Passa ai contenuti principali

il gioco del twister

Quale avventura dovrà affrontare oggi il nostro Piccolo Esploratore?

Dopo aver affrontato un Mostro gigantesco e dopo aver decifrato una mappa del tesoro illeggibile, chissà quale altra avventura lo aspetta...

<<Il piccolo esploratore navigava in un fiume. Pagaiando pagaiando incontrò i coccodrilli veri. A un certo punto stava arrivando un’onda che fece cadere il Piccolo Esploratore nel fiume.A quel punto gridò: “aiuto ci sono dei coccodrilli”.
Per fortuna la Selvaggia Mamma e il Gigante Papà Buono gli lanciarono una corda e lo misero in salvo.
A questo punto il Piccolo Esploratore si preparò a superare un’altra prova di coraggio: il twister>>


Materiali occorrenti per realizzare questo gioco:
  • cerchi di cartoncino colorati
  • nastro adesivo di carta
Come abbiamo giocatoin un sacchettino abbiamo messo pezzi di cartoncino colorato ( degli stesso colori di quelli usati per i cerchi), abbiamo estratto il nostro cartoncino a turno e ci siamo aggrovigliati per bene!


Un'altro modo bellissimo che potete usare per giocare a twister lo trovate su Riciclattoli

Curiosi, invece, di sapere quale gioco ha organizzato questa settimana Squitty? Andiamo a leggere il suo post

Se volete giocare con noi e proporre un vostro gioco di famiglia potete usare la ranocchietta blu che sta qui sotto. Non occorre che il post sia inedito.

Commenti

  1. Ma che forte questo gioco. Questo mi manca proprio!

    RispondiElimina
  2. Sarà che io, c'ho giocato tanto con i miei amici (e non ero neanche piccolissima!)

    RispondiElimina
  3. Bello! amo il twister, ora ne farò versioni più vicine all'originale! ciao, vale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la tua versione mi piace tantissimo e appena possibile la proporrò a mio figlio (i cartoncini colorati non li ho mica buttati!)

      Elimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Di arredamento, sogni e ispirazioni

Ultimamente, lo avrete notato, sto mettendo mano ad alcuni mobili di casa.
Mi sono data al craft estremo passando dalla semplice passata di cera ai mobili, a lavori di tappezzeria realizzati in tandem con mia mamma.
In pratica sto cercando di dare una nuova possibilità a sedie e mobili e complementi d’arredo che così come erano non mi piacevano più.
Però per fare questo lavoro io ho anche bisogno di ispirazione, molta ispirazione? Dove trovarla?

Ispirazioniandco 48: SIPARIO

31 dicembre 2018...e anche questo anno, fra qualche ora ce lo togliamo definitivamente di mezzo. Un bel sipario rosso pesante che cade su 12 mesi intensi, stancanti, difficili eppure bellissimi.

Più che un momento di bilanci, questo è un momento di chiusure, più o meno definitive ma pur sempre chiusure.

Le frittelle di Carnevale - la ricetta

Le frittelle sono di gran lunga i dolci di carnevale preferiti dall'Ometto.
Alle frittelle pensavo quando ho deciso di aprire la raccolta "Ricette di Carnevale". In pratica anzichè scrivere la ricetta ho ben pensato di indire un Linky Party!
Avete ancora tempo 15 giorni per partecipare, vi aspetto con le vostre ricette!

Intanto oggi è arrivato il momento di darvi la mia ricetta, direttamente da casa di mamma, che ha recuperato la ricetta di nonna... in praticva una vera e propria ricetta di famiglia.

Ingredienti:

250 gr di riccotta150 gr di farina2 uova60 grammi di zuccherobuccia di limone o di arancia grattugiatamezza bustina di lievito (2 cucchiaini da caffè)  Procedimento

Mescolate la ricotta con lo zucchero poi aggiungete le uova, la farina, la buccia di limone e per finire il lievito.

Friggete le frittelle in olio caldo.
La dose per realizzare la frittella è di un cucchiaino da thè colmo.


Inlinkz Link Party