Passa ai contenuti principali

Hand made summer 2016: braccialetti dell'estate


Quando andavo a scuola, qualche decennio fa, d'estate andavano tanto di moda i braccialettini di corda colorata che io e le mie amiche compravamo l'ultimo giorno di scuola, annodavamo al polso e lì rimanevano fin quando l'usura e le le docce non li rompevano. Penso di conservare ancora qualche braccialetto chiuso in una scatolina da qualche parte a casa dei miei genitori. Questi braccialetti rappresentavano delizia per me e croce per mia mamma che proprio non sopportava di vederli logori e sfilacciati al mio polso.

Ebbene, ho provato a replicare a modo mio questi braccialetti. Per farlo sono andata a pescare dalla scatola del "visto mai che può servirmi" gli ultimi 3 abbassalingua di legno.

Ho cercato un po' su internet  e ho trovato il modo per farli incurvare. Il modo è semplice: prendete un pentolino, mettete dentro dell'acqua e immergete i bastoncini.


Mettete tutto sul fuoco e fate bollire per 15 minuti alla fine dei quali togliete il pentolino dalla fiamma e togliete i bastoncini dall'acqua con l'aiuto delle pinze. A questo punto il legno sarà morbido e malleabile.

Prendete un bicchiere e usatelo per mettere in forma il legno in questo modo.



Lasciate asciugare per 12 ore. Alla fine il risultato sarà su per giù questo.



La larghezza del bracciale dipenderà dalla grandezza del diametro del bicchiere.

A questo punto non mi è restato che decorarlo con filo di cotone colorato e qualche goccia di colla vinilica.



Vi mostro, molto orgogliosamente il braccialetto al mio polso.



Con questo post partecipo a

grafica di Norma Riccaldone

Vi invito, come sempre a passare dalle mie amiche!


Commenti

  1. Delizioso e semplice da realizzare. Grazie per la spiegazione.
    A presto Licia

    RispondiElimina
  2. Bella idea! E' bellissimo! Grazie del tutorial
    Ciao
    Norma

    RispondiElimina
  3. Un progetto semplice da realizzare ma carino, che si può fare anche con i bimbi!

    RispondiElimina
  4. Bellissima idea! Devo farne un po' anche per mia figlia, semmai uso i bastoncini dei ghiaccioli, penso vadano bene ugualmente! Un abbraccio e grazie del tutorial;)
    Sy

    RispondiElimina
  5. That is one of the most clever and stylish ideas I have seen in
    a long time. I love the idea....I'm going to try that. Many thanks.

    RispondiElimina
  6. Oh, ma basta là!!!!! Non ci sarei mai arrivata a fare un lavoro del genere per curvare i bastoncini... Bellissimi i braccialetti!

    RispondiElimina
  7. Idea super, magari anche per passare un bel pomeriggio con i propri cuccioli. Io ci ho provato l'anno scorso, ma i bastoncini mi si spaccavano sempre, sigh, ...bravissimissima!!!

    RispondiElimina
  8. Avevo visto su internet questa tecnica ma non l'ho mai provata. Bello!!!!

    RispondiElimina
  9. WOW! Non sapevo si potessero modellare così bene..è una bella scoperta! Può tornare utile anche per altri progetti..Complimenti!

    RispondiElimina
  10. Grandiosa la tecnica per modellarli!!! Il risultato poi è veramente bello ed estivo.
    Complimenti
    Flavia

    RispondiElimina
  11. Pensando che sei partita da un abbassa lingua il risultato è incredibile. Brava!

    RispondiElimina
  12. Ma tu guarda che robaaaaaaaaa. Ma è geniale!!!!
    Bravissima, Barbara!!!

    RispondiElimina
  13. Grazie a tutte ragazze! Mi scuso per non essere passata prima e per non aver risposto a ogni songolo commento, ma ultimamente il tempo è tiranno!!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Regala Un Libro per Natale. La mia partecipazione

Sono stata indecisa fino alla fine, fino all'ultimo giorno utile per partecipare, poi alla fine ho ceduto all'ultima mail di Fedrica e anche per questo anno ho partecipato allo swap di Natale più fiko che c'è: "Regala un Libro per Natale"!
Un abbinamento perfetto e una intesa assoluta, quella con Grazia e suo figlio Pietro.
Così, appurato che i nostri due ragazzi hanno gli stessi gusti in fatto di lettura, abbiamo deciso di regalarci lo stesso libro: Diario di una Schiappa. Una vacanza da panico.

L'Ometto è cresciuto, i suoi gusti in fatto di libri si sono evoluti e io ancora non sono riuscita a raccontarvelo...sarà uno dei miei buoni propositi per il 2019.

Ispirazioniandco 48: SIPARIO

31 dicembre 2018...e anche questo anno, fra qualche ora ce lo togliamo definitivamente di mezzo. Un bel sipario rosso pesante che cade su 12 mesi intensi, stancanti, difficili eppure bellissimi.

Più che un momento di bilanci, questo è un momento di chiusure, più o meno definitive ma pur sempre chiusure.

Saponette gel fai da te

Succede, capita, che si guardi distrattamente Facebook dal cellulare. Un po' per abitudine, un po' per passare il tempo, un po' perché non si ha la voglia di fare letture un po' più impegnate, un po' per curiosità.
E di certo un video attira molto di più l'attenzione di un testo scritto.
Così è successo che un paio di sere fa io sia stata ipnotizzata da un video tutorial nel quale venivano realizzate saponette gelatinose.
A me l'idea di fare il sapone a casa mi è sempre piaciuta molto. Non ho mai provato perchè ho sempre avuto molta paura di usare la soda, quindi ho sempre cercato scorciatoie. Vi ricordate delle mie saponette alla glicerina? Ecco diciamo che anche in quel caso ho un po' barato!
Quando invece ho visto il video tutorial qualche giorno fa ho pensato "Ma dai! Può essere mai così semplice? Ci devo provare".
Detto, fatto, domenica mi sono fatta aiutare dall'Ometto e ora vi spiego bene cosa abbiamo combinato.

Ingredienti:

una bust…