Passa ai contenuti principali

Castello stregato


Un altro progetto per Halloween, ma anche un modo per creare ambientazioni con materiali che facilmente troviamo in casa. 

A Halloween non possono mancare fantasmi, ragni, zucche e  castelli. Noi avevamo proprio bisogno di un castello.

Ecco cosa abbiamo usato per costruire il nostri castello stregato:

  • una scatola di scarpe dello Gnomo (ho fatto le prove con le scatole di scarpe degli adulti e sono troppo grandi)
  • quattro rotoli di cartone (vanno bene quelli della carta da cucina)
  • una confezione del latte 
  • colori acrilici e pennarello indelebile
  • cartoncino nero
  • nastro adesivo di carta
Per fissare le torri alla scatola di scarpe ho fatto due tagli ai rotoli di cartone in modo da imprigionare gli angoli della scatola dentro al rotolo.

Abbiamo poi rivestito la scatola con il nastro adesivo di carta e abbiamo dipinto con i colori acrilici.

Una volta asciutto il colore, abbiamo disegnato i particolari con il pennarello indelebile.

E' stato un lavorone durato tre giorni, ma il risultato c'è piaciuto molto.

Senza farlo a posta è un castello a misura di puffi (siamo entrati nel vortice e non vedo l'ora di uscirne!!!) e per questo lo Gnomo è ancora più contento!!!!!


Commenti

  1. grazie per la partecipazione al nostro Halloween Contest con questo bellissimo progetto, se vuoi includo anche il fantasmino, è delizioso!

    RispondiElimina
  2. Forte il vostro castello! =)
    Daniela

    RispondiElimina
  3. Molto bello! Ma l'argento è un colore acrilico?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì sul barattolo c'è scritto "colore acrilico extrafine"

      Elimina
  4. Ciao, ho il piacere di conoscere il tuo blog e mi unisco ai tuoi follower!
    Passa a ricambiare al mio blog, per me significa tanto. Il mio blog è stato creato per far conoscere un'interessante iniziativa, ma ha bisogno di sostegno ;)
    Vieni a scoprirla e dammi il tuo sostegno diventando follower, grazie, ti aspetto! (✿◠‿◠)
    http://matrimonioconsponsorcalabria.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rachele, sono passata da voi e ho ricambiato. La vostra è un'idea abbastanza folle ;) vi seguo con piacere!

      Elimina
    2. Abbastanza folle .... sei diplomatica!!!

      Elimina
  5. Troppo bello , un' idea riciclosa e divertente per mettere al lavoro la fantasia dei bambini nel creare diverse ambientazioni .. Bravissima !!!!

    RispondiElimina
  6. Ma che forte! Ho idea che lo copierò. Mi è stato richiesto un castello proprio ieri. Pure la lista dei materiali mi ha fatto!!! Ma vuole il ponte levatoio!!!! Della serie "ho le idee chiare".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche mio figlio voleva il ponte levatoio poi si è accontentato della porta!

      Elimina
  7. Arrivo qui dal cocco della blogger...adoro quella rubrica mi ha fatto conoscere tanti post interessanti come questo! In una delle domeniche invernali, copio l'idea!

    RispondiElimina
  8. c'ho tutto: sabato pomeriggio abbiamo un lavoretto da fare per far passare il pomeriggio, la domenica, come minimo! Se tu c'hai messo tre giorni a me ne occorrerranno di più!
    ti faccio sapere del risultato, e grazie di aver partecipato al cocco della blogger!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No dai con tre giorni te la cavi! Uno per assemblare i pezzi, uno per colorare, uno per i dettagli!

      Elimina
  9. ciao ma che bel castello stregato,arrivo dal link party di malanotte no e ti faccio i complimenti per il blog,divento tua follower se ti va passa da me su www.cucinaconimma.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Immacolata, benvenuta! Vengo subito a trovarti!!!

      Elimina
  10. Che bello, complimenti per la tua creatività

    RispondiElimina
  11. Grazie! Aspetto le tue idee per l'appuntamento di martedì "Giocando con Mamma e Papà"

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Regala Un Libro per Natale. La mia partecipazione

Sono stata indecisa fino alla fine, fino all'ultimo giorno utile per partecipare, poi alla fine ho ceduto all'ultima mail di Fedrica e anche per questo anno ho partecipato allo swap di Natale più fiko che c'è: "Regala un Libro per Natale"!
Un abbinamento perfetto e una intesa assoluta, quella con Grazia e suo figlio Pietro.
Così, appurato che i nostri due ragazzi hanno gli stessi gusti in fatto di lettura, abbiamo deciso di regalarci lo stesso libro: Diario di una Schiappa. Una vacanza da panico.

L'Ometto è cresciuto, i suoi gusti in fatto di libri si sono evoluti e io ancora non sono riuscita a raccontarvelo...sarà uno dei miei buoni propositi per il 2019.

Saponette gel fai da te

Succede, capita, che si guardi distrattamente Facebook dal cellulare. Un po' per abitudine, un po' per passare il tempo, un po' perché non si ha la voglia di fare letture un po' più impegnate, un po' per curiosità.
E di certo un video attira molto di più l'attenzione di un testo scritto.
Così è successo che un paio di sere fa io sia stata ipnotizzata da un video tutorial nel quale venivano realizzate saponette gelatinose.
A me l'idea di fare il sapone a casa mi è sempre piaciuta molto. Non ho mai provato perchè ho sempre avuto molta paura di usare la soda, quindi ho sempre cercato scorciatoie. Vi ricordate delle mie saponette alla glicerina? Ecco diciamo che anche in quel caso ho un po' barato!
Quando invece ho visto il video tutorial qualche giorno fa ho pensato "Ma dai! Può essere mai così semplice? Ci devo provare".
Detto, fatto, domenica mi sono fatta aiutare dall'Ometto e ora vi spiego bene cosa abbiamo combinato.

Ingredienti:

una bust…

Ispirazioniandco 48: SIPARIO

31 dicembre 2018...e anche questo anno, fra qualche ora ce lo togliamo definitivamente di mezzo. Un bel sipario rosso pesante che cade su 12 mesi intensi, stancanti, difficili eppure bellissimi.

Più che un momento di bilanci, questo è un momento di chiusure, più o meno definitive ma pur sempre chiusure.