Passa ai contenuti principali

Giro del mondo con i libri

Non so se riuscirò a fare un vero e proprio giro del mondo con i libri, ma ci voglio provare!
Ecco allora i miei libri preferiti, quelli che rileggerei anche subito (se ne avessi il tempo). Sono quasi sempre le opere che mi hanno fatto scoprire l'autore, sono i libri che mi hanno incantato e che mi hanno trascinato in un altro mondo!



Comincio il giro da un libro francese: Il piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry. Un libro che ha tante letture, una per ogni età ed è per questo che ho deciso che fra qualche giorno passerà di diritto nella libreria dello Gnomo!

Poi una mia grande passione che ho letto più volte, ma non mi stancherei mai di leggerlo: Il Maestro e Margherita di Michail Bulgakov.

Il viaggio prosegue nell'Estremo Oriente con Banana Yoshimoto che esordisce con Kitchen. Ecco, io non riesco a raccontare la trama di nessun libro di questa scrittrice perché non trovo mai le parole adatte per farlo!

Girando ancora il mondo trovo l'India e i Padiglioni Lontani di Mary Margaret Kaye, che a vederlo è veramente un mattone!!!

Nel mio viaggio fra i libri approdo in Africa e trovo Wilbur Smith che mi ha affascinato per la prima volta con Alle fonti del Nilo.

In Europa ci siamo già stati, quindi a me non mi resta che prendere la nave e attraversare l'Oceano!

In Sud America mi aspetta Isabella Alliende e la sua Casa degli Spiriti (per la verità adoro tutti i suoi libri, anche quelli per ragazzi).

Della letteratura Statunitense non saprei cosa scegliere, ma visto che ancora non ho scelto un libro di poesia, non posso non citare l' Antologia di Spoon River di E.L. Masters.

E qui, purtroppo, mi fermo!

I

Con questo post partecipo alla staffetta Di Blog in Blog

Un post alle ore 9.00 ogni 15 del mese in contemporanea con altri blogger su un argomento prestabilito. Prossimo appuntamento 15maggio

Commenti

  1. non conosco...ma questo giro mi piace molto:)))

    RispondiElimina
  2. Che viaggio meraviglioso ci ha suggerito la staffetta extra!

    RispondiElimina
  3. Che belli questi libri, li conosco quasi tutti e devo dire che è una bellissima scelta.
    Ciao
    Norma

    RispondiElimina
  4. Bella scelta! Mi piacciono molto tutti, mi pare abbiamo gusti comuni!

    RispondiElimina
  5. Bella scelta, abbiamo alcune letture in comune :) vedo. ciao!

    RispondiElimina
  6. che bei libri, la casa degli spiriti è bellissimo... partecipo anche io alla staffetta anche se da outsider... a presto http://bimamma.blogspot.it/2013/04/di-blog-in-blog-girovagando-nel.html

    RispondiElimina
  7. Amo la Allende e Banana Yoshimoto, ma sai che non sono riuscita ad apprezzare nè finire "Il maestro e Margherita"?tutte le mie amiche lo considerano un capolavoro, mi dispiace non essere arrivata a coglirrne la bellezza, riproverò più avanti, forse mi sono fermata troppo presto!che mi consigli?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La parte più bella de Il Maestro e Margherita sta nei capitoli finali! Prova a leggerlo senza impelagarti troppo nel capitolo su Pilato che è forse il capitolo più ostico di tutto il libro e tieni sempre a mente che è una storia fantastica (nel senso letterale del termine)!!!

      Elimina
  8. Belli questi libri anche se un posto speciale è dedicato al Piccolo Principe che come dici tu è proprio un libro che ha tante letture: una per ogni età!!! L'ho già letto 3 volte...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io vorrei tanto averlo qui, ora... http://www.mammamogliedonna.blogspot.it/2013/02/la-mia-liberazione-in-3-atti-zebuk-day.html

      Elimina
    2. Che liberazione coraggiosa che hai fatto!!!

      Elimina
  9. Libri che ho letto e in effetti pietre miliari!

    RispondiElimina
  10. Tutte ottime letture...bellissimo giro del mondo!!!

    RispondiElimina
  11. Il maestro e Margherita, Il piccolo Principe, La casa degli spiriti...li ho anch'io e li adoro...che voglia di rileggerli mi hai messo...appena ho un pochino più di tempo devo ricominciare a leggere, è una cosa che mi manca tantissimo.
    Approfitto del commento per ringraziarti della visita da me e del commento, grazie di cuore.
    Un abbraccio e buon fine settimana
    Anna

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Marzo: solo cose belle

  Siamo già arrivati a fine Marzo e io sono di nuovo pronta per mostrarvi la mia agendina di cose belle. Questo mese è stato difficilissimo trovare cose belle, almeno fino a quando non ho trovato questa frase  Da questo momento poi anche questo pazzo mese ha cominciato a ingranare per il verso giusto e io posso raccontarvi qui almeno 2 cose belle (che non saranno tante ma sono sicuramente meno di niente). La prima cosa bella viene dritta dritta, il giorno prima che il Lazio entrasse in zona rossa, dal ritiro del catechismo di Cresima di mio figlio.  Vi lascio anche il link al corto della Pixar che ci ha fatto vedere solo se poi nei commenti mi promettente di dirmi a quale dei tre protagonisti vi sentite più vicini 😉.  La seconda cosa bella è la primavera e le giornate che cominciano ad allungarsi.  Che poi in primavera fioriscono i fiori ma fioriscono anche le idee... Con questo post partecipo a

Progetti di giardinaggio aspettando la primavera

Le giornate si stanno allungando e io presto tornerò a passare i fine settimana nella casa in campagna così ho cominciato a progettare alcuni cambiamenti. Lo scorso anno mi sono dedicata a sistemare le porte e i comodini della camera da letto, vi ricordate? Quest'anno, invece, mi è venuta voglia di sistemare un po' l'esterno della casa perché lo scorso anno mi sono limitata a togliere erbacce e a estirpare una pianta rampicante molto invasiva. Sì ma da dove partire? Beh, intanto cercando sul web un po' di ispirazioni. E così sono annegata, di nuovo, nel mare di Pinterest: ho cominciato a guardare, studiare, salvare pin e ben presto  mi sono ritrovata in una altra dimensione di colori e di profumi. Ho poi cercato di capire come poter realizzare piccole aiuole, o meglio, piccoli giardini delle fate e le rotelle della creatività hanno cominciato a girare vorticosamente... So già che il lavoro sarà lungo e che non riuscirò a fare quest'anno tutte le cose che ho in mente

Calendario dell'Avvento nei barattoli delle conserve

Anche se sono arrivata tardi a scrivere questo post e, ormai, di barattoli ne sono rimasti pochi, vio volgio raccontare del Calendario dell'avvento di quest'anno. L'idea di partenza è stata quella di riciclare i barattoli di vetro delle conserve. Per fortuna l'idea mi è venuta per tempo e sono riuscita a mettere da parte i barattoli. Far diventare un barattolo da conserva una casella del Calendario dell'Avvento non è afffatto difficile, ora vi spiego come ho fatto.