Passa ai contenuti principali

Handmade Spring 2016: succulente in tappo di sughero


Sono arrivata all'appuntamento con le amiche di The Creative Factory un po' con l'acqua alla gola. In tempo (perché qui non sono ammessi i ritardi) ma sinceramente trafelata.

Che poi non mi sarei potuta dare pace a saltare l'appuntamento con la mia stagione preferita, la stagione del risveglio e della rinascita.

"banner Graphics by Norma Ricaldone"


Dopo tanti tentativi di emulazione, dopo fiori di pizzo e di carta mi sono lanciata e ho provato l'ebrezza del giardinaggio estremo.

Già, perché io non è che mi posso accontentare di un grande vaso di terra. No, io me lo costruisco il vaso dentro a un tappo di sughero!

Tante volte mi è capitato di vederli in internet, così ho provato anche io.

Ora vi faccio vedere come ho fatto.

Cominciamo a vedere cosa serve:


  • Tappo di sughero
  • set multiuso
  • pezzettino di succulenta
Con il cavatappi, prima, e il coltellino poi, ho scavato il microvaso. L'operazione è semplice, ma bisogna stare attenti perché non ci vuole niente a farsi male. Io sono riuscita per un pelo a non tagliarmi!



Dopo aver preparato il vaso ho preso un pezzettino di succulenta e l'ho messo nel tappo. Un pizzico di terra umida completa l'opera.


Io il mio tappo lo tengo sul mio comodino, ma lo trovo perfetto da usare anche come segnaposto.

Vi invito, come sempre, ad andare a vedere cosa hanno realizzato le mie amiche blogger.


Commenti

  1. Sai che non avevo mai visto coltivare le piantine nei tappi? E' un'idea molto simpatica.
    A presto Licia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lucia. In effetti è un posto insolito dove coltivare piante

      Elimina
  2. Ma che idea carinissima! La prenderò in prestito! Baci
    Sy

    RispondiElimina
  3. Un idea sicuramente da tenere presente per le feste, veramente bella ed originale.

    Un abbraccio
    Flavia

    RispondiElimina
  4. Idea carinissima e molto primaverile! Un ottimo segnaposto... tutto green! ;)
    Buona settimana,
    Vale

    RispondiElimina
  5. Che bella idea! Non ne avevo mai visto.
    Mi piace moltissimo e trovo che sia perfetto per tantissime occasioni
    Brava
    Ciao
    Norma

    RispondiElimina
  6. Ma che carina! E' la prima volta che vedo una cosa del genere.
    Brava!
    Ketty

    RispondiElimina
  7. Ma che simpatica idea, puoi farci dei segnaposti per la tavola!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente! Al prossimo pranzo non potranno mancare!!!

      Elimina
  8. Ho visto tempo fa una cosa simile su pinterest la trovo sempre originale e simpatica!!


    un abbraccio
    Sara
    This is Sara

    RispondiElimina
  9. Un'idea molto simpatica, perfetta per dei segnaposto!

    RispondiElimina
  10. Carinissima l'idea di utilizzarli come segnaposto! Le succulente poi sono le uniche piante che sopravvivono con la sottoscritta, mi sa che proverò anch'io l'ebrezza del giardinaggio estremo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho qualche problema anche con le succulente però evviva il giardinaggio estremo!

      Elimina
  11. Che idea carina e simpatica per gli amanti delle piante ^_^

    RispondiElimina
  12. Se si hanno tanti tappi questo è un utilizzo perfetto per una tavola particolare! Li ho visti anche io in internet e mi sono piaciuti molto :)

    RispondiElimina
  13. Carinissima idea come segnaposto. brava!
    un bacione
    sara

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Ispirazioniandco 48: SIPARIO

31 dicembre 2018...e anche questo anno, fra qualche ora ce lo togliamo definitivamente di mezzo. Un bel sipario rosso pesante che cade su 12 mesi intensi, stancanti, difficili eppure bellissimi.

Più che un momento di bilanci, questo è un momento di chiusure, più o meno definitive ma pur sempre chiusure.

Regala Un Libro per Natale. La mia partecipazione

Sono stata indecisa fino alla fine, fino all'ultimo giorno utile per partecipare, poi alla fine ho ceduto all'ultima mail di Fedrica e anche per questo anno ho partecipato allo swap di Natale più fiko che c'è: "Regala un Libro per Natale"!
Un abbinamento perfetto e una intesa assoluta, quella con Grazia e suo figlio Pietro.
Così, appurato che i nostri due ragazzi hanno gli stessi gusti in fatto di lettura, abbiamo deciso di regalarci lo stesso libro: Diario di una Schiappa. Una vacanza da panico.

L'Ometto è cresciuto, i suoi gusti in fatto di libri si sono evoluti e io ancora non sono riuscita a raccontarvelo...sarà uno dei miei buoni propositi per il 2019.

Saponette gel fai da te

Succede, capita, che si guardi distrattamente Facebook dal cellulare. Un po' per abitudine, un po' per passare il tempo, un po' perché non si ha la voglia di fare letture un po' più impegnate, un po' per curiosità.
E di certo un video attira molto di più l'attenzione di un testo scritto.
Così è successo che un paio di sere fa io sia stata ipnotizzata da un video tutorial nel quale venivano realizzate saponette gelatinose.
A me l'idea di fare il sapone a casa mi è sempre piaciuta molto. Non ho mai provato perchè ho sempre avuto molta paura di usare la soda, quindi ho sempre cercato scorciatoie. Vi ricordate delle mie saponette alla glicerina? Ecco diciamo che anche in quel caso ho un po' barato!
Quando invece ho visto il video tutorial qualche giorno fa ho pensato "Ma dai! Può essere mai così semplice? Ci devo provare".
Detto, fatto, domenica mi sono fatta aiutare dall'Ometto e ora vi spiego bene cosa abbiamo combinato.

Ingredienti:

una bust…