Passa ai contenuti principali

Organizziamo gli spazi: l'angolo dei giochi


L'angolo dei giochi deve essere pratico e funzionale. Il bambino deve poter accedere ai propri giochi in autonomia e in autonomia deve poterli riporre.

Prima di tutto i giochi devono poter essere ben divisi in categorie:

  • macchinine
  • costruzioni
  • giochi musicali
  • ferrovia 
  • ecc.
Fatta questa divisione, comincia la ricerca del mobile ideale per contenerli.

Quando lo Gnomo era piccolo non avevamo un  mobile adatto. I giocattoli erano messi nelle scatole suddivisi per categorie, ma poi le scatole erano per terra ai piedi di un mobile.

Vi dico la gioia tutte le volte che dovevo pulire per terra di prendere le scatole spostarle sul divano e poi di nuovo rimetterle a terra!!!

Poi lo Gnomo, che non ha frequentato il nido, è approdato alla scuola dell'infanzia e a me si è aperto un mondo nell'organizzazione dei giochi e dei materiali creativi di mio figlio!

Sono andata all'ikea e ho acquistato una expedit. Ho acquistato anche le scatole contenitore di stoffa. Le ho prese nere perché gli altri colori proprio non si abbinavano con la mia sala da pranzo.

Il nero, però, è anche un'ottima base per disegnare e per colorare!
Così, grazie ai disegni dello Gnomo, sono nati i contenitori per il trenino di legno e per le costruzioni.



L'artista si sa, non deve essere disturbato: io sto ancora aspettando il disegno per gli utensili della cucina!!!

Per disegnare sulla stoffa del contenitore ho usato un pennarello indelebile bianco. Per colorare, invece, ho usato i colori acrilici.

Da questo Natale sono entrati in casa nostra anche i giochi da tavolo e abbiamo trovato uno spazio anche per loro!!!

Commenti

  1. Uh...anch'io ho adottato una soluzione simile a questa: è decisamente la migliore!!

    RispondiElimina
  2. Idem, scatole di ogni tipo e dimensione. Ho recentemente risistemato la sua camera e ho ottimizzato questo tipo di soluzione già adottata negli anni passati.
    Per un periodo sulle scatole ci sono stati dei disegni fatti da lui per indicare il contenuto ... probabilmente ha visto come sono organizzate le mie scatole

    RispondiElimina
  3. Abbiamo recentemente riorganizzato lo spazio-giochi in soggiorno e utilizzato la tua stessa identica soluzione!!!!

    RispondiElimina
  4. Trovo anche che così sia molto veloce rimettere a posto!

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Di arredamento, sogni e ispirazioni

Ultimamente, lo avrete notato, sto mettendo mano ad alcuni mobili di casa.
Mi sono data al craft estremo passando dalla semplice passata di cera ai mobili, a lavori di tappezzeria realizzati in tandem con mia mamma.
In pratica sto cercando di dare una nuova possibilità a sedie e mobili e complementi d’arredo che così come erano non mi piacevano più.
Però per fare questo lavoro io ho anche bisogno di ispirazione, molta ispirazione? Dove trovarla?

Calendario dell'Avvento nei barattoli delle conserve

Anche se sono arrivata tardi a scrivere questo post e, ormai, di barattoli ne sono rimasti pochi, vio volgio raccontare del Calendario dell'avvento di quest'anno.
L'idea di partenza è stata quella di riciclare i barattoli di vetro delle conserve. Per fortuna l'idea mi è venuta per tempo e sono riuscita a mettere da parte i barattoli.
Far diventare un barattolo da conserva una casella del Calendario dell'Avvento non è afffatto difficile, ora vi spiego come ho fatto.

Le frittelle di Carnevale - la ricetta

Le frittelle sono di gran lunga i dolci di carnevale preferiti dall'Ometto.
Alle frittelle pensavo quando ho deciso di aprire la raccolta "Ricette di Carnevale". In pratica anzichè scrivere la ricetta ho ben pensato di indire un Linky Party!
Avete ancora tempo 15 giorni per partecipare, vi aspetto con le vostre ricette!

Intanto oggi è arrivato il momento di darvi la mia ricetta, direttamente da casa di mamma, che ha recuperato la ricetta di nonna... in praticva una vera e propria ricetta di famiglia.

Ingredienti:

250 gr di riccotta150 gr di farina2 uova60 grammi di zuccherobuccia di limone o di arancia grattugiatamezza bustina di lievito (2 cucchiaini da caffè)  Procedimento

Mescolate la ricotta con lo zucchero poi aggiungete le uova, la farina, la buccia di limone e per finire il lievito.

Friggete le frittelle in olio caldo.
La dose per realizzare la frittella è di un cucchiaino da thè colmo.


Inlinkz Link Party