Passa ai contenuti principali

bowling casalingo



Il bowling è un gioco per tutte le età. Si possono organizzare dei veri e propri tornei.

E poi, è un gioco ricicloso e facile da realizzare. Vediamo come possiamo organizzare un bowling casalingo con una minima spesa, ma con una massima resa!


Per giocare al bowling occorrono:

  • bottiglie del latte vuote (non sono riuscita a mettere via più di quelle che vedete in foto, ma l'ideale sarebbero dieci bottiglie)

  • fogli di carta colorata

  • nastro biadesivo

  • una palla di gomma (di quelle piccole) oppure di gommapiuma (se si gioca in casa!)

Rivestiamo le bottiglie del latte vuote con i fogli di carta colorata. Un foglio A4 è sufficiente per rivestire una bottiglia. Per fermare il foglio di carta sulla bottiglia possiamo usare del nastro biadesivo. Avremo così le nostre bottiglie di plastica colorate in poco tempo e senza sporcare niente.

Una volta rivestite le bottiglie, mettiamole a terra e formiamo un triangolo.

Decidiamo quanto distanti dobbiamo metterci per lanciare la palla.

Segniamo la linea della distanza a terra con del nastro di carta. e cominciamo a giocare.

Scopo del gioco:

buttare giù quanti più birilli è possibile

Tiri a disposizione:

tre per ogni squadra
Le bottiglie si possono decorare anche in altro modo, ma la versione basic (che ho usato io) è quella più veloce. Possono anche essere riempite con acqua, sabbia, terra per rendere il gioco più difficile.

Buon gioco a tutti

Commenti

  1. non ci avevo mai pensato a quanto fosse semplice riprodurlo a casa..

    RispondiElimina
  2. Bella idea, proprio come piaccino anche a me: semplice, colorata e riciclosa!!! Complimenti!!!

    RispondiElimina
  3. Se pensate che una cosa del genere, molto simile a quella che ho realizzato io, l'ho vista in un negozio di giocattoli con su il marchio "gioco ecologico" ... taccio sul prezzo!

    RispondiElimina
  4. Davvero ogni gioco può essere riprodotto in casa! Potresti citare la partecipazione a Love of Learning o sotto forma di link o mettendo il banner?

    RispondiElimina
  5. carini, anch'io sto preparando qualcosina di simile che pubblicherò nei prossimi giorni, grazie di essere passata da me, mi unico al tuo sito con piacere a presto!

    RispondiElimina
  6. Bravissima, ci volevano proprio un po' di giochi nel Linky! E questo è proprio uno di quei giochi che ho inserito nella lista da far fare ai bimbi per quando ci sarà la festa! Quindi mi ricorderò dei tuoi consigli!
    Grazie mille per averlo inserito!
    Buona giornata

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Ispirazioniandco 48: SIPARIO

31 dicembre 2018...e anche questo anno, fra qualche ora ce lo togliamo definitivamente di mezzo. Un bel sipario rosso pesante che cade su 12 mesi intensi, stancanti, difficili eppure bellissimi.

Più che un momento di bilanci, questo è un momento di chiusure, più o meno definitive ma pur sempre chiusure.

Regala Un Libro per Natale. La mia partecipazione

Sono stata indecisa fino alla fine, fino all'ultimo giorno utile per partecipare, poi alla fine ho ceduto all'ultima mail di Fedrica e anche per questo anno ho partecipato allo swap di Natale più fiko che c'è: "Regala un Libro per Natale"!
Un abbinamento perfetto e una intesa assoluta, quella con Grazia e suo figlio Pietro.
Così, appurato che i nostri due ragazzi hanno gli stessi gusti in fatto di lettura, abbiamo deciso di regalarci lo stesso libro: Diario di una Schiappa. Una vacanza da panico.

L'Ometto è cresciuto, i suoi gusti in fatto di libri si sono evoluti e io ancora non sono riuscita a raccontarvelo...sarà uno dei miei buoni propositi per il 2019.

Saponette gel fai da te

Succede, capita, che si guardi distrattamente Facebook dal cellulare. Un po' per abitudine, un po' per passare il tempo, un po' perché non si ha la voglia di fare letture un po' più impegnate, un po' per curiosità.
E di certo un video attira molto di più l'attenzione di un testo scritto.
Così è successo che un paio di sere fa io sia stata ipnotizzata da un video tutorial nel quale venivano realizzate saponette gelatinose.
A me l'idea di fare il sapone a casa mi è sempre piaciuta molto. Non ho mai provato perchè ho sempre avuto molta paura di usare la soda, quindi ho sempre cercato scorciatoie. Vi ricordate delle mie saponette alla glicerina? Ecco diciamo che anche in quel caso ho un po' barato!
Quando invece ho visto il video tutorial qualche giorno fa ho pensato "Ma dai! Può essere mai così semplice? Ci devo provare".
Detto, fatto, domenica mi sono fatta aiutare dall'Ometto e ora vi spiego bene cosa abbiamo combinato.

Ingredienti:

una bust…