Passa ai contenuti principali

Ispirazioni&Co - 3 le foglie: trifoglio segnalibro


Succede che si inizi a lavorare con un preciso progetto in testa e con anche gli schemi giusti a portata di mano (che pure hanno richiesto tempo per essere cercati e stampati).

Succede che l'uncinetto sia un attrezzo infido e dotato di vita proria e che se ti distrai un attimo, anzichè realizzare un quadrifoglio viene fuori un trifoglio. Tra l'altro il più bel trifoglio che ti sia mai venuto fuori!!! Peccato che a te swervisse un quadrifoiglio perchè l'idea era di preparare gli orecchini.



Che poi, dicevo, il trifoglio è venuto proprio bene e allora cosa fare?

Un attimo di esitazione che è stato fatale!!! L'uncinetto ha ripreso vita e ha ricominciato a lavorare e catenella dopo catenella, maglia alta dopo maglia alta, il trifoglio è diventato un pratico segnalibri!

La mia Ispirazione è salva, il post è pronto e le Comari sono contente!!!

Ora torno seria e vi do qualche notizia utile!!!

Prima di tutto, poichè questa ispirazione finisce poco prima di Pasqua, abbiamo pensato di abinale anche uno Swap a tema.

Se volete partecipare anche voi lasciatelo scritto nei commenti al post entro il 24 marzo!!!! Coraggio vi aspettiamo!!!

Vi ricordo che è sempre attivo il Linky Party per i vostri progetti... noi li aspettiamo eh!!!

Vi do appuntamento a martedì prossimo sul blog di Fabiola. Curiosi di sapere cosa le hanno ispirato le foglie? Io sono curiosissima!!!


Commenti

  1. Aaaah ma allora non succede solo a me di iniziare con un'idea e avere poi... il finale a sorpresa ;-D
    D'altra parte anche questo fa parte di quel meraviglioso gioco che è la creatività no?
    In ogni caso il tuo finale è delizioso e questo trifoglio un bel compagno di lettura!
    Brava comare!!!
    Un abbraccio ♡♡♡

    RispondiElimina
  2. Aaaah ma allora non succede solo a me di iniziare con un'idea e avere poi... il finale a sorpresa ;-D
    D'altra parte anche questo fa parte di quel meraviglioso gioco che è la creatività no?
    In ogni caso il tuo finale è delizioso e questo trifoglio un bel compagno di lettura!
    Brava comare!!!
    Un abbraccio ♡♡♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No tranquilla, succede a molti!!! Però è difficile ammetterlo ;)

      Elimina
  3. Ma, scusa, se il risultato è questo, si può tranquillamente sbagliare e cambiare idea!
    Bel colpo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lavorando con l'uncinetto è facilissimo cambiare idea! Ed è questo il divertimento!!!

      Elimina
  4. Accidentaccio!!! Questo si chiama ingegno!!! Trasformazione divertente!!! ma ora riprovaci a fare gli orecchini che saranno favolosi! Brava Barbara <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli orecchini hanno anche il problema che vengono enormi!!!

      Elimina
  5. Caspiterina ... ti è venuto proprio bene ..... e lo trovo carinissimo ritenta col quadrifoglio sarai più fortunata ... non oggi è martedì 17 !!!! :)) bacioniiiiiii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma sai che non l'avevo mica notata questa cosa del martedì 17!!! ;P

      Elimina
  6. Trovo il tuo segnalibro interessante perché può essere arrotolato al polso, sempre pronto all'uso ;)
    Metti in evidenza anche questo utilizzo!
    Non so se capita anche a te Barbara, ma quando leggo appoggio il segnalibro dove mi capita, e poi non mi ricordo più dove l'ho messo :D
    Ne ho, infatti, un sacco sparsi per casa!
    Un bacione.
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bella idea che hai avuto...basta inserire il fil di ferro sottile tra i punti alti del gambo!

      Elimina
  7. Ciao Barbara! Mi sono presa qualche minuto per venire qui da te a "conoscerti" ... accidentaccio abbiamo un bel po' di passioni in comune!!! Complimenti per il tuo trifoglio non quadrifoglio! Rimango in attesa - curiosa - dei tuoi quadrifogli orecchini =D
    Buona giornata!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia, benvenuta! Arriveranno anche gli orecchini, promesso!!

      Elimina
  8. E' venuto proprio bene il tuo segnalibro trifoglio. =)
    Dani

    RispondiElimina
  9. Ciao Barbara!
    Intanto complimenti per il trifoglio, è proprio bello!
    E poi ti devo ringraziare: ero convinta di non riuscire a partecipare nemmeno questo mese, ma dopo aver visto la tua creazione mi è tornato in mente un segnalibro rosa con un trifoglio centrale che avevo realizzato più di un anno fa, mi aggiungo subito al party!
    Grazie per l'ispirazione e ancora complimenti per il tuo!
    Daniela

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Di arredamento, sogni e ispirazioni

Ultimamente, lo avrete notato, sto mettendo mano ad alcuni mobili di casa.
Mi sono data al craft estremo passando dalla semplice passata di cera ai mobili, a lavori di tappezzeria realizzati in tandem con mia mamma.
In pratica sto cercando di dare una nuova possibilità a sedie e mobili e complementi d’arredo che così come erano non mi piacevano più.
Però per fare questo lavoro io ho anche bisogno di ispirazione, molta ispirazione? Dove trovarla?

Le frittelle di Carnevale - la ricetta

Le frittelle sono di gran lunga i dolci di carnevale preferiti dall'Ometto.
Alle frittelle pensavo quando ho deciso di aprire la raccolta "Ricette di Carnevale". In pratica anzichè scrivere la ricetta ho ben pensato di indire un Linky Party!
Avete ancora tempo 15 giorni per partecipare, vi aspetto con le vostre ricette!

Intanto oggi è arrivato il momento di darvi la mia ricetta, direttamente da casa di mamma, che ha recuperato la ricetta di nonna... in praticva una vera e propria ricetta di famiglia.

Ingredienti:

250 gr di riccotta150 gr di farina2 uova60 grammi di zuccherobuccia di limone o di arancia grattugiatamezza bustina di lievito (2 cucchiaini da caffè)  Procedimento

Mescolate la ricotta con lo zucchero poi aggiungete le uova, la farina, la buccia di limone e per finire il lievito.

Friggete le frittelle in olio caldo.
La dose per realizzare la frittella è di un cucchiaino da thè colmo.


Inlinkz Link Party

Ispirazioniandco 48: SIPARIO

31 dicembre 2018...e anche questo anno, fra qualche ora ce lo togliamo definitivamente di mezzo. Un bel sipario rosso pesante che cade su 12 mesi intensi, stancanti, difficili eppure bellissimi.

Più che un momento di bilanci, questo è un momento di chiusure, più o meno definitive ma pur sempre chiusure.