Passa ai contenuti principali

LA CASA E IL NATALE: il nostro Calendario dell'Avvento


A noi piace il Natale, ci piace tirare fuori dalle scatole le decorazioni, ci piace addobbare l'albero, ci piace fare il Presepe. A me piace anche accendere candele.
Casa nostra a Natale si trasforma e noi siamo tutti e tre impegnati insieme in questa trasformazione.
Abbiamo coinvolto lo Gnomo sin da piccolissimo: quando aveva 11 mesi abbiamo fatto il nostro primo albero di cartone (che ancora resiste).


Se devo pensare a qualche cosa che caratterizza la nostra casa a Natale, non ho dubbi, penso al Calendario dell'Avvento, ogni anno diverso (e ogni anno sempre più grande), che di prepotenza si impossessa di un'anta dell'armadio a muro dell'ingresso.
E' il primo segno di Natale che entra dentro casa e che ci tiene compagnia per tutti i giorni che precedono l'arrivo di Babbo Natale.
Sono affezionata a questo calendario anche perché non è una tradizione che mio marito ed io ci siamo portati a presso dalle nostre rispettive case: è una tradizione che sta con noi da quattro anni, da quando è nato lo Gnomo.

Non mi resta quindi che presentarvi il nostro Calendario dell'avvento 2012



Per realizzarlo ho tagliato 24 quadrati di carta colorata di 21 x 21 centimetri
li ho poi piegati e incollati in questo modo.


Su un cartoncino giallo ho disegnato 24 cerchi, li ho numerati e li ho ritagliati

Ho poi incollato i dischi sulle tasche di carta e ho attaccato tutto sull'anta dell'armadio a muro con il patafix.

All'interno di ogni tasca lo Gnomo troverà:

  • cioccolatini
  • regalini
  • materiale per lavoretti da realizzare con mamma e papà
  • qualche gettone per la giostra

Con questo post partecipo alla Staffetta di Blog in Blog


Un post alle ore 9.00 ogni 15 del mese in contemporanea con altri blogger su un argomento prestabilito. Prossimo appuntamento 15 dicembre

 
Con questo post partecipo anche al Mercoledì dell'arte

Commenti

  1. sicuramente decorativo e comodo per infilare e sfilare i regalini

    RispondiElimina
  2. bellissimo e coloratissimo:) brave!

    RispondiElimina
  3. Molto carino e colorato! Grazie per l'idea.

    RispondiElimina
  4. Ma che bello! Creare una nuova tradizione e pensare che qualcuno la tramanderà. Magari per generazioni...favoloso! Grazie.

    RispondiElimina
  5. Fantastico! e telo dico in Toscano: mi Garba da morire!!!!

    RispondiElimina
  6. Ciao, tramite alcune blogger ho conosciuto il tuo blog, mi sono iscritta tra i tuoi lettori fissi e ti invito a passare nel mio blog
    http://nonsoloconvivio.blogspot.it/2012/11/premio-blog-100-affidabile.html
    perchè ti ho assegnato un premio .....
    Ciao da Annaemy-

    RispondiElimina
  7. Bello! Anchh'io adoro natale ed addobbi e programmo il natale con largo anticipo......

    RispondiElimina
  8. Ma che bella idea e ben realizzata. ciao Paola

    RispondiElimina
  9. Mai usato calendario dell'avvento, ma questo è proprio semplice e carino. Ciao

    RispondiElimina
  10. Anche da noi calendario in progress :) il nostro nasce 4 anni fa ed è come un gatto dalle nove vite: ogni anno si rinnova :)
    Bellissimo il tuo, mi piace un sacco!

    RispondiElimina
  11. Carini il calendario e grazie per le spiegazioni!

    RispondiElimina
  12. Calendario dell'avvento stupendo e unico nel suo genere!
    Buon weekend!

    Abbracci dal Portogallo,
    Ana Love Craft
    www.lovecraft2012.blogspot.com

    RispondiElimina
  13. Che bello questo tuo calendario semplice, allegro e lineare

    RispondiElimina
  14. Sono contenta che vi piaccia!!

    RispondiElimina
  15. Brava! Ma che carino e allegro! E' proprio vero che quando c'è in casa un bimbo le tradizioni si sentono di più ed anche le abitudini cambiano... anch'io non l'avevo mai fatto prima, nè avuto da bambina, ma credo che continuerò anch'io come voi!
    Buona serata

    RispondiElimina
  16. non vedo l'ora che arrivi venerdì sera per attaccarlo e poi da sabato si comincerà ad aprire la prima busta!

    RispondiElimina
  17. bellissimo questo calendario!!!

    RispondiElimina
  18. Questo è davvero spaziale!!!!

    RispondiElimina
  19. Era veramente gigantesco: un'intera anta scorrevole di armadio a muro!

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Di arredamento, sogni e ispirazioni

Ultimamente, lo avrete notato, sto mettendo mano ad alcuni mobili di casa.
Mi sono data al craft estremo passando dalla semplice passata di cera ai mobili, a lavori di tappezzeria realizzati in tandem con mia mamma.
In pratica sto cercando di dare una nuova possibilità a sedie e mobili e complementi d’arredo che così come erano non mi piacevano più.
Però per fare questo lavoro io ho anche bisogno di ispirazione, molta ispirazione? Dove trovarla?

Calendario dell'Avvento nei barattoli delle conserve

Anche se sono arrivata tardi a scrivere questo post e, ormai, di barattoli ne sono rimasti pochi, vio volgio raccontare del Calendario dell'avvento di quest'anno.
L'idea di partenza è stata quella di riciclare i barattoli di vetro delle conserve. Per fortuna l'idea mi è venuta per tempo e sono riuscita a mettere da parte i barattoli.
Far diventare un barattolo da conserva una casella del Calendario dell'Avvento non è afffatto difficile, ora vi spiego come ho fatto.

Le frittelle di Carnevale - la ricetta

Le frittelle sono di gran lunga i dolci di carnevale preferiti dall'Ometto.
Alle frittelle pensavo quando ho deciso di aprire la raccolta "Ricette di Carnevale". In pratica anzichè scrivere la ricetta ho ben pensato di indire un Linky Party!
Avete ancora tempo 15 giorni per partecipare, vi aspetto con le vostre ricette!

Intanto oggi è arrivato il momento di darvi la mia ricetta, direttamente da casa di mamma, che ha recuperato la ricetta di nonna... in praticva una vera e propria ricetta di famiglia.

Ingredienti:

250 gr di riccotta150 gr di farina2 uova60 grammi di zuccherobuccia di limone o di arancia grattugiatamezza bustina di lievito (2 cucchiaini da caffè)  Procedimento

Mescolate la ricotta con lo zucchero poi aggiungete le uova, la farina, la buccia di limone e per finire il lievito.

Friggete le frittelle in olio caldo.
La dose per realizzare la frittella è di un cucchiaino da thè colmo.


Inlinkz Link Party