Passa ai contenuti principali

CHI HA PAURA DI FACEBOOK?


Chi ha paura di Facebook alzi la mano! Poi però mi deve anche spiegare di che cosa ha paura, perché io questa cosa qui non l'ho ancora capita.

Io ho paura di usare il trapano perché ho paura di bucarmi un dito o di bucare una tubatura o di prendere un filo elettrico. Ho paura di usare la sega elettrica quasi per gli stessi motivi del trapano.

Facebook però è un mezzo di condivisione di idee e allora di cosa dovrei aver paura?

  • di condividere?
  • delle mie idee?
  • delle idee di chi scrive sulla mia bacheca perché io gliel'ho permesso?
Facebook è anche un mezzo molto potente e che arriva un po' ovunque, lo so anche io che quello che si pubblica non torna più indietro, ma stiamo pur sempre parlando di un mezzo e siamo noi a doverlo usare e a darci delle regole.

Spesso, poi, per chi ha un blog è una vetrina dove farsi conoscere e farsi apprezzare. 

Secondo me non è Facebook che è demoniaco, siamo noi che lo usiamo male!

Eccole mie quattro regolette per l'utilizzo di Facebook (che applico sia per la mia pagina personale che per la pagina del blog)
  1. non caricare foto con persone (la foto di una creazione, di un paesaggio, di una macchina in fondo non è così importante)
  2. non concedere amicizia a sconosciuti (questo vale un po' meno per la pagina del blog, ma comunque anche lì si può risalire a un altro blog o a chi lo gestisce)
  3. impostare al massimo il livello di privacy
  4. non rendere pubblici tutti i dati personali (Città, indirizzo, numero di telefono)
Personalmente sono anche restia a caricare le applicazioni che richiedono l'accesso alla rubrica della posta elettronica (però questo, forse è un discorso un po' più lungo).

E poi girano tante belle e sane iniziative di condivisione come Di Blog in Blog! Senza Facebook noi non saremo mica qui tutti insieme a scrivere e a condividere idee!!

Voi cosa ne pensate? Come utilizzate Fb e gli altri Social Network? 

Parlano di Facebook insieme a me per questo giro straordinario di staffetta:


 1) Alessia scrap & craft - http://www.4blog.info/school
4) Ilde Garritano www.mammadiludovica.com
8) Samanta Giambarresi - http://samantagiambarresi.wordpress.com/
9) Marta - www.ufomom.com
10)Le avventure della pandfamily - www.emmaeluca.com  
18) Una Mammetta Pasticciona - http://unamammettapasticciona.blogspot.it/
19) Home sweet home / www.homesweethome00.blogspot.com


Con questo post partecipo alla staffetta Di Blog in Blog
Un post alle ore 9.00 ogni 15 del mese in contemporanea con altri blogger su un argomento prestabilito. Prossimo appuntamento 15 luglio


Commenti

  1. Ciao, certo è che l'inziativa "di blog in blog" è deliziosa. Il tuo post è realistico...anche io ho le tue stesse regole! INDUBBIAMENTE!!
    Buon w.e. NI

    RispondiElimina
  2. Trovo che facebook sia un'opportunità da cogliere per chi ha un blog o una pagina dove pubblicare le proprie creazioni. Per il resto... non ne sentivo la necessità!
    CIAO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho aperto l'account per mantenermi in contatto con i miei ex compagni di scuola. Prima ci scrivevamo le mail e tutti rispondevano a tutti e puoi immaginarti il pasticcio. L'utilizzo di Facebook ha reso tutto più semplice.

      Elimina
  3. Applico anch'io le tue regole e considero FB uno strumento utile per condividere tante cose, ma non certo tutte ;) Buon inizio settimana!

    RispondiElimina
  4. Faccio esattamente come te, usare sfruttando lo al meglio senza diffondere dati sensibili, w la condivisione ma anche la privacy!:-)

    RispondiElimina
  5. Penso anche io che Facebook sia un ottimo strumento di condivizione, ma bisogna fare molta attenzione alla privacy...agli amici degli amici...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In che senso agli amici degli amici. Possono accedere e guardare la mia bacheca solo i miei amici. Poi, se i miei amici condividono sulla loro bacheca a me comunque risulta e quindi riesco a monitorare.

