Passa ai contenuti principali

la valigia per il mare, ovvero cosa devo assolutamente ricordarmi di portare

In casa mia attualmente ci sono più valige che persone! Lo Gnomo già al mare con i nonni, noi che facciamo i pendolari il fine settimana. Insomma ci vuole un po' di organizzazione! Sì, ma cosa mettere in valigia? La domanda è stata posta sul mio gruppo FB Aiuto come si fa e io, che avevo già in programma di scrivere un post del genere provo a rispondere!

Prima di aprire la valigia e mettere dentro le cose alla rinfusa è bene munirsi di carta e penna e compilare la lista!



Ecco la mia!


Ho scordato di mettere qualche cosa? Aspetto i vostri suggerimenti per migliorare la mia lista!!!

Commenti

  1. Bravissima, a me fare le liste non riesce! Direi che hai messo tutto... ovviamente se si tratta di una valigia per bambini i vestiti sono MOLTI di più (tornado al famoso tubetto del viola... ;) )

    RispondiElimina
  2. Certo per i bbambini almeno un cambio completo ai giorno e il sapone di mMarsiglia sempre in valigia perché i cambi potrebbero non bastare ;)

    RispondiElimina
  3. Non sono l'unica allora a fare le liste. Ne ho una fissa per tutti gli anni, poi se cambio ne faccio qualcuna al volo per i piccoli viaggi. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No Marta direi che sei in buona compagnia!!! Io ormai la mia lista l'ho imparata a memoria!!!

      Elimina
  4. Anche sono ormai nonna ho da sempre una lista delle cose essenziali alla quale faccio poi modifiche di volta in volta ;-)
    Tante serene e gioiose giornate
    nonnAnna

    RispondiElimina
  5. ciao ti ho conosciuta tramite il post Top of the Post del blog ordinatamente...mi sono unita al tuo blog perchè lo trovo molto carino e ricco di suggerimenti ed idee..se ti va passa a salutarmi..ti aspetto!!
    http://adessosirisparmia.blogspot.it

    RispondiElimina
  6. Non faccio più liste per le vacanze da parecchio tempo, a meno che non siano cose molto particolari. Per il resto faccio il giro degli armadi, apro, e tiro fuori. Armadi e armadietti, stanza dopo stanza: impossibile dimenticare qualcosa.

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Ispirazioni&Co 40 - Emozioni: uova decorate

Lo so Pasqua è passata e oggi non è neanche il primo giorno del mese. Non me lo dite, lo so da me che sono in un ritardo cosmico! Che io ci ho provato  pianificare per benino anche questo blog, ma proprio non ci riesco. Ora voi mi chiederete: cosa ha a che fare il tema di questo mese di Ispirazioni&Co, emozioni, con la Pasqua? La risposta più ovvia è che il giorno del lancio del nuovo tema quest'anno è coinciso con il giorno di Pasqua. Ma questo non è un posto da risposte banali, giusto?

Bouquet di fiori di carta

Qualche giorno fa, dopo aver realizzato questo bouquet di fiori ho pensato che la cosa divertente del fare la blogger è poter creare cose inutili con i materiali più improbabili. Non datemi torto! Io negli anni ho fatto di tutto usando qualsiasi materiale e molte tecniche. Non avevo mai usato, però, tovaglioli di carta per realizzare dei fiori. L'idea mi è venuta, come al solito, navigando su Pinterest in cerca di ispirazione per un altro lavoro (che vedrete fra qualche giorno, ma che per il momento è top secret!). Come spesso succede non cercavo tutorial per realizzare fiori con i tovaglioli. io volevo realizzare fiori di ciliegio con la tecnica dell'origami. Idea fikissima se non fosse che dopo 2 giorni di prove ho dovuto arrendermi per manifesta incapacità. Ho dovuto fare varie prove trovare la giusta dimensione dei miei fiori, ma alla foine sono molto soddisfatta del risultato e ora vi spiego come ho fatto. Ogni fiore è realizzato con un tovagliolo di carta multivelo.  Per

Esperimenti creativi: la diamond painting

Ciao! Avete passato bene le vacanze estive? Prima di raccontarvi come ho trascorso le mie vi volevo mostrare questa tela realizzata con la tecnica della diamond painting e terminata poco prima dell'arrivo delle vacanze. Faccio un passo indietro e vi racconto del perché abbia fatto la follia di cominciare (e poi di concludere) un lavoro del genere.