Passa ai contenuti principali

ricicliamo una vecchia camicia: da taschino a beauty-case


Mio marito, ormai, quando mi vede con le forbici in mano trema! Trema ancor di più se in una mano tengo le forbici e dall'altra un pezzo di stoffa che lui riconosce come una sua camicia (vaglielo a spiegare, poi che è vecchia e con il colletto rovinato)!!!!
Ora la mia domanda è: meglio utilizzarla come straccio per spolverare o usare la stoffa per cucire un beauty case? Io opto per la seconda possibilità.



Cosa mi è servito per il mio nuovo beauty case da borsetta?

Il taschino di una camicia di mio marito (una camicia ormai destinata al riuso!!!)


Un fiore fatto con il mio fiammante tricotin e abbellito con due bottoni


e un po' di colla a caldo e il mio nuovo beauty case porta trucco è pronto!!!
Per non far uscire tutto fuori ho anche messo due automatici trasparenti.

Se volete partecipare a questo linky party del riciclo ecco le istruzioni:
dovere inserire il link del  post (che ha come tema il riciclo di vecchie camicie o vecchi capi di abbligliamento) nella pagina dei commenti.
Non occorre avere un progetto inedito: può essere anche vecchio, basta che sia a tema con l'argomento e al suo interno sia riportato il banner del linky party!





Commenti

  1. Molto carino!
    Questo invece il link al mio lavoretto con due camicie uguali di mio marito, anche loro consumate su collo e polsini:
    http://hofattoilcomposto.blogspot.it/2012/07/anche-questo-lho-riciclato-da-due.html
    Ciao!

    RispondiElimina
  2. Decisamente meglio il Beauty! se passi da me c'è un premio che ti aspetta ;) Ciao.

    RispondiElimina
  3. Anch'io uso il tricotin...l'ho comprato per le mie bimbe ricordando come lo usavo io da piccola ma è ancora un pò difficile per loro e allora mi ci diverto io!
    Lena (Alta priorità)
    PS: grazie di essere passata!

    RispondiElimina
  4. Ciao! Ho il piacere di conoscere il tuo blog grazie all'iniziativa di kreattiva, mi unisco ai tuoi follower! ti aspetto da me se ti va :-)
    http://nailartbyrachele.blogspot.it/

    p.s. sei sicura siano vecchie le camicie? non è che a furia di tagliare ci hai preso la mano??? :-)

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Di arredamento, sogni e ispirazioni

Ultimamente, lo avrete notato, sto mettendo mano ad alcuni mobili di casa.
Mi sono data al craft estremo passando dalla semplice passata di cera ai mobili, a lavori di tappezzeria realizzati in tandem con mia mamma.
In pratica sto cercando di dare una nuova possibilità a sedie e mobili e complementi d’arredo che così come erano non mi piacevano più.
Però per fare questo lavoro io ho anche bisogno di ispirazione, molta ispirazione? Dove trovarla?

Calendario dell'Avvento nei barattoli delle conserve

Anche se sono arrivata tardi a scrivere questo post e, ormai, di barattoli ne sono rimasti pochi, vio volgio raccontare del Calendario dell'avvento di quest'anno.
L'idea di partenza è stata quella di riciclare i barattoli di vetro delle conserve. Per fortuna l'idea mi è venuta per tempo e sono riuscita a mettere da parte i barattoli.
Far diventare un barattolo da conserva una casella del Calendario dell'Avvento non è afffatto difficile, ora vi spiego come ho fatto.

Le frittelle di Carnevale - la ricetta

Le frittelle sono di gran lunga i dolci di carnevale preferiti dall'Ometto.
Alle frittelle pensavo quando ho deciso di aprire la raccolta "Ricette di Carnevale". In pratica anzichè scrivere la ricetta ho ben pensato di indire un Linky Party!
Avete ancora tempo 15 giorni per partecipare, vi aspetto con le vostre ricette!

Intanto oggi è arrivato il momento di darvi la mia ricetta, direttamente da casa di mamma, che ha recuperato la ricetta di nonna... in praticva una vera e propria ricetta di famiglia.

Ingredienti:

250 gr di riccotta150 gr di farina2 uova60 grammi di zuccherobuccia di limone o di arancia grattugiatamezza bustina di lievito (2 cucchiaini da caffè)  Procedimento

Mescolate la ricotta con lo zucchero poi aggiungete le uova, la farina, la buccia di limone e per finire il lievito.

Friggete le frittelle in olio caldo.
La dose per realizzare la frittella è di un cucchiaino da thè colmo.


Inlinkz Link Party