Passa ai contenuti principali

anonimo ciclista

Caro ciclista,
anche se non ti conosco, in fondo in fondo ti voglio un po' bene e ti vorrei far notare qualche cosa che forse a te sfugge.
Caro ciclista, siamo a Roma e non ad Amsterdam. Se giri per Roma di notte tutto vestito di nero corri un serio pericolo! Forse saresti in pericolo anche su una pista ciclabile, ma di sicuro lo sei su una strada trafficata alle 8 di sera.
Caro ciclista, i segnali stradali valgono anche per te che sei su due ruote, non solo per noi che siamo comodamente seduti in macchina: agli incroci tocca che ti fermi e guardi, non ti è mica dovuto per contratto avere sempre la precedenza.
Caro ciclista, hai presente quel palo lungo giallo che finisce con quelle tre lucine che ogni tanto si accendono? Non è un albero di Natale, si chiama semaforo e va rispettato da tutti, anche dai pedoni, figurati se non lo devi rispettare anche tu.
Caro ciclista, a me hanno insegnato che quando vuoi girare e vuoi andare su un'altra strada devi alzare il braccio corrispondente. Non mi dire che tanto non lo nota nessuno, tu almeno provaci.
Caro ciclista, tanto lo so che non leggerai mai questo post, ma io ti scrivo lo stesso perchè forse lo leggerà qualcun'altro che si sentirà ugualmente tirato in causa, perchè non mi va di tirare giù il finestrino e strillarti dietro tutte queste cose (troppa fatica e poi uscirebbe anche qualche improperio!).
Con ciò chiudo, anonimo ciclista e ti mando i miei saluti!

Commenti

Post popolari in questo blog

Di arredamento, sogni e ispirazioni

Ultimamente, lo avrete notato, sto mettendo mano ad alcuni mobili di casa. Mi sono data al craft estremo passando dalla semplice passata di cera ai mobili, a lavori di tappezzeria realizzati in tandem con mia mamma. In pratica sto cercando di dare una nuova possibilità a sedie e mobili e complementi d’arredo che così come erano non mi piacevano più. Però per fare questo lavoro io ho anche bisogno di ispirazione, molta ispirazione? Dove trovarla?

Calendario dell'Avvento nei barattoli delle conserve

Anche se sono arrivata tardi a scrivere questo post e, ormai, di barattoli ne sono rimasti pochi, vio volgio raccontare del Calendario dell'avvento di quest'anno. L'idea di partenza è stata quella di riciclare i barattoli di vetro delle conserve. Per fortuna l'idea mi è venuta per tempo e sono riuscita a mettere da parte i barattoli. Far diventare un barattolo da conserva una casella del Calendario dell'Avvento non è afffatto difficile, ora vi spiego come ho fatto.

Una dolce rosa...di mele

Mi è stato lanciato un guanto di sfida e io non potevo non raccoglierlo! "Guarda che belle le torte a torma di rosa. Tu le sai fare?" Ecco, giusto il tempo di un rapido giro al supermercato e mi sono messa all'opera per questo dolce semplice, veloce e da mangiare tiepido, ideale da gustare con una buona tazza di thè fumante. Unica variante rispetto alla sfida è che, anzichè fare una torta grande, ho preferito fare sei tortine ognuna delle quali risulta essere un bocciolo. Ora vi dico come ho fatto.