Passa ai contenuti principali

clutch bag con materiale di riciclo


Alle buste colorate non so proprio resistere. Quando le trovo le piego per bene e le metto da parte. Qualche mese fa avevo fatto un porta trucco con una favolosa busta di plastica viola.

Qualche giorno fa, invece ho avuto tra le mani una busta di plastica verde smeraldo e una gialla.
Io raramente prendo in mano l'uncinetto e ancor più raramente lo faccio senza seguire uno schema, ma per fortuna viviamo anche di eccezioni e non solo di regole.

Ho tagliato a strisce la busta verde (tutta) ho preso l'uncinetto più grande in mio possesso (n. 7,5) e ho cominciato a lavorare a maglia alta fino a quando non ho finito tutta la fettuccia che avevo a disposizione.

Ho creato un po' di fettuccia con la busta gialla e ho fatto un giro completo del lavoro  a maglia alta per rifinire il rettangolo.

Ho poi cucito a maglia bassa e applicato un fiorellino giallo per decorazione.


Con questo post partecipo alla raccolta


Commenti

  1. Ciao, passa da me e partecipa alla mia iniziativa ;-)
    http://nailartbyrachele.blogspot.it/2013/07/partecipa-alliniziativa-seguiamoci-su.html

    RispondiElimina
  2. Ma che bella ! ho visto il portatrucco ma io sono patita per buste ,bustine ,pochette e quindi questa la trovo bellissima e tutta riciclosa . Complimenti.

    RispondiElimina
  3. Che bella! Bravissima!
    Ti copierò l'idea dei colori e dei contenitori piccoli (con una borsa grande è tutto più difficile, ci vogliono un sacco di buste che qui ormai scarseggiano...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e poi se la devo dire proprio tutta, io mi stufo a usare l'uncenetto. Devo fare progetti che si concludono velocemente altrimenti il rischio che rimangano incompiuti è alto!

      Elimina
  4. Non ho la tua fantasia, non mi vengono mai in mente idee per riciclare anche se a volte qualche lampadina si accende per poi subito spegnersi.
    Spero di imparare qualcosa da te in questa avventura che ci accomuna
    Ciao
    Norma

    RispondiElimina
  5. Ciao Norma! prova a chiederti, quando stai per buttare qualche cosa se in realtà non ti potrebbe servira ancora, magari con qualche modifica!

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Ispirazioni&Co 40 - Emozioni: uova decorate

Lo so Pasqua è passata e oggi non è neanche il primo giorno del mese. Non me lo dite, lo so da me che sono in un ritardo cosmico! Che io ci ho provato  pianificare per benino anche questo blog, ma proprio non ci riesco. Ora voi mi chiederete: cosa ha a che fare il tema di questo mese di Ispirazioni&Co, emozioni, con la Pasqua? La risposta più ovvia è che il giorno del lancio del nuovo tema quest'anno è coinciso con il giorno di Pasqua. Ma questo non è un posto da risposte banali, giusto?

Bouquet di fiori di carta

Qualche giorno fa, dopo aver realizzato questo bouquet di fiori ho pensato che la cosa divertente del fare la blogger è poter creare cose inutili con i materiali più improbabili. Non datemi torto! Io negli anni ho fatto di tutto usando qualsiasi materiale e molte tecniche. Non avevo mai usato, però, tovaglioli di carta per realizzare dei fiori. L'idea mi è venuta, come al solito, navigando su Pinterest in cerca di ispirazione per un altro lavoro (che vedrete fra qualche giorno, ma che per il momento è top secret!). Come spesso succede non cercavo tutorial per realizzare fiori con i tovaglioli. io volevo realizzare fiori di ciliegio con la tecnica dell'origami. Idea fikissima se non fosse che dopo 2 giorni di prove ho dovuto arrendermi per manifesta incapacità. Ho dovuto fare varie prove trovare la giusta dimensione dei miei fiori, ma alla foine sono molto soddisfatta del risultato e ora vi spiego come ho fatto. Ogni fiore è realizzato con un tovagliolo di carta multivelo.  Per

Esperimenti creativi: la diamond painting

Ciao! Avete passato bene le vacanze estive? Prima di raccontarvi come ho trascorso le mie vi volevo mostrare questa tela realizzata con la tecnica della diamond painting e terminata poco prima dell'arrivo delle vacanze. Faccio un passo indietro e vi racconto del perché abbia fatto la follia di cominciare (e poi di concludere) un lavoro del genere.