Passa ai contenuti principali

#handmadespring: banner per l'orto



Qualcuno ogni tanto dovrebbe ricordarmi che non sono capace a disegnare e che con il pennello in mano faccio molta fatica a realizzare qualche cosa di decente!

Perché io ogni tanto me lo scordo? Perché, potendo scegliere tra un facile creativo e divertente decoupage e i pennelli ho scelto proprio questi ultimi? Perché sono pigra e non mi andava di cercare la carta adatta per il decoupage, ecco perché! Ho fatto prima a cercare un disegno da colorare e prendere spunto da quello!

Per fortuna la mia non è un'opera d'arte da mettere in bella mostra in un salotto, ma un banner per l'orto, e quindi mi accontento anche  se i colori non sono ben passati o se ci sono delle imperfezioni.

Vediamo però il progetto che mi ha impiegato una settimana a prendere forma.

Materiali occorrenti:
  • tavola di legno grezzo (di recupero nel mio caso)
  • carta abrasiva
  • colori acrilici
  • disegno
  • carta carbone
  • pennelli
Ho carteggiato la tavola di legno per togliere il più possibile le imperfezioni. In realtà non avevo bisogno di una tavola perfettamente liscia, a me le venature del legno (anche quello non pregiato a pressato, come in questo caso) piacciono, non mi da fastidio che si vedano. Se avessi voluto un supporto perfetto, non avrei scelto il legno, insomma!

Ho dipinto di bianco tutta la tavola e, una volta asciutto il colore, ho cominciato a decorarla.



Con l'aiuto della carta carbone (che io sono sempre quella che non sa disegnare) ho riportato sul legno il disegno dello spaventapasseri che abbraccia un mucchio di foglie e il prato nella parte bassa della tavola.
A mano libera (e si vede!) ho scritto il messaggio di benvenuto.

Ho poi cominciato, armata di pennelli e di colori acrilici, a colorare.



Questo è il mio saluto alla primavera e al fantastico gruppo di The Creative Factory capitanato da Alex!
Insieme a me oggi pubblicano anche le mie compagne di avventura...

 

Commenti

  1. E' bello il tuo disegno, mi piace, è allegro e simpatico.
    Anche a me piace il legno con tutte le sue venature.
    Ciao
    Norma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Norma! Speriamo che piaccia anche a mia mamma che è un regalo per lei e per il suo orto!!

      Elimina
  2. Disegnare non è facile...soprattutto sul legno!!! Proprio brava...e poi l'dea del BANNER per il giardino è veramente originale!!!
    Brava
    Vivy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vivy io non disegno bene neanche su carta e mio figlio, che è bravo a disegnare, prima si è rifiutato di aiutarmi e poi mi ha criticato!!!

      Elimina
  3. Guarda che invece sei stata proprio brava!!! bellissimo progetto!

    RispondiElimina
  4. Un'idea veramente allegra dare il Benvenuto anche nell'orto!!!
    Buona settimana =)

    RispondiElimina
  5. Che bella idea! Proprio simpatica l'insegna!

    RispondiElimina
  6. Molto originale l'idea del banner per l'orto, la nonna sarà contenta.... Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vi saprò dire...fine settimana in campagna!

      Elimina
  7. Ahahahahahah guarda, ti capisco benissimo, io con i pennelli sono una frana! Ma secondo me sei troppo severa con te stessa, per me è venuto proprio carino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Miria! Il fatto è che ho veramente faticato molto per realizzarlo!!!

      Elimina
  8. Mi piace Barbara!
    Dai che non è vero che non ci sai fare con i pennelli!!!
    Un abbraccione Maria

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Regala Un Libro per Natale. La mia partecipazione

Sono stata indecisa fino alla fine, fino all'ultimo giorno utile per partecipare, poi alla fine ho ceduto all'ultima mail di Fedrica e anche per questo anno ho partecipato allo swap di Natale più fiko che c'è: "Regala un Libro per Natale"!
Un abbinamento perfetto e una intesa assoluta, quella con Grazia e suo figlio Pietro.
Così, appurato che i nostri due ragazzi hanno gli stessi gusti in fatto di lettura, abbiamo deciso di regalarci lo stesso libro: Diario di una Schiappa. Una vacanza da panico.

L'Ometto è cresciuto, i suoi gusti in fatto di libri si sono evoluti e io ancora non sono riuscita a raccontarvelo...sarà uno dei miei buoni propositi per il 2019.

Ispirazioniandco 48: SIPARIO

31 dicembre 2018...e anche questo anno, fra qualche ora ce lo togliamo definitivamente di mezzo. Un bel sipario rosso pesante che cade su 12 mesi intensi, stancanti, difficili eppure bellissimi.

Più che un momento di bilanci, questo è un momento di chiusure, più o meno definitive ma pur sempre chiusure.

Saponette gel fai da te

Succede, capita, che si guardi distrattamente Facebook dal cellulare. Un po' per abitudine, un po' per passare il tempo, un po' perché non si ha la voglia di fare letture un po' più impegnate, un po' per curiosità.
E di certo un video attira molto di più l'attenzione di un testo scritto.
Così è successo che un paio di sere fa io sia stata ipnotizzata da un video tutorial nel quale venivano realizzate saponette gelatinose.
A me l'idea di fare il sapone a casa mi è sempre piaciuta molto. Non ho mai provato perchè ho sempre avuto molta paura di usare la soda, quindi ho sempre cercato scorciatoie. Vi ricordate delle mie saponette alla glicerina? Ecco diciamo che anche in quel caso ho un po' barato!
Quando invece ho visto il video tutorial qualche giorno fa ho pensato "Ma dai! Può essere mai così semplice? Ci devo provare".
Detto, fatto, domenica mi sono fatta aiutare dall'Ometto e ora vi spiego bene cosa abbiamo combinato.

Ingredienti:

una bust…