Passa ai contenuti principali

Organizzare gli spazi: l'armadio


Piano piano sto cercando di organizzare anche il mio armadio.
Innanzi tutto ho provato tutti quei vestiti che non metto abitualmente e ho definitivamente tolto di mezzo quelli che non mi entrano più!

Poi ho cominciato a giocare con gli abbinamenti e mi sono resa conto che molte cose non le metto perché non so come abbinarle!



Ecco allora la mia idea! Vorrei cercare di pianificare il mio abbigliamento settimanalmente per avere, la mattina, sempre qualche cosa di pronto da indossare, possibilmente con i colori azzeccati!

Così, un po' per motivarmi, un po' per organizzarmi meglio ho preparato queste etichette.








Io non sono una grafica, anzi! Sicuramente chi, in queste cose è più bravo di me inorridisce nel vedere i miei esperimenti!
Prendete queste etichette come l'esperimento di una mamma che vuole essere un po' più organizzata e che vuole tentare di andare a lavorare con ai piedi due scarpe uguali!

Naturalmente, se volete, potete prelevarle e usarle nei vostri armadi!!!

Commenti

  1. Uh, l'idea è grande, ma non credo che io ce la farei mai!! ^_^
    Faccio già abbastanza fatica a decidere di giorno in giorno... ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io mi sono accorta che pesco sempre da una sola parte dell'armadio! Così, magari, riuscirò a variare l'abbigliamento!

      Elimina
  2. sai l'altra volta mia madre è venuta a casa per badare a un figlio malato e ha aperto il mio armadio che era nel caos più assoluto...mi ha fatto un pò di abbinamenti giusti che alla fine aiutano anche a decidere cosa mettersi la mattina...mi sembrava di essere alla trasmissione di real time quando puntavano una persona e le rivoluzionavano il guardaroba ...io mi fermo al momento di sistemare l'armadio...xò con un pò di tempo vorrei provare anche io a rivoluzionare il mio metodo organizzativo....brava

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mia madre neanche ci prova ad aprire il mio armadio! Con il trasloco e l'armadio nuovo voglio provarci. Soprattutto per la parte invernale perché d'estate ho molti abitini che per fortuna non hanno bisogno di niente altro che non siano le scarpe!

      Elimina
  3. L'idea è allettante ma io non credo riuscirei a seguire l'ordine degli abiti da indossare giorno per giorno, sono abbastanza lunatica da scegliere l'abbigliamento secondo l'umore! Facci sapere se riesci nell'esperimento :-)
    Cinzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tempo di traslocare e poi tirerò le somme ;)

      Elimina
  4. Io non ho un armadio, ho un negozio!!!! E ci passo minimo mezz'ora davanti per decidere cosa mettermi.....

    RispondiElimina
  5. Tentar non nuoce! E l' idea non è male...Le etichette come le attaccherai ( ai vestiti immagino, giusto?).
    E non preoccuparti se le etichette non sono fighissime...sono semplici e superdignitose per la funzione che devono svolgere!
    Baci e buon etichettaggio :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io pensavo di attaccarle alle stampelle con il biadesivo. Ma anche l' idea di attaccarle sui vestiti cin una spilla non è male!

      Elimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Regala Un Libro per Natale. La mia partecipazione

Sono stata indecisa fino alla fine, fino all'ultimo giorno utile per partecipare, poi alla fine ho ceduto all'ultima mail di Fedrica e anche per questo anno ho partecipato allo swap di Natale più fiko che c'è: "Regala un Libro per Natale"!
Un abbinamento perfetto e una intesa assoluta, quella con Grazia e suo figlio Pietro.
Così, appurato che i nostri due ragazzi hanno gli stessi gusti in fatto di lettura, abbiamo deciso di regalarci lo stesso libro: Diario di una Schiappa. Una vacanza da panico.

L'Ometto è cresciuto, i suoi gusti in fatto di libri si sono evoluti e io ancora non sono riuscita a raccontarvelo...sarà uno dei miei buoni propositi per il 2019.

Saponette gel fai da te

Succede, capita, che si guardi distrattamente Facebook dal cellulare. Un po' per abitudine, un po' per passare il tempo, un po' perché non si ha la voglia di fare letture un po' più impegnate, un po' per curiosità.
E di certo un video attira molto di più l'attenzione di un testo scritto.
Così è successo che un paio di sere fa io sia stata ipnotizzata da un video tutorial nel quale venivano realizzate saponette gelatinose.
A me l'idea di fare il sapone a casa mi è sempre piaciuta molto. Non ho mai provato perchè ho sempre avuto molta paura di usare la soda, quindi ho sempre cercato scorciatoie. Vi ricordate delle mie saponette alla glicerina? Ecco diciamo che anche in quel caso ho un po' barato!
Quando invece ho visto il video tutorial qualche giorno fa ho pensato "Ma dai! Può essere mai così semplice? Ci devo provare".
Detto, fatto, domenica mi sono fatta aiutare dall'Ometto e ora vi spiego bene cosa abbiamo combinato.

Ingredienti:

una bust…

Ispirazioniandco 48: SIPARIO

31 dicembre 2018...e anche questo anno, fra qualche ora ce lo togliamo definitivamente di mezzo. Un bel sipario rosso pesante che cade su 12 mesi intensi, stancanti, difficili eppure bellissimi.

Più che un momento di bilanci, questo è un momento di chiusure, più o meno definitive ma pur sempre chiusure.