Passa ai contenuti principali

Guest Post: Mery di GioCoLanDia si presenta e si racconta


Sono molto contenta Che Mery abbia accettato il mio invito. Vi lascio alle sue parole.

Cosa scrivere?
Quando Barbara mi ha invitato ero felicissima!
Poi appena ho avuto un attimo di tregua (santi spostamenti in treno) ho aperto il mio PC e… sindrome della pagina bianca!

Così ho pensato e ripensato più volte a cose interessanti da potervi raccontare e poter raccontare in questo salottino virtuale che mi ospita oggi.
Sono Mery e sono una pedagogista! A differenza di quello che si pensa generalmente, non lavoro solo con i bambini ma nel mio intervento abbraccio ogni fascia d’età con le dovute differenziazioni. Ma non voglio annoiarvi descrivendovi in cosa consiste il mio lavoro. Vi basti sapere che amo il mio lavoro, lo faccio con grande passione e dedizione ! Ogni giorno, soprattutto nei momenti di grande stanchezza, mi ricordo che devo essere grata perché in fondo faccio il lavoro che amo!
Faccio mille cose e le mie giornate sono sempre un corri corri, come per gran parte di voi che state leggendo! Eppure più le giornate sono intense più mi sembra che abbiano avuto un senso! Fra le mille cose, le mille corse e il poco tempo (nonostante la richiesta in carta bollata per ottenere una percentuale sufficiente di ore in più durante la giornata per colorarle di momenti per me… ^__^  per la quale non ho mai ricevuto risposta) ho un angolino virtuale, due a dire il vero:
-      - il primo è il sito del mio studio (attualmente in “fase ristrutturazione” tanto per cambiare! Perché ho sempre mille progetti per la testa!) che trovate qui se vi fa piacere dare una sbirciatina ;

-      - il secondo è un blog www.igiocolandia.com (con pagina FB e Twitter connesse) dove parlo di educazione, consiglio attività da fare con i bambini, ospito rubriche altrui e ne creo di mie.

Il blog è nato senza alcuno scopo lavorativo, volevo fosse uno spazio per inter-connettermi con mamme, papà, nonni, insegnanti e quanti lavorano o hanno in qualche modo a che fare con i bambini. Uno spazio per poter donare qualche suggerimento, per condividere, per lasciare condividere anche ad altri. E’ stato un modo per conoscere tante belle persone e fra queste Barbara e la sua coinvolgente creatività!

Credo che la rete abbia il grande privilegio di consentirci di creare rete, community molto più di quanto non siamo (a volte) capaci di fare nelle relazioni quotidiane con l’altro.
Mi sono persa spesso fra le pagine di mamme e di papà che raccontavano le loro esperienze di genitori, fra quelle di insegnanti che (finalmente anche da noi) credono nel cloud teaching, e di incredibili artisti che sanno creare meraviglie partendo dal nulla o riusando in modo creativo. Non è uno spazio legato al lavoro ma affronto l’impegno come se fosse tale. Mi piace pensare che i miei post possano essere d’aiuto o anche semplicemente di compagnia a qualcuno, mi piace essere parte, un piccolo nodino della rete e la rete di relazioni che ne derivano!

Ringrazio ancora Barbara per avermi concesso questo spazio e te, caro lettore, che sei arrivato fino in fondo con la lettura di questo post!

Commenti

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Marzo: solo cose belle

  Siamo già arrivati a fine Marzo e io sono di nuovo pronta per mostrarvi la mia agendina di cose belle. Questo mese è stato difficilissimo trovare cose belle, almeno fino a quando non ho trovato questa frase  Da questo momento poi anche questo pazzo mese ha cominciato a ingranare per il verso giusto e io posso raccontarvi qui almeno 2 cose belle (che non saranno tante ma sono sicuramente meno di niente). La prima cosa bella viene dritta dritta, il giorno prima che il Lazio entrasse in zona rossa, dal ritiro del catechismo di Cresima di mio figlio.  Vi lascio anche il link al corto della Pixar che ci ha fatto vedere solo se poi nei commenti mi promettente di dirmi a quale dei tre protagonisti vi sentite più vicini 😉.  La seconda cosa bella è la primavera e le giornate che cominciano ad allungarsi.  Che poi in primavera fioriscono i fiori ma fioriscono anche le idee... Con questo post partecipo a

Progetti di giardinaggio aspettando la primavera

Le giornate si stanno allungando e io presto tornerò a passare i fine settimana nella casa in campagna così ho cominciato a progettare alcuni cambiamenti. Lo scorso anno mi sono dedicata a sistemare le porte e i comodini della camera da letto, vi ricordate? Quest'anno, invece, mi è venuta voglia di sistemare un po' l'esterno della casa perché lo scorso anno mi sono limitata a togliere erbacce e a estirpare una pianta rampicante molto invasiva. Sì ma da dove partire? Beh, intanto cercando sul web un po' di ispirazioni. E così sono annegata, di nuovo, nel mare di Pinterest: ho cominciato a guardare, studiare, salvare pin e ben presto  mi sono ritrovata in una altra dimensione di colori e di profumi. Ho poi cercato di capire come poter realizzare piccole aiuole, o meglio, piccoli giardini delle fate e le rotelle della creatività hanno cominciato a girare vorticosamente... So già che il lavoro sarà lungo e che non riuscirò a fare quest'anno tutte le cose che ho in mente

Calendario dell'Avvento nei barattoli delle conserve

Anche se sono arrivata tardi a scrivere questo post e, ormai, di barattoli ne sono rimasti pochi, vio volgio raccontare del Calendario dell'avvento di quest'anno. L'idea di partenza è stata quella di riciclare i barattoli di vetro delle conserve. Per fortuna l'idea mi è venuta per tempo e sono riuscita a mettere da parte i barattoli. Far diventare un barattolo da conserva una casella del Calendario dell'Avvento non è afffatto difficile, ora vi spiego come ho fatto.