Passa ai contenuti principali

Giochiamo con la cartina stradale

Correggo il titolo: giocano (lo Gnomo e il suo Papà). La sera dopo cena, mentre io sono in cucina a lavare i piatti i miei due ometti di casa prendono lo stradario dell'Italia (un librone grosso o coloratissimo) e giocano.
Il Papà ha insegnato allo Gnomo che le linee colorate sono strade, gli ha insegnato a distinguere i laghi dal mare e gli ha insegnato a trovare isole, città e areoporti. Il Papà riesce a insegnare cose incredibili al suo bambino.
Il gioco si svolge così: il Papà chiede se sulla pagina della cartina ci sta la strada (rossa, nera, bianca, gialla) se ci sta il lago, se ci sta la città; lo Gnomo cerca, si prende il suo tempo, trova quello che gli è stato chiesto ( non sempre perchè suo Papà fa anche domande a trabocchetto!) e immancabilmente si esalta. Quando li vedo ridere e giocare insieme il mio cuore si riempie di gioia.

Commenti

  1. Che immagine dolcissima! Perché non provi a fargli un tappeto con disegnato una cartina? mia mamma me lo fece gigante usando la moquette (facile da realizzare perché devi ritagliare e incollare e facile da pulire con l'aspirapolvere) ed era sempre aggiornabile con nuovi dettagli, casine, laghi, ferrovie!un abbraccio v

    RispondiElimina
  2. Credo di non esserne capace! Oppure non ho capito. Ti va di spiegarmi meglio come fare?
    Grazie. Un abbraccio anche a te.

    RispondiElimina
  3. Come ti capisco! Anche mio marito e mio figlio inventano moltissimi giochi e vederli insieme é uno spasso! Questa sezione del tuo blog é davvero bella.
    Squitty
    http://squittydentrolarmadio.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Squitty sono contenta che ti piaccia questa sezione del blog perchè rappresenta in motore che mi ha spinto ad aprirlo!

      Elimina
    2. Mi piace moltissimo, perché anch'io ho inventato un sacco di giochi con mio figlio e mio marito ne ha inventati altri che sono solo loro. Dunque ti capisco molto bene. Ma non hai pensato di creare una specie di "concorso" sui giochi che si fanno in famiglia? O c'è già e me lo sono persa? Ti seguo da un po', ma non ho esplorato ancor bene tutte le tue pagine. E' stato il primo pensiero che ho fatto, leggendo questi tuoi post.

      Elimina
    3. No non ci avevo mai pensato però sarebbe carino organizzare un Linky Party con il tema "giochi in famiglia". Ti piacerebbe organizzarlo insieme?

      Elimina
    4. Perchè no? Il mio blog è nato da poco, come hai visto, ma mi sto appassionando a questa avventura e ogni novità è ben accetta. Come ci organizziamo? Tu hai più esperienza di me.

      Elimina
    5. scriviamoci via mail il mio indirizzo è accidentaccio.b@gmail.com

      Elimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Di arredamento, sogni e ispirazioni

Ultimamente, lo avrete notato, sto mettendo mano ad alcuni mobili di casa. Mi sono data al craft estremo passando dalla semplice passata di cera ai mobili, a lavori di tappezzeria realizzati in tandem con mia mamma. In pratica sto cercando di dare una nuova possibilità a sedie e mobili e complementi d’arredo che così come erano non mi piacevano più. Però per fare questo lavoro io ho anche bisogno di ispirazione, molta ispirazione? Dove trovarla?

Calendario dell'Avvento nei barattoli delle conserve

Anche se sono arrivata tardi a scrivere questo post e, ormai, di barattoli ne sono rimasti pochi, vio volgio raccontare del Calendario dell'avvento di quest'anno. L'idea di partenza è stata quella di riciclare i barattoli di vetro delle conserve. Per fortuna l'idea mi è venuta per tempo e sono riuscita a mettere da parte i barattoli. Far diventare un barattolo da conserva una casella del Calendario dell'Avvento non è afffatto difficile, ora vi spiego come ho fatto.

Una dolce rosa...di mele

Mi è stato lanciato un guanto di sfida e io non potevo non raccoglierlo! "Guarda che belle le torte a torma di rosa. Tu le sai fare?" Ecco, giusto il tempo di un rapido giro al supermercato e mi sono messa all'opera per questo dolce semplice, veloce e da mangiare tiepido, ideale da gustare con una buona tazza di thè fumante. Unica variante rispetto alla sfida è che, anzichè fare una torta grande, ho preferito fare sei tortine ognuna delle quali risulta essere un bocciolo. Ora vi dico come ho fatto.