Passa ai contenuti principali

calendario dell'Avvento

Che emozione, è il primo che costruisco il Calendario dell'Avvento con le mie mani... speriamo che non vada distrutto dallo Gnometto in poche ore e che possa durare 24 giorni!!! 

Inizialmente pensavo di realizzare qualche cosa con la stoffa, i sacchettini colorati e qualche ricamo. Poi mi sono resa conto che non avevo abbastanza tempo (il prossimo anno comincerò a luglio!!!) e ho pensato di riciclare l'albero di natale in cartone fatto l'anno scorso, ma non mi andava di tirarlo fuori dall'armadio con così tanto anticipo: dove lo nascondo che ho una casa che è un buco!!!! 

Allora mi è venuta l'idea: niente di cucito, tutto incollato con colla stick e nastro biadesivo, un foglio di cartoncino verde, 24 bustine di carta e la sagoma in cartone di Babbo Natale comprata l'anno scorso e un po' rovinata e claudicante perché lo Gnometto, che cominciava a fare i primi passi, l'aveva strappata dal muro e resa zoppa!

Questa mattina, visto che pioveva, abbiamo deciso di metterci all'opera. 

Ho tirato fuori il grande foglio di cartoncino verde, Babbo Natale la colla .... è venuto fuori un Babbo Natale incollato per benino perché lo Gnomo ha messo la colla sia sotto che sopra la sagoma (anche un po' sulla sua faccia e sulle sue mani). Per le bustine abbiamo usato il biadesivo altrimenti rischiavo di essere incollata anche io. Anche in questo caso, come nel caso del collage di sabato, non è andata come mi immaginavo: io tenevo il nastro lui tagliava!!!

Questo qui è il risultato



 Cosa troverà lo Gnometto in ogni bustina?

Per la prima settimana qualche regalino per lui e per la sua creatività (colori, bolle di sapone, librini ecc), dall'8 dicembre in poi troverà delle decorazioni da appendere all'albero in parte comprate (non ce la faccio mica a far tutto) in parte fatte da me e dallo Gnometto nei giorni di pioggia (lui non lo sa, ma ha già lavorato tanto per questo Avvento!) ... ma questo è un altro post...

Commenti

Post popolari in questo blog

Di arredamento, sogni e ispirazioni

Ultimamente, lo avrete notato, sto mettendo mano ad alcuni mobili di casa.
Mi sono data al craft estremo passando dalla semplice passata di cera ai mobili, a lavori di tappezzeria realizzati in tandem con mia mamma.
In pratica sto cercando di dare una nuova possibilità a sedie e mobili e complementi d’arredo che così come erano non mi piacevano più.
Però per fare questo lavoro io ho anche bisogno di ispirazione, molta ispirazione? Dove trovarla?

Ispirazioniandco 48: SIPARIO

31 dicembre 2018...e anche questo anno, fra qualche ora ce lo togliamo definitivamente di mezzo. Un bel sipario rosso pesante che cade su 12 mesi intensi, stancanti, difficili eppure bellissimi.

Più che un momento di bilanci, questo è un momento di chiusure, più o meno definitive ma pur sempre chiusure.

Le frittelle di Carnevale - la ricetta

Le frittelle sono di gran lunga i dolci di carnevale preferiti dall'Ometto.
Alle frittelle pensavo quando ho deciso di aprire la raccolta "Ricette di Carnevale". In pratica anzichè scrivere la ricetta ho ben pensato di indire un Linky Party!
Avete ancora tempo 15 giorni per partecipare, vi aspetto con le vostre ricette!

Intanto oggi è arrivato il momento di darvi la mia ricetta, direttamente da casa di mamma, che ha recuperato la ricetta di nonna... in praticva una vera e propria ricetta di famiglia.

Ingredienti:

250 gr di riccotta150 gr di farina2 uova60 grammi di zuccherobuccia di limone o di arancia grattugiatamezza bustina di lievito (2 cucchiaini da caffè)  Procedimento

Mescolate la ricotta con lo zucchero poi aggiungete le uova, la farina, la buccia di limone e per finire il lievito.

Friggete le frittelle in olio caldo.
La dose per realizzare la frittella è di un cucchiaino da thè colmo.


Inlinkz Link Party