Passa ai contenuti principali

Idee dal web: plant markers fai da te


Il mio terrazzo, piano piano, si sta popolando di piante aromatiche. Per il momento ci sono il basilico e la menta, ma conto di mettere, a breve, anche il rosmarino e la salvia.

Ora sono alla ricerca di un modo carino, e che resista alle intemperie (visto che il terrazzo non è coperto) per contrassegnare le mie piantine.

Come al solito mi sono fatta un giretto sul web e ho trovato delle idee veramente deliziose.

Trovo che i  marcatori di Martha Stuard  siano bellissimi e, se si ha a disposizione un parco vicino casa dove recuperare i legnetti, veramente semplici da realizzare.

Voi conservate i tappi di vino? Anche questi possono essere utilizzati come marcatori!

Quella di The Happier Home Maker è un'idea, adorabile, di super riciclo!

Intimate Wedding  propone, invece, un'idea di difficile realizzazione perché bisogna saper incidere sul metallo.  A  me piacciono veramente molto!

 Su Living Well Spending Less  si riutilizzano i bastoncini del gelato: coloratissimi e bellissimi!!!

Voi avete realizzato marcatori per piante? Me li fate vedere che così li aggiungo alla raccolta? Mi raccomando lasciate i vostri link nei commenti ;)

Intanto a me non resta che mettermi all'opera!


Commenti

  1. Io non ce li ho...al momento il mio orto è nelle mani del maritino ed il lato estetico è piuttosto trascurato!!

    RispondiElimina
  2. Io li voglio! Ho già in mente come realizzarli... mi manca solo il tempo!!!!

    RispondiElimina
  3. Bello...Bello...Bello...questo blog mi piace veramente tanto...complimenti!!! lo trovo allegro...spiritoso e coloratissimo...brava!!! Queste idee per il giardino o meglio per le piccole piantine da tenere in casa con tutti gli aromi che servono in cucina...mi piace tanto...vedo di dare un'occhiata se trovo magari tazze ed altro che non uso...!!! Con piacere mi unirò ai tuoi lettori...ti aspetto presto sul mio blog... ^_^

    RispondiElimina
  4. Niente markers per noi, facciamo tutto a memoria o se acquistiamo delle nuove piantine usiamo le etichettine della confezione stessa. pero' che bella raccolta, la condivido su FB. Baciotti! alex

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono contenta che ti piaccia! grazie per la condivisione!!!

      Elimina
  5. che spettacolo :)
    www.raccontidiviaggioenonsolo.com

    RispondiElimina
  6. Carissima,
    c'è un premio per te nel mio blog.
    Un abbraccio Maria

    RispondiElimina
  7. Il mio pollice verde è abbastanza ingiallito in questi anni. Mi rifaccio un pochino, quando sono in Val di Non nel mio piccolo giardino. Però, per quanto mi piacciano, non ho mai pensato di usare questi deliziosi marcatori,.

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Ispirazioniandco 48: SIPARIO

31 dicembre 2018...e anche questo anno, fra qualche ora ce lo togliamo definitivamente di mezzo. Un bel sipario rosso pesante che cade su 12 mesi intensi, stancanti, difficili eppure bellissimi.

Più che un momento di bilanci, questo è un momento di chiusure, più o meno definitive ma pur sempre chiusure.

Le frittelle di Carnevale - la ricetta

Le frittelle sono di gran lunga i dolci di carnevale preferiti dall'Ometto.
Alle frittelle pensavo quando ho deciso di aprire la raccolta "Ricette di Carnevale". In pratica anzichè scrivere la ricetta ho ben pensato di indire un Linky Party!
Avete ancora tempo 15 giorni per partecipare, vi aspetto con le vostre ricette!

Intanto oggi è arrivato il momento di darvi la mia ricetta, direttamente da casa di mamma, che ha recuperato la ricetta di nonna... in praticva una vera e propria ricetta di famiglia.

Ingredienti:

250 gr di riccotta150 gr di farina2 uova60 grammi di zuccherobuccia di limone o di arancia grattugiatamezza bustina di lievito (2 cucchiaini da caffè)  Procedimento

Mescolate la ricotta con lo zucchero poi aggiungete le uova, la farina, la buccia di limone e per finire il lievito.

Friggete le frittelle in olio caldo.
La dose per realizzare la frittella è di un cucchiaino da thè colmo.


Inlinkz Link Party

Saponette gel fai da te

Succede, capita, che si guardi distrattamente Facebook dal cellulare. Un po' per abitudine, un po' per passare il tempo, un po' perché non si ha la voglia di fare letture un po' più impegnate, un po' per curiosità.
E di certo un video attira molto di più l'attenzione di un testo scritto.
Così è successo che un paio di sere fa io sia stata ipnotizzata da un video tutorial nel quale venivano realizzate saponette gelatinose.
A me l'idea di fare il sapone a casa mi è sempre piaciuta molto. Non ho mai provato perchè ho sempre avuto molta paura di usare la soda, quindi ho sempre cercato scorciatoie. Vi ricordate delle mie saponette alla glicerina? Ecco diciamo che anche in quel caso ho un po' barato!
Quando invece ho visto il video tutorial qualche giorno fa ho pensato "Ma dai! Può essere mai così semplice? Ci devo provare".
Detto, fatto, domenica mi sono fatta aiutare dall'Ometto e ora vi spiego bene cosa abbiamo combinato.

Ingredienti:

una bust…