Passa ai contenuti principali

Sal 2015 - Albero di Natale: assembliamo i fiori


Siamo arrivati all'ultima tappa del Sal. Accidenti come corre via veloce il tempo.

Natale è ormai alle porte, martedì prossimo comincerà il conto alla rovescia con il calendario dell'avvento e in molte case cominceranno a spuntare le prime decorazioni. Noi non ci vogliamo far trovare impreparati, vero?

Le ultime indicazioni per realizzare l'albero sono veloci e semplici. Non ci sarà bisogno di lunghi aghi da materassaio per tenere insieme tutti i nostri fiori, né occorreranno tanti punti nascosti,  non c'è più bisogno di cucire. Oggi si userà la colla a caldo. Contente, vero? In fondo abbiamo cucito poco ... non vi potete mica lamentare!

Va bene, mi direte voi, ma da che parte incolliamo i fiori?

Innanzi tutto, vi ricordo che per formare l'albero dobbiamo incollare i fiori partendo dal più grande fino al più piccolo intervallando le due stoffe per creare l'effetto festone.

I fiori vanno incollati con l'apertura all'insù e la colla va messa lungo tutta la cucitura. Non sono stata abbastanza chiara? Ecco qui la fotografia.


Procediamo così per tutti i fiori che abbiamo preparato tranne che per l'ultimo. Vi ricordate, vero, che sull'ultimo fiore avevamo cucito una perla?


Ebbene, questo fiore andrà incollato in modo speculare rispetto agli altri, cucitura contro cucitura.

A questo punto l'albero è finito!
Io vi ringrazio per avermi seguito fin qui e vi annuncio che avrete tempo fino al 15 dicembre per completare il vostro albero e per mandarmi la foto al mio indirizzo mail. Il 21 dicembre pubblicherò, insieme agli auguri di Natale, tutti i vostri alberi!

 
Se ti sei perso le altre puntate eccole qui!
 
 
 

Commenti

  1. Versmente semplice e carino sto ancora cercando nel costone ma spero per quella data qualcosa spunti fuori il tuo è veramente bello grazie per le spiegazioni chiarissime ☆ bacio

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Regala Un Libro per Natale. La mia partecipazione

Sono stata indecisa fino alla fine, fino all'ultimo giorno utile per partecipare, poi alla fine ho ceduto all'ultima mail di Fedrica e anche per questo anno ho partecipato allo swap di Natale più fiko che c'è: "Regala un Libro per Natale"!
Un abbinamento perfetto e una intesa assoluta, quella con Grazia e suo figlio Pietro.
Così, appurato che i nostri due ragazzi hanno gli stessi gusti in fatto di lettura, abbiamo deciso di regalarci lo stesso libro: Diario di una Schiappa. Una vacanza da panico.

L'Ometto è cresciuto, i suoi gusti in fatto di libri si sono evoluti e io ancora non sono riuscita a raccontarvelo...sarà uno dei miei buoni propositi per il 2019.

Ispirazioniandco 48: SIPARIO

31 dicembre 2018...e anche questo anno, fra qualche ora ce lo togliamo definitivamente di mezzo. Un bel sipario rosso pesante che cade su 12 mesi intensi, stancanti, difficili eppure bellissimi.

Più che un momento di bilanci, questo è un momento di chiusure, più o meno definitive ma pur sempre chiusure.

Saponette gel fai da te

Succede, capita, che si guardi distrattamente Facebook dal cellulare. Un po' per abitudine, un po' per passare il tempo, un po' perché non si ha la voglia di fare letture un po' più impegnate, un po' per curiosità.
E di certo un video attira molto di più l'attenzione di un testo scritto.
Così è successo che un paio di sere fa io sia stata ipnotizzata da un video tutorial nel quale venivano realizzate saponette gelatinose.
A me l'idea di fare il sapone a casa mi è sempre piaciuta molto. Non ho mai provato perchè ho sempre avuto molta paura di usare la soda, quindi ho sempre cercato scorciatoie. Vi ricordate delle mie saponette alla glicerina? Ecco diciamo che anche in quel caso ho un po' barato!
Quando invece ho visto il video tutorial qualche giorno fa ho pensato "Ma dai! Può essere mai così semplice? Ci devo provare".
Detto, fatto, domenica mi sono fatta aiutare dall'Ometto e ora vi spiego bene cosa abbiamo combinato.

Ingredienti:

una bust…