Passa ai contenuti principali

bowling casalingo



Il bowling è un gioco per tutte le età. Si possono organizzare dei veri e propri tornei.

E poi, è un gioco ricicloso e facile da realizzare. Vediamo come possiamo organizzare un bowling casalingo con una minima spesa, ma con una massima resa!


Per giocare al bowling occorrono:

  • bottiglie del latte vuote (non sono riuscita a mettere via più di quelle che vedete in foto, ma l'ideale sarebbero dieci bottiglie)

  • fogli di carta colorata

  • nastro biadesivo

  • una palla di gomma (di quelle piccole) oppure di gommapiuma (se si gioca in casa!)

Rivestiamo le bottiglie del latte vuote con i fogli di carta colorata. Un foglio A4 è sufficiente per rivestire una bottiglia. Per fermare il foglio di carta sulla bottiglia possiamo usare del nastro biadesivo. Avremo così le nostre bottiglie di plastica colorate in poco tempo e senza sporcare niente.

Una volta rivestite le bottiglie, mettiamole a terra e formiamo un triangolo.

Decidiamo quanto distanti dobbiamo metterci per lanciare la palla.

Segniamo la linea della distanza a terra con del nastro di carta. e cominciamo a giocare.

Scopo del gioco:

buttare giù quanti più birilli è possibile

Tiri a disposizione:

tre per ogni squadra
Le bottiglie si possono decorare anche in altro modo, ma la versione basic (che ho usato io) è quella più veloce. Possono anche essere riempite con acqua, sabbia, terra per rendere il gioco più difficile.

Buon gioco a tutti

Commenti

  1. non ci avevo mai pensato a quanto fosse semplice riprodurlo a casa..

    RispondiElimina
  2. Bella idea, proprio come piaccino anche a me: semplice, colorata e riciclosa!!! Complimenti!!!

    RispondiElimina
  3. Se pensate che una cosa del genere, molto simile a quella che ho realizzato io, l'ho vista in un negozio di giocattoli con su il marchio "gioco ecologico" ... taccio sul prezzo!

    RispondiElimina
  4. Davvero ogni gioco può essere riprodotto in casa! Potresti citare la partecipazione a Love of Learning o sotto forma di link o mettendo il banner?

    RispondiElimina
  5. carini, anch'io sto preparando qualcosina di simile che pubblicherò nei prossimi giorni, grazie di essere passata da me, mi unico al tuo sito con piacere a presto!

    RispondiElimina
  6. Bravissima, ci volevano proprio un po' di giochi nel Linky! E questo è proprio uno di quei giochi che ho inserito nella lista da far fare ai bimbi per quando ci sarà la festa! Quindi mi ricorderò dei tuoi consigli!
    Grazie mille per averlo inserito!
    Buona giornata

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Di arredamento, sogni e ispirazioni

Ultimamente, lo avrete notato, sto mettendo mano ad alcuni mobili di casa. Mi sono data al craft estremo passando dalla semplice passata di cera ai mobili, a lavori di tappezzeria realizzati in tandem con mia mamma. In pratica sto cercando di dare una nuova possibilità a sedie e mobili e complementi d’arredo che così come erano non mi piacevano più. Però per fare questo lavoro io ho anche bisogno di ispirazione, molta ispirazione? Dove trovarla?

Calendario dell'Avvento nei barattoli delle conserve

Anche se sono arrivata tardi a scrivere questo post e, ormai, di barattoli ne sono rimasti pochi, vio volgio raccontare del Calendario dell'avvento di quest'anno. L'idea di partenza è stata quella di riciclare i barattoli di vetro delle conserve. Per fortuna l'idea mi è venuta per tempo e sono riuscita a mettere da parte i barattoli. Far diventare un barattolo da conserva una casella del Calendario dell'Avvento non è afffatto difficile, ora vi spiego come ho fatto.

Una dolce rosa...di mele

Mi è stato lanciato un guanto di sfida e io non potevo non raccoglierlo! "Guarda che belle le torte a torma di rosa. Tu le sai fare?" Ecco, giusto il tempo di un rapido giro al supermercato e mi sono messa all'opera per questo dolce semplice, veloce e da mangiare tiepido, ideale da gustare con una buona tazza di thè fumante. Unica variante rispetto alla sfida è che, anzichè fare una torta grande, ho preferito fare sei tortine ognuna delle quali risulta essere un bocciolo. Ora vi dico come ho fatto.