Passa ai contenuti principali

saponetta alla glicerina


La saponificazione è un processo che mi affascina e, indiscutibilmente, i saponi artigianali fanno bene alla pelle, sono privi di sostanze chimiche e sono una delizia da vedere e da odorare.

Ciò premesso, non ho mai provato a saponificare in casa perché ho molta paura di usare la soda caustica, che è l'ingrediente base, insieme al grasso, del principio della saponificazione.

Ho scoperto, però, che in commercio vendono la glicerina pura in panetti.

Alla glicerina pura si possono mischiare ingredienti naturali e, con l'utilizzo di stampi in silicone, si possono creare delle saponette da usare e da regalare.

Ecco come ho realizzato la mia prima saponetta al miele e chiodi di garofano.

Materiali occorrenti:

  • glicerina
  • miele
  • chiodi di garofano


Ho lasciato la glicerina a bagnomaria con l'aggiunta di un cucchiaio di miele. 

Ho messo sul fondo dello stampo i chiodi di garofano, ho versato la glicerina e ho lasciato solidificare. 


Un altro regalo di Natale è confezionato!

Commenti

  1. Ma dai non lo sapevo, ottima informazione! E bella idea per un regalo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho trovato, vicino casa mia un negozietto che vende tutte queste meraviglie e sto provando tante nuove tecniche!!!

      Elimina
  2. Che bella....e che profumata! =)
    Daniela

    RispondiElimina
  3. Ma che meraviglia, mi fai venire voglia di provare...dove la prendi la glicerina??

    RispondiElimina
  4. L'ho comprata in un negozio di hobbistica è della stamperia!

    RispondiElimina
  5. Barbara, sei meglio di un'enciclopedia!!!!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Ispirazioniandco 48: SIPARIO

31 dicembre 2018...e anche questo anno, fra qualche ora ce lo togliamo definitivamente di mezzo. Un bel sipario rosso pesante che cade su 12 mesi intensi, stancanti, difficili eppure bellissimi.

Più che un momento di bilanci, questo è un momento di chiusure, più o meno definitive ma pur sempre chiusure.

Le frittelle di Carnevale - la ricetta

Le frittelle sono di gran lunga i dolci di carnevale preferiti dall'Ometto.
Alle frittelle pensavo quando ho deciso di aprire la raccolta "Ricette di Carnevale". In pratica anzichè scrivere la ricetta ho ben pensato di indire un Linky Party!
Avete ancora tempo 15 giorni per partecipare, vi aspetto con le vostre ricette!

Intanto oggi è arrivato il momento di darvi la mia ricetta, direttamente da casa di mamma, che ha recuperato la ricetta di nonna... in praticva una vera e propria ricetta di famiglia.

Ingredienti:

250 gr di riccotta150 gr di farina2 uova60 grammi di zuccherobuccia di limone o di arancia grattugiatamezza bustina di lievito (2 cucchiaini da caffè)  Procedimento

Mescolate la ricotta con lo zucchero poi aggiungete le uova, la farina, la buccia di limone e per finire il lievito.

Friggete le frittelle in olio caldo.
La dose per realizzare la frittella è di un cucchiaino da thè colmo.


Inlinkz Link Party

Regala Un Libro per Natale. La mia partecipazione

Sono stata indecisa fino alla fine, fino all'ultimo giorno utile per partecipare, poi alla fine ho ceduto all'ultima mail di Fedrica e anche per questo anno ho partecipato allo swap di Natale più fiko che c'è: "Regala un Libro per Natale"!
Un abbinamento perfetto e una intesa assoluta, quella con Grazia e suo figlio Pietro.
Così, appurato che i nostri due ragazzi hanno gli stessi gusti in fatto di lettura, abbiamo deciso di regalarci lo stesso libro: Diario di una Schiappa. Una vacanza da panico.

L'Ometto è cresciuto, i suoi gusti in fatto di libri si sono evoluti e io ancora non sono riuscita a raccontarvelo...sarà uno dei miei buoni propositi per il 2019.