Passa ai contenuti principali

Insieme Raccontiamo: la luna


Tropo bello l' incipit scritto da Patricia per non provare a finire la storia. Ormai questo appuntamento fisso sta diventando per me imperdibile.

Vi ricordo brevemente il regolamento: bisogna finire il racconto utilizzando 200/300 parole oppure 200/300 battute. Da questo mese si può anche aggiungere un video o una canzone a chiosa del racconto.

Anche con la scrittura si può dare libero sfogo alla creatività. E allora eccomi a scrivere e a immaginare storie e personaggi.

Curiosi di sapere l'incipit?

Eccolo qui

La luna

Era il momento giusto. La luna era alta in cielo.
Nessuna nube a farle da velo.
Prese quanto le serviva, lo mise nel suo zaino di luce e si alzò.
Presto tutti avrebbero capito che era.
Chi comandava.
...


E il mio finale.

Non c'era molto da fare, anzi no, c'era un sola cosa giusta da fare: andare a riprendersi ciò che le spettava. Avrebbe dovuto camminare molto, affrontare molti ostacoli e molte insidie ma Laura era determinata ad avere ciò che era suo di diritto. Si sarebbe ripresa il suo regno, avrebbe cacciato via quegli impostori che l'avevano presa in giro e costretto all'esilio. 

Troppo tempo era stata lontana dalla sua terra e dal suo popolo. Aveva dovuto organizzarsi, il tempo le era servito per progettare un piano d'azione, ma ora era pronta e determinata. 

La luna alta in cielo le dava la forza che le occorreva. Nel suo zaino aveva le sue armi: giustizia, fede e amore. Al suo fianco aveva il suo più fido alleato, il suo amore più grande, che mai l'avrebbe abbandonata: insieme avrebbero potuto spostare montagne. 

La sua gente, i suoi amici, non meritavano l'oppressione. Era stata stupida a fidarsi, era stata ingenua, ma aveva imparato la lezione. Pronta per combattere, doveva solo cominciare a camminare. Il buio era il suo più grande alleato, la luna il suo faro. Non sapeva quanto tempo avrebbe impiegato, sapeva solo che alla fine sarebbe stata lei a vincere!


Con questo post partecipo a


205 parole per un finale di storia.

Commenti

  1. Molto bello questo finale! Sei lanciatissima!
    Complimenti!
    Un abbraccio
    Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Partecipare a Insieme Raccontiamo sta diventando un appuntamento da non perdere e io, devo dire, mi sto divertendo tantissimo a scrivere i finali dei racconti (e veramente non me lo immaginavo fosse una cosa così divertente)

      Elimina
  2. Bellissimo Barbara! Complimenti!!!
    VAdo ad aggiornare il post di riepilogo subito subito. Ciaoooo e grazie!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Patricia! Non vedo l'ora di leggere tutti i finali!

      Elimina
    2. Questa volta ce ne sono solo due per ora... speriamo che ne arrivino altri.
      Capisco però che col lavoro e gli impegni vari le persone facciano anche quello che possono.

      Elimina
  3. Vedrai che arriveranno anche gli altri! Gennaio e un mese faticoso un po per tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Barbara... te lo avevo detto che il 2 gennaio c'era il tuo acronimo???
      Lo sai che forse me ne sono dimentnicata.. ops!!!! E' QUI
      Scusaaaaaaa.... :))

      Elimina
    2. No!!! Non me lo avevi detto! Vado di corsa a leggere!

      Elimina
  4. Brava, un ottimo sviluppo dell'incipit di Patricia. Ho il vago sospetto che questo mese giustizia, fede e amore abbiano cacciato via il mio finale (lo volevo cattivello) e forse anche quello di molti altri. Ma ci rifaremo eheheheh.

    RispondiElimina
  5. Grazie! No secondo me è tutta colpa della pausa natalizia!

    RispondiElimina
  6. è stupendo questo finale!!! mi piace un sacco.... brava!!! e come scrivi bene....
    un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Ma brava, Barby!!!!
    Splendido finale.
    Mi piace questo personaggio: deciso, determinato, pronto alla battaglia!
    Avanti tutta, allora!

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Regala Un Libro per Natale. La mia partecipazione

Sono stata indecisa fino alla fine, fino all'ultimo giorno utile per partecipare, poi alla fine ho ceduto all'ultima mail di Fedrica e anche per questo anno ho partecipato allo swap di Natale più fiko che c'è: "Regala un Libro per Natale"!
Un abbinamento perfetto e una intesa assoluta, quella con Grazia e suo figlio Pietro.
Così, appurato che i nostri due ragazzi hanno gli stessi gusti in fatto di lettura, abbiamo deciso di regalarci lo stesso libro: Diario di una Schiappa. Una vacanza da panico.

L'Ometto è cresciuto, i suoi gusti in fatto di libri si sono evoluti e io ancora non sono riuscita a raccontarvelo...sarà uno dei miei buoni propositi per il 2019.

Saponette gel fai da te

Succede, capita, che si guardi distrattamente Facebook dal cellulare. Un po' per abitudine, un po' per passare il tempo, un po' perché non si ha la voglia di fare letture un po' più impegnate, un po' per curiosità.
E di certo un video attira molto di più l'attenzione di un testo scritto.
Così è successo che un paio di sere fa io sia stata ipnotizzata da un video tutorial nel quale venivano realizzate saponette gelatinose.
A me l'idea di fare il sapone a casa mi è sempre piaciuta molto. Non ho mai provato perchè ho sempre avuto molta paura di usare la soda, quindi ho sempre cercato scorciatoie. Vi ricordate delle mie saponette alla glicerina? Ecco diciamo che anche in quel caso ho un po' barato!
Quando invece ho visto il video tutorial qualche giorno fa ho pensato "Ma dai! Può essere mai così semplice? Ci devo provare".
Detto, fatto, domenica mi sono fatta aiutare dall'Ometto e ora vi spiego bene cosa abbiamo combinato.

Ingredienti:

una bust…

Ispirazioniandco 48: SIPARIO

31 dicembre 2018...e anche questo anno, fra qualche ora ce lo togliamo definitivamente di mezzo. Un bel sipario rosso pesante che cade su 12 mesi intensi, stancanti, difficili eppure bellissimi.

Più che un momento di bilanci, questo è un momento di chiusure, più o meno definitive ma pur sempre chiusure.