Passa ai contenuti principali

Custodia porta aghi

Qualche tempo fa ho scritto un post sull'organizzazione della mia scatola del cucito chiamandola "la scatola degli aghi". Federica, nei commenti, mi faceva notare che si trattava di scatola del cucito e non propriamente quella degli aghi!

Ecco, io oggi voglio porre rimedio al mio errore!

Sono fiera di mostrarvi il mio astuccio porta aghi per avere tutto in ordine e a portata di mano!

Ora vi spiego come l'ho realizzato.

Ho cucito insieme sovrapponendoli a panino i due rettangoli di stoffa e l'imbottitura (l'imbottitura rimane nella parte centrale).

Ho rifinito il rettangolo con uno sbieghino.

Per poter chiudere agevolmente l'astuccio ho anche fatto delle cuciture in corrispondenza della piegatura dell'astuccio.

Non mi è rimasto che appuntare i miei aghi!!!

Voi dove custodite gli aghi? Li lasciare appuntati al rocchetto del filo oppure li mettete in una scatolina? Con questo post partecipo al linky party di Alex

Commenti

  1. Ah, ah, ah ....lo sapevo io che ci avresti stupito! Questa si che é la scatola degli aghi! Io li tengo in un semplice porta aghi di plastica e senza filo. Se mi avanza filo, lo riavvolgo sul rocchetto

    RispondiElimina
  2. Semplice e geniale! Bravissima!! ^_^

    RispondiElimina
  3. Visto cosa combino quando mi ci metto!!!!

    RispondiElimina
  4. un'idea davvero utile, complimenti! Se passi da noi tra un po' (sto scrivendo adesso il post) potrai ritirare il premio Versatile Blogger Award

    RispondiElimina
  5. Bellissima, sei stata veramente brava. Ciao

    RispondiElimina
  6. Bella idea! Ma quanti aghi hai? Io me la cavo con un cartoncino ripiegato...Da oggi in poi ogni volta che lo guarderò mi ricorderò della tua custodia con sana invidia..;-)
    Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti anche io pensavo di averne di meno! Ho un set completo di aghi per impuntura e poi quelli per il mezzi punto, più quelli da cucito che tenevo sparsi un po' ovunque (anche appuntati sul bracciolo del divano!). Certo messi tutti quanti insieme fanne effetto!

      Elimina
  7. P.S. se ti va di fare un giretto dalle mie parti c'è qualcosa per te! Ciao :-)

    RispondiElimina
  8. Lovely and easy project! Pretty fabric! Thanks for sharing!
    Have a fabulous day!
    Baci from Portugal,
    Ana Love Craft
    www.lovecraft2012.blogspot.com

    RispondiElimina
  9. Molto interessante, mi serve proprio, adesso uso un pezzo di feltro per appuntare i miei aghi
    Grazie
    Ciao
    Norma

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Di arredamento, sogni e ispirazioni

Ultimamente, lo avrete notato, sto mettendo mano ad alcuni mobili di casa.
Mi sono data al craft estremo passando dalla semplice passata di cera ai mobili, a lavori di tappezzeria realizzati in tandem con mia mamma.
In pratica sto cercando di dare una nuova possibilità a sedie e mobili e complementi d’arredo che così come erano non mi piacevano più.
Però per fare questo lavoro io ho anche bisogno di ispirazione, molta ispirazione? Dove trovarla?

Ispirazioniandco 48: SIPARIO

31 dicembre 2018...e anche questo anno, fra qualche ora ce lo togliamo definitivamente di mezzo. Un bel sipario rosso pesante che cade su 12 mesi intensi, stancanti, difficili eppure bellissimi.

Più che un momento di bilanci, questo è un momento di chiusure, più o meno definitive ma pur sempre chiusure.

Le frittelle di Carnevale - la ricetta

Le frittelle sono di gran lunga i dolci di carnevale preferiti dall'Ometto.
Alle frittelle pensavo quando ho deciso di aprire la raccolta "Ricette di Carnevale". In pratica anzichè scrivere la ricetta ho ben pensato di indire un Linky Party!
Avete ancora tempo 15 giorni per partecipare, vi aspetto con le vostre ricette!

Intanto oggi è arrivato il momento di darvi la mia ricetta, direttamente da casa di mamma, che ha recuperato la ricetta di nonna... in praticva una vera e propria ricetta di famiglia.

Ingredienti:

250 gr di riccotta150 gr di farina2 uova60 grammi di zuccherobuccia di limone o di arancia grattugiatamezza bustina di lievito (2 cucchiaini da caffè)  Procedimento

Mescolate la ricotta con lo zucchero poi aggiungete le uova, la farina, la buccia di limone e per finire il lievito.

Friggete le frittelle in olio caldo.
La dose per realizzare la frittella è di un cucchiaino da thè colmo.


Inlinkz Link Party