Passa ai contenuti principali

ISPIRAZIONINFIERA - Arts and Craft Markets (Roma 11 - 24) - Incontro con Agnes Eszenyi


"Creare è dare una forma al proprio destino."
(Albert Camus)

Prima il feltro per me era solo un pezzo di tessuto, più o meno regolare, da fustellare e usare per piccole decorazioni. Avevo un vago concetto dell'ago per infeltrire la lana, ma mai e poi mai pensavo al feltro come a un materiale adatto per arricchire la vita quotidiana.

Non credete che una cosa così possa essere vera? Andate a leggere qui!


Commenti

  1. Che bello questo articolo, nessuno ha mai fatto una cosa del genere, sono commossa. :)
    Grazie mille!
    Un grande saluto.
    Agnes

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Agnes, grazie a te per essere stata disponibile a parlare con me! Un abbraccio!

      Elimina
  2. Una scoperta nella scoperta Barby! Le creazioni di Agnes Eszenyi sono sorprendenti e gli Yurtati...magia!
    Un incontro davvero prezioso questo che hai condiviso <3 <3 <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E non sono neanche tanto sicura di essere riuscita a esprimere bene tutto ciò che Agnes mi ha spiegato!

      Elimina
  3. Risposte
    1. Ho ancora molte cose belle da mostrare... A presto!

      Elimina
  4. Madonna, Barbara, che spettacolo!!!!!
    Incontro straordinario!!!!
    WOW!!!

    RispondiElimina
  5. A me questo lavoro mi fa impazzire. Ho provato anch'io a fare qualcosina ed è molto terapeutico. Brava Ines

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo provare Angela. Ho tanta voglia, e poco tempo, di sperimentare!

      Elimina
  6. Complimenti a quest'artista. Creazioni che sono opere d'arte vere e proprie. Tutto stupendo ma il mio preferito è quella stola coi fiori fucsia. Veramente spettacolare. Grazie Barbara per avercela fatta conoscere.

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Di arredamento, sogni e ispirazioni

Ultimamente, lo avrete notato, sto mettendo mano ad alcuni mobili di casa.
Mi sono data al craft estremo passando dalla semplice passata di cera ai mobili, a lavori di tappezzeria realizzati in tandem con mia mamma.
In pratica sto cercando di dare una nuova possibilità a sedie e mobili e complementi d’arredo che così come erano non mi piacevano più.
Però per fare questo lavoro io ho anche bisogno di ispirazione, molta ispirazione? Dove trovarla?

Ispirazioniandco 48: SIPARIO

31 dicembre 2018...e anche questo anno, fra qualche ora ce lo togliamo definitivamente di mezzo. Un bel sipario rosso pesante che cade su 12 mesi intensi, stancanti, difficili eppure bellissimi.

Più che un momento di bilanci, questo è un momento di chiusure, più o meno definitive ma pur sempre chiusure.

Le frittelle di Carnevale - la ricetta

Le frittelle sono di gran lunga i dolci di carnevale preferiti dall'Ometto.
Alle frittelle pensavo quando ho deciso di aprire la raccolta "Ricette di Carnevale". In pratica anzichè scrivere la ricetta ho ben pensato di indire un Linky Party!
Avete ancora tempo 15 giorni per partecipare, vi aspetto con le vostre ricette!

Intanto oggi è arrivato il momento di darvi la mia ricetta, direttamente da casa di mamma, che ha recuperato la ricetta di nonna... in praticva una vera e propria ricetta di famiglia.

Ingredienti:

250 gr di riccotta150 gr di farina2 uova60 grammi di zuccherobuccia di limone o di arancia grattugiatamezza bustina di lievito (2 cucchiaini da caffè)  Procedimento

Mescolate la ricotta con lo zucchero poi aggiungete le uova, la farina, la buccia di limone e per finire il lievito.

Friggete le frittelle in olio caldo.
La dose per realizzare la frittella è di un cucchiaino da thè colmo.


Inlinkz Link Party