Passa ai contenuti principali

Barattolo porta trucchi


Buona parte del materiale che si ha in casa,  che normalmente finisce nella spazzatura,  può  essere riutilizzato e può trovare una nuova vita.

Alcune volte è possibile semplicemente cambiare la sua destinazione d’uso: barattolini di vetro di omogenizzato o di yogurt possono velocemente tramutarsi in piccole lanterne.

In altri casi, invece, i materiali di scarto diventano  la materia prima necessaria per  creare oggetti del tutto diversi dall'originale.

La plastica è un materiale che si pretesta ad essere manipolato e lavorato. Le buste di plastica, se tagliate a strisce sottili,  sono adatte per essere lavorate all’uncinetto.


Con una grande busta di plastica, si può realizzare un barattolo porta trucchi per avere pennelli e matite a portata di mano.

Materiale occorrente per questo progetto:




  • Una busta di plastica di grandi dimensioni
  • Un uncinetto 3.00 mm
  • Un paio di forbici

Prima di tutto bisogna ricavare il filo: una volta tagliato l’inizio e la fine della busta si taglia un’unica lunga striscia di plastica di mezzo centimetro circa. Tagliando la busta a spirale si si crea un unico lungo filo che può essere utilizzato dall’inizio alla fine senza bisogno di giunzioni.

Una volta creato il filo si procede con lo schema all’uncinetto.

Per il barattolo.

L’anello iniziale e formato da cinque catenelle chiuse da un punto bassissimo.
Primo giro: all’interno dell’anello dieci maglie alte
Dal secondo al quinto giro: si continua con la spirale delle maglie alte (dal terzo giro in poi aumentare 6 maglie in più al giro).
Sesto giro: due maglie alte per ogni maglia bassa sottostante.
Si procede con lo stesso numero di maglie alte per il settimo e l’ottavo giro.
Nono e decimo giro: tre catenelle e una maglia alta alla terza maglia sottostante.
Undicesimo e dodicesimo giro: una maglia alta per ogni maglia sottostante.
Dal tredicesimo al quindicesimo giro: si procede come per il nono e decimo giro.
Per concludere il lavoro: tre giri di maglie alter e un giro a punto gambero.

Per il fiore.

L’anello iniziale è formato da dodici catenelle. I petali sono formati da: una maglia alta ogni tre catenelle, per il primo giro, e una maglia alta ogni sei catenelle per il secondo giro. Il giro conclusivo è formato da sole maglie alte.


Linky Party C'e' Crisi

Commenti

  1. non ci avevo mai pensato, ed è anche bello! brava

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Purtroppo non si trovano molte buste colorate in giro, ma quelle che ci sono non me le faccio scappare!!!

      Elimina
  2. Ma che idea originale. Complimenti non avrei mai pensato che si potesse lavorare all'uncinetto una busta di plastica! Quante cose e quanti blog scopro grazie ai linky party. Ciao Giorgia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giorgia! sì l'unico problema che hai è che non puoi disfare il lavoro. Per il resto è un filato veramente resistente!

      Elimina
  3. L'uncinetto da un sacchetto! Fantastico! Tra l'altro in partenza questo sacchetto aveva proprio un bel colore...
    Complimenti per il tuo ingegno e la tua bravura in questa lavorazione :)

    RispondiElimina
  4. Ma che meraviglia!!! complimenti davvero!!! ti ho conosciuta grazie al Linky Party di Alex e mi aggiungo volentieri tra i tuoi follower!!!
    A presto
    ivy

    RispondiElimina
  5. Molto bello ed utile.
    Il colore poi mi piace moltissimo.
    Brava
    Ciao
    Norma

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Regala Un Libro per Natale. La mia partecipazione

Sono stata indecisa fino alla fine, fino all'ultimo giorno utile per partecipare, poi alla fine ho ceduto all'ultima mail di Fedrica e anche per questo anno ho partecipato allo swap di Natale più fiko che c'è: "Regala un Libro per Natale"!
Un abbinamento perfetto e una intesa assoluta, quella con Grazia e suo figlio Pietro.
Così, appurato che i nostri due ragazzi hanno gli stessi gusti in fatto di lettura, abbiamo deciso di regalarci lo stesso libro: Diario di una Schiappa. Una vacanza da panico.

L'Ometto è cresciuto, i suoi gusti in fatto di libri si sono evoluti e io ancora non sono riuscita a raccontarvelo...sarà uno dei miei buoni propositi per il 2019.

Ispirazioniandco 48: SIPARIO

31 dicembre 2018...e anche questo anno, fra qualche ora ce lo togliamo definitivamente di mezzo. Un bel sipario rosso pesante che cade su 12 mesi intensi, stancanti, difficili eppure bellissimi.

Più che un momento di bilanci, questo è un momento di chiusure, più o meno definitive ma pur sempre chiusure.

Saponette gel fai da te

Succede, capita, che si guardi distrattamente Facebook dal cellulare. Un po' per abitudine, un po' per passare il tempo, un po' perché non si ha la voglia di fare letture un po' più impegnate, un po' per curiosità.
E di certo un video attira molto di più l'attenzione di un testo scritto.
Così è successo che un paio di sere fa io sia stata ipnotizzata da un video tutorial nel quale venivano realizzate saponette gelatinose.
A me l'idea di fare il sapone a casa mi è sempre piaciuta molto. Non ho mai provato perchè ho sempre avuto molta paura di usare la soda, quindi ho sempre cercato scorciatoie. Vi ricordate delle mie saponette alla glicerina? Ecco diciamo che anche in quel caso ho un po' barato!
Quando invece ho visto il video tutorial qualche giorno fa ho pensato "Ma dai! Può essere mai così semplice? Ci devo provare".
Detto, fatto, domenica mi sono fatta aiutare dall'Ometto e ora vi spiego bene cosa abbiamo combinato.

Ingredienti:

una bust…