Passa ai contenuti principali

Sal 2015: albero di Natale yo-yo

 
Sono lieta di presentarvi il progetto al quale ho lavorato in quest'ultimo periodo.
Quest'anno non mi va di lavorare da sola ai progetti natalizi, ho voglia di pasticciare in compagnia insieme a voi.
Sì, ma come? L'idea di organizzare un workshop a casa mia mi è venuta, non lo posso negare, ma l'organizzazione familiare e l'organizzazione degli spazi di casa non lo consentono.
Allora ho deciso di lavorare insieme a voi qui sul blog, nella mia casa virtuale organizzando un SAL che ci vedrà impegnate per tutto il mese di Novembre.

Che cosa è un SAL? Ora ve lo spiego!
S.A.L. significa letteralmente Stato Avanzamento Lavori. In pratica si tratta di fare qualche cosa insieme e avere degli appuntamenti fissi durante i quali confrontarsi.
Il progetto che ho scelto di realizzare insieme a voi è semplice e d'effetto. E' un alberello di Natale realizzato usando la tecnica del Patchwork del fiore Yo-Yo. C'è da usare l'ago e il filo, ma nulla di impossibile!
 
 
Io pubblicherò il tutorial a puntate. Ogni mercoledì per tre settimane troverete, qui sul blog, le spiegazioni per procedere con il lavoro. Alla fine mi piacerebbe raccogliere tutti i vostri lavori in un unico post. Perché voi non mi lascerete sola soletta a lavorare, vero??? Siete pronti tutti a partecipare a questa avventura?
Vi do appuntamento il 4 novembre per la lista dei materiali che vi occorreranno!

Commenti

  1. Ok ok...preparativi di Natale? Ci sono!

    RispondiElimina
  2. Ma certo Barbara. Bellissima idea. Ti seguo. Kiss

    RispondiElimina
  3. mmmmmm adoro questa tecnica .... sono alle prime armi ma mi piace da impazzire ..... alberello troppo simpatico ... ci penso ....

    RispondiElimina
  4. Che bella idea...mi piace un sacco!!!!

    RispondiElimina
  5. Che bello! Allora vi aspetto tutte mercoledì per la lista dei materiali.

    RispondiElimina
  6. Mi credi che quest'anno non ho fatto neppure mezzo lavoretto di Natale?
    Questo alberello è davvero carino.
    Me lo tengo per il prossimo anno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ne ho i due in croce! Mi manca di preparare il centrotavola per il 24 e i segnaposto e poi vado in ferie!!!

      Elimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Di arredamento, sogni e ispirazioni

Ultimamente, lo avrete notato, sto mettendo mano ad alcuni mobili di casa.
Mi sono data al craft estremo passando dalla semplice passata di cera ai mobili, a lavori di tappezzeria realizzati in tandem con mia mamma.
In pratica sto cercando di dare una nuova possibilità a sedie e mobili e complementi d’arredo che così come erano non mi piacevano più.
Però per fare questo lavoro io ho anche bisogno di ispirazione, molta ispirazione? Dove trovarla?

Calendario dell'Avvento nei barattoli delle conserve

Anche se sono arrivata tardi a scrivere questo post e, ormai, di barattoli ne sono rimasti pochi, vio volgio raccontare del Calendario dell'avvento di quest'anno.
L'idea di partenza è stata quella di riciclare i barattoli di vetro delle conserve. Per fortuna l'idea mi è venuta per tempo e sono riuscita a mettere da parte i barattoli.
Far diventare un barattolo da conserva una casella del Calendario dell'Avvento non è afffatto difficile, ora vi spiego come ho fatto.

Le frittelle di Carnevale - la ricetta

Le frittelle sono di gran lunga i dolci di carnevale preferiti dall'Ometto.
Alle frittelle pensavo quando ho deciso di aprire la raccolta "Ricette di Carnevale". In pratica anzichè scrivere la ricetta ho ben pensato di indire un Linky Party!
Avete ancora tempo 15 giorni per partecipare, vi aspetto con le vostre ricette!

Intanto oggi è arrivato il momento di darvi la mia ricetta, direttamente da casa di mamma, che ha recuperato la ricetta di nonna... in praticva una vera e propria ricetta di famiglia.

Ingredienti:

250 gr di riccotta150 gr di farina2 uova60 grammi di zuccherobuccia di limone o di arancia grattugiatamezza bustina di lievito (2 cucchiaini da caffè)  Procedimento

Mescolate la ricotta con lo zucchero poi aggiungete le uova, la farina, la buccia di limone e per finire il lievito.

Friggete le frittelle in olio caldo.
La dose per realizzare la frittella è di un cucchiaino da thè colmo.


Inlinkz Link Party