Passa ai contenuti principali

La rana e il topo di La Fontaine

Ormai i miei lavori sono scadenzati e la decisione è presa: il mio cucciolo riceverà il teatro delle marionette per l'Epifania. Intanto io continuo a scrivere e pubblicare altri piccoli testi teatrali liberamente tratti da favole.

Personaggi:
Cantastorie
Il signor Topo
La signora Rana
Il signor Falco
Atto unico
Scena prima
Cantastorie: C’era una volta un topo grasso e bello che aveva sempre tanto appetito. Un giorno gli si accosta una Rana e, con la sua voce roca, gli dice

La signora Rana:  Salve signor Topo, come state? Venite a trovarmi nel mio regno e ne rimarrete stupefatto.

Il signor Topo: Certo Signora Rana vengo subito. Sono proprio curioso di vedere dove abitate.

La signora Rana: Guardi, Guardi Signor Topo che bella che è la mia casa. Che bei fiori e che bell’acqua.
Il signor Topo: Aspetti Signora che non sono pratico. Non so nuotare e rischio di affogare!

La signora Rana: Si tenga a questa bacchetta, Topo, che la trascino io. E si goda il panorama.

Il signor Topo: Grazie, grazie. Come è gentile!

Cantastorie: La Rana, però, bambini, non era poi così generosa. Questo era solo un modo per cacciare il Topo e per fare un buon pasto…

La rana e il topo cominciano la loro battaglia:l’una lo vuole affogare, l’altro si vuole salvare.

Si sentono le voci dei due animali che lottano


Scena seconda

Cantastorie: Mentre dura nell’acqua la battaglia, Un Falco che vola sullo stagno, vede quei due litigare e subito si avventa su di loro e li prende per la bacchetta…

Il signor Falco: Che bontà! Per questa sera cenerò con carne e pesce!

Cantastorie: Il tranello è spesso terribile per chi lo fa e la pena torna su chi inganna!

Commenti

Post popolari in questo blog

Di arredamento, sogni e ispirazioni

Ultimamente, lo avrete notato, sto mettendo mano ad alcuni mobili di casa.
Mi sono data al craft estremo passando dalla semplice passata di cera ai mobili, a lavori di tappezzeria realizzati in tandem con mia mamma.
In pratica sto cercando di dare una nuova possibilità a sedie e mobili e complementi d’arredo che così come erano non mi piacevano più.
Però per fare questo lavoro io ho anche bisogno di ispirazione, molta ispirazione? Dove trovarla?

Ispirazioniandco 48: SIPARIO

31 dicembre 2018...e anche questo anno, fra qualche ora ce lo togliamo definitivamente di mezzo. Un bel sipario rosso pesante che cade su 12 mesi intensi, stancanti, difficili eppure bellissimi.

Più che un momento di bilanci, questo è un momento di chiusure, più o meno definitive ma pur sempre chiusure.

Le frittelle di Carnevale - la ricetta

Le frittelle sono di gran lunga i dolci di carnevale preferiti dall'Ometto.
Alle frittelle pensavo quando ho deciso di aprire la raccolta "Ricette di Carnevale". In pratica anzichè scrivere la ricetta ho ben pensato di indire un Linky Party!
Avete ancora tempo 15 giorni per partecipare, vi aspetto con le vostre ricette!

Intanto oggi è arrivato il momento di darvi la mia ricetta, direttamente da casa di mamma, che ha recuperato la ricetta di nonna... in praticva una vera e propria ricetta di famiglia.

Ingredienti:

250 gr di riccotta150 gr di farina2 uova60 grammi di zuccherobuccia di limone o di arancia grattugiatamezza bustina di lievito (2 cucchiaini da caffè)  Procedimento

Mescolate la ricotta con lo zucchero poi aggiungete le uova, la farina, la buccia di limone e per finire il lievito.

Friggete le frittelle in olio caldo.
La dose per realizzare la frittella è di un cucchiaino da thè colmo.


Inlinkz Link Party