Il web comincia a riempirsi di foto e di post sulla festa del papà. La squadra di The Creative Factory non poteva, di certo, rimanere fuori dal giro! Bella sfida, tra lì'altro, considerato il fatto che i lavoretti per la festa del papà sono declinati tutti (o quasi) in ottica bambini. Insomma, ho cominciato a spremere le meningi in cerca di una idea carina, poco pasticciata, che potesse andare bene sia da proporre a un pubblico di nanerottoli, ma che fosse anche spendibile pèer chi nanerottolo non lo è più. E così mi sono rifugiata nella tecnica dell'origami: con la carta si va sempre sul sicuro. Per il progetto ho pensato di realizzare un biglietto di auguri un po' particolare. Il bliglietto che utilizzerò quest'anno per la festa del papà sarà a forma di ... camicia!

Mandala quilling, ovvero come l'ispirazione nasce dal fare ordine...

Capita che nel mettere a posto la stanza di un settenne disordinato si facciano strani incontri anche un po' fuori stagione. E' per questo che io giro sempre con una busta in mano pronta a raccogliere e buttare. Così ero in perlustrazione anche qualche giorno fa di busta armata e con lo sguardo attento. Così, inaspettatamente, da sotto una felpa accartocciata è comparso un tubetto nuovo e ancora sigillato di stelle filanti. La felpa è finita piegata nel cassetto e le stelle filanti nella mia mano: non nella busta della spazzatura, proprio nella mia mano. Sono finite sul mio comodino in attesa dell'ispirazione giusta. L'ispirazione non si è fatta attendere ed è arrivata la sera.

Premiazione di fine anno: come realizzare una coccarda in carta crespa

Domani sarà per l'ometto l'ultimo giorno di scuola. La fine di questo primo anno alla scuola primaria. Un anno scolastico pieno, intenso, fatto di impegno di compiti di scoperte e di prime responsabilità. A settembre era un piccolo bambino spaurito con uno zaino quasi più grande di lui, che non sapeva né leggere né scrivere. Oggi è un bel ragazzino molto più sicuro, che ha acquisito molta autonomia e che legge e scrive benissimo da solo. E insieme a lui tutti i suoi compagni di scuola. E così noi genitori abbiamo deciso di premiare gli sforzi dei nostri bambini con una colorata ghirlanda di carta crespa. Per ammortizzare la spesa di dover comprare 19 coccarde uguali e perché, diciamolo pure, a me piace impelagarmi in queste cose, le coccarde le ho realizzate io. Come? Ora ve lo spiego. Materiali occorrenti: carta crespa colorata basi piccole per spille cartone pressato colla a caldo 19 tondini di carta con su stampato il n. 1 Io ho comprato la carta crespa già

L' Ometto e la Pop Art: il ritratto dei Minion.

  Far giocare i bambini con le opere d'arte, poporrere loro giochi attività e rivisitazioni è sempre una bella sfida e le sorperese sono sempre dietro l'angolo. Questa volta abbiamo giocato con la Pop Art. Pop art è il nome una delle più importanti correnti artistiche del dopoguerra. Nata in Inghilterra intorno agli anni '50,  troverà il suo più pieno sviluppo a New York a partire dagli anni '60.  Il suo nome deriva da " popular art " ovvero arte popolare: non intesa come arte del popolo o per il popolo ma, più puntualmente, come arte di massa, cioè prodotta in serie.  È  un'arte aperta alle forme più popolari di comunicazione: i fumetti, la pubblicità, i quadri riprodotti in serie .  I maggiori rappresentanti di questa tendenza sono tutti artisti americani: Andy Warhol , Claes Oldenburg, Tom Wesselmann, James Rosenquist, Roy Lichtenstein ed altri.   E proprio con la riproduzione di quadri in serie che ho voluto sfidare e mettere

gallinelle porta uovo per il pranzo di Pasqua

L'Ometto ed io oggi ci siamo divertiti a preparare i segnaposto per la tavola di Pasqua. Per realizzarli abbiamo utilizzato le confezioni delle uova di cartone e del cartoncino colorato. Di cartoncino ne serve veramente poco, bastano anche dei ritagli! Ora vi spiego come abbiamo fatto. Abbiamo ritagliato le scatole delle uova: per le galline vanno bene solo i cestini ad angolo e non quelli centrali, tenetene conto se ne dovete fare tanti per capire quante confezioni vi servono. Dal cartoncino rosso abbiamo ritagliato le creste e le pappagorge, con quello giallo abbiamo ritagliato dei triangolini per il becco. Abbiamo incollato tutto con la colla gel e poi abbiamo disegnato gli occhi con il pennarello nero. Le uova le decoreremo sabato pomeriggio! Voi come decorate la tavola per il pranzo di Pasqua? aspetto le vostre idee e i vostri suggerimenti!

Fiore di carta

Ho scoperto un nuovo materiale, dai toni caldi e dal colore non omogeneo: una carta ruvida, un po' rigida e che si taglia facilmente. Va beh ho scoperto l'acqua calda ... Per la realizzazione di questo fiore ho usato un foglio di acchiappa colore ripescato dalla lavatrice dopo un lavaggio di colorati (e per fortuna mi sono ricordata di metterlo, altrimenti sai che pasticcio!) Ho ritagliato dei dischetti, li ho piegati in due e li ho cuciti insieme. Ho poi aggiustato la forma del fiore con le mani. Non so ancora cosa farne (stavo pensando a una spilla, ma è comunque di carta), quindi si accettano suggerimenti. Oggi ho un altro bucato di colorati e sono usciti due foglietti blu .... Con questo post partecipo al

biglietti di Buona Pasqua

Auguri di Buona Pasqua a tutti quanti!!!! Sì, lo so, sono in anticipo di qualche giorno, ma da domani ho lo Gnomo a casa da scuola e non so se riuscirò a trovare il tempo per scrivere: noi dobbiamo giocare e divertirci, mica possiamo distrarci!!!