Passa ai contenuti principali

Set di barattoli da cucina per le vacanze


A me da fastidio andare in vacanza e lasciare zucchero e sale nelle confezioni originali perché è difficilissimo, se non impossibile, richiuderle ed è mera utopia riportare le confezioni indietro senza litigare con il marito e senza ritrovarsi la macchina piena di sale o di zucchero.

Pensiamo anche che per una settimana, o nella migliore delle ipotesi quindici giorni di vacanza un chilo di sale e un chilo di zucchero sono troppi e noi non li consumeremo mai.

Abbiamo, allora, bisogno di barattoli di plastica che siano provvisti di un tappo che chiude bene. Ancora meglio se non compriamo niente di nuovo, ma ricicliamo quello che abbiamo in casa.
Io in casa avevo un po' di barattoli di cioccolata in polvere e ho utilizzato quelli.

Non mi sono limitata ai barattoli di sale e zucchero e già che c'ero ho preparato anche a quelli per la farina e il pan grattato.

Materiali occorrenti per questo progetto:

  • barattoli di plastica con coperchio
  • gomma crepla
  • pennarello indelebile
  • spago da cucina
  • colla a caldo
Aiutandomi con una sagoma ho ritagliato le nuvolette di gomma crepla. Ho deciso di farle di diversi colori per aiutare, anche visivamente, a non commettere errori riguardo al contenuto dei barattoli (a non scambiare il sale con lo zucchero, per intenderci).

Ho scritto le etichette con un pennarello indelebile e ho lasciato asciugare (la gomma crepla non assorbe tanto inchiostro e il rischio di rovinare la scritta è alto).

Ho, poi incollato le etichette con un po' di colla a caldo e ho rifinito con lo spago da cucina.

E il mio set di barattoli da viaggio è pronto!





Commenti

  1. Belli, utili e allegri. Brava! =)
    Daniela

    RispondiElimina
  2. Ti saprò dire se sono stati funzionali

    RispondiElimina
  3. ...non ci avrei mai pensato!! bella idea :)

    RispondiElimina
  4. Non vedo l'ora di sperimentarla ;-)

    RispondiElimina
  5. Anche io ho collezionato già 4 di queste scatole, in misure diverse, e sto aspettando l'idea perfetta per riciclarli creativamente!
    Ciaoooo
    Cecilia

    RispondiElimina
  6. Davvero molto belli, complimenti per l'idea e anche per l'esecuzione...buona giornata!!
    Carmen

    RispondiElimina
  7. A volte i piccoli dettagli ci rendono la vita più semplice... e poi è giusto tagliare gli sprechi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' bastato veramente poco tempo per preparare i barattoli e per riempirli non comprerò né sale né zucchero: userò la rimanenza dei barattoli della cucina di casa. Quest'anno non lascerò da mangiare alle formiche.

      Elimina
  8. questa si che è un'idea fantastica!!!

    RispondiElimina
  9. Li sto usando in questi giorni e sono molto funzionali

    RispondiElimina
  10. Ho una passione per I contenitori. A momenti faccio la spesa in funzione dei quello. .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho un bambino che non beve il latte se non c'è il cacao dentro! però anche io compro i biscotti perché mi piace la scatola :)

      Elimina
  11. quando si dice: il massimo dal minimo! brava idea geniale! e grazie per aver partecipato!

    RispondiElimina
  12. Idea molto originale!! complimenti!!!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Regala Un Libro per Natale. La mia partecipazione

Sono stata indecisa fino alla fine, fino all'ultimo giorno utile per partecipare, poi alla fine ho ceduto all'ultima mail di Fedrica e anche per questo anno ho partecipato allo swap di Natale più fiko che c'è: "Regala un Libro per Natale"!
Un abbinamento perfetto e una intesa assoluta, quella con Grazia e suo figlio Pietro.
Così, appurato che i nostri due ragazzi hanno gli stessi gusti in fatto di lettura, abbiamo deciso di regalarci lo stesso libro: Diario di una Schiappa. Una vacanza da panico.

L'Ometto è cresciuto, i suoi gusti in fatto di libri si sono evoluti e io ancora non sono riuscita a raccontarvelo...sarà uno dei miei buoni propositi per il 2019.

Ispirazioniandco 48: SIPARIO

31 dicembre 2018...e anche questo anno, fra qualche ora ce lo togliamo definitivamente di mezzo. Un bel sipario rosso pesante che cade su 12 mesi intensi, stancanti, difficili eppure bellissimi.

Più che un momento di bilanci, questo è un momento di chiusure, più o meno definitive ma pur sempre chiusure.

Saponette gel fai da te

Succede, capita, che si guardi distrattamente Facebook dal cellulare. Un po' per abitudine, un po' per passare il tempo, un po' perché non si ha la voglia di fare letture un po' più impegnate, un po' per curiosità.
E di certo un video attira molto di più l'attenzione di un testo scritto.
Così è successo che un paio di sere fa io sia stata ipnotizzata da un video tutorial nel quale venivano realizzate saponette gelatinose.
A me l'idea di fare il sapone a casa mi è sempre piaciuta molto. Non ho mai provato perchè ho sempre avuto molta paura di usare la soda, quindi ho sempre cercato scorciatoie. Vi ricordate delle mie saponette alla glicerina? Ecco diciamo che anche in quel caso ho un po' barato!
Quando invece ho visto il video tutorial qualche giorno fa ho pensato "Ma dai! Può essere mai così semplice? Ci devo provare".
Detto, fatto, domenica mi sono fatta aiutare dall'Ometto e ora vi spiego bene cosa abbiamo combinato.

Ingredienti:

una bust…