      Elimina
  6. Io sinceramente ho meno paura del trapano, sono brava col fai da te, mi sono fatta tutti invilì della mansarda.
    L'unica cosa di cui ho paura è mio marito quando (raramente) mi vuole aiutare
    L 'ultima volta sono finita al Pronto Soccorso con un dito trapanato ed ho pure faticato a far capire che mio marito non è un violento ma solo un imbranatissimo
    Ma tornando a Fb non lo capisco Troppe informazioni, preferisco il Blog
    Ciao
    Norma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non ci penso proprio a farmii aiutare da mio marito (che per altro non gli verrebbe mai in mente di proporsi:PP). tutte le info che chiede Facebook io non gliel'ho mica date!!!

      Elimina
  7. Io mi sono iscritta a FB proprio con l'intento di condividere e apprendere nuove e esperienze, da amiche di tastiera, che come me, amano i lavori creativi ...

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Marzo: solo cose belle

  Siamo già arrivati a fine Marzo e io sono di nuovo pronta per mostrarvi la mia agendina di cose belle. Questo mese è stato difficilissimo trovare cose belle, almeno fino a quando non ho trovato questa frase  Da questo momento poi anche questo pazzo mese ha cominciato a ingranare per il verso giusto e io posso raccontarvi qui almeno 2 cose belle (che non saranno tante ma sono sicuramente meno di niente). La prima cosa bella viene dritta dritta, il giorno prima che il Lazio entrasse in zona rossa, dal ritiro del catechismo di Cresima di mio figlio.  Vi lascio anche il link al corto della Pixar che ci ha fatto vedere solo se poi nei commenti mi promettente di dirmi a quale dei tre protagonisti vi sentite più vicini 😉.  La seconda cosa bella è la primavera e le giornate che cominciano ad allungarsi.  Che poi in primavera fioriscono i fiori ma fioriscono anche le idee... Con questo post partecipo a

#solocosebelle di Giugno

Se il mese di Maggio è andato via veloce (troppo veloce, a dire la verità), Giugno è stato pieno di eventi memorabili e non potevo non raccontarveli. In realtà non avrei potuto, ancora una volta, saltare l'appuntamento con #solocosebelle di Fioredicollina . Senza troppi preamboli ecco le mie cose belle di giugno Uno Riaprono i musei e noi ne approfittiamo per una fantastica visita guidata ai Musei Vaticani. Bella, faticosissima ma senza dubbio un bel nutrimento per lo spirito. Avrebbero potuto anche lasciarmi lì dentro, davanti alla Scuola di Atene di Raffaello e io non avrei minimamente protestato. Due Un anno scolastico difficile si è concluso in modo molto positivo! Sempre in presenza tranne le 2 settimane nelle quali siamo stati zona rossa. Bravi tutti i ragazzi, gli insegnanti e le famiglie perchè questo a settembre sembrava davvero un traguardo difficile da raggiungere. Ora lo studente si rilassa e si gode le sue meritate vacanze! Tre Finalmente a giugno è arrivato il nostro

Bouquet di fiori di carta

Qualche giorno fa, dopo aver realizzato questo bouquet di fiori ho pensato che la cosa divertente del fare la blogger è poter creare cose inutili con i materiali più improbabili. Non datemi torto! Io negli anni ho fatto di tutto usando qualsiasi materiale e molte tecniche. Non avevo mai usato, però, tovaglioli di carta per realizzare dei fiori. L'idea mi è venuta, come al solito, navigando su Pinterest in cerca di ispirazione per un altro lavoro (che vedrete fra qualche giorno, ma che per il momento è top secret!). Come spesso succede non cercavo tutorial per realizzare fiori con i tovaglioli. io volevo realizzare fiori di ciliegio con la tecnica dell'origami. Idea fikissima se non fosse che dopo 2 giorni di prove ho dovuto arrendermi per manifesta incapacità. Ho dovuto fare varie prove trovare la giusta dimensione dei miei fiori, ma alla foine sono molto soddisfatta del risultato e ora vi spiego come ho fatto. Ogni fiore è realizzato con un tovagliolo di carta multivelo.  Per