Passa ai contenuti principali

Ispirazioni&Co 21: Monet e Fantascienza. Un doppio tema per ricominciare.


Vi siete riposati durante l'estate? Avete ricaricato le vostre energie? Dalle #pilloleistantanee che ci avete lasciato suppongo proprio di sì.

Bene, benissimo, allora siete tutti pronti per per affrontare un nuovo mese e con esso dei nuovi spunti di ispirazione.

Perché parlo al plurale?

Perché per Settembre abbiamo pensato di proporvi due temi uno più bello e intrigante dell'altro.

Abbiamo pensato di lasciarvi ampia possibilità di mettere in moto la vostra (e la nostra) creatività e fantasia.

A cosa dobbiamo ispirarci? Come ancora non ve l'ho detto?


Possiamo ispirarci a Monet, grande protagonista  dell’Impressionismo. Monet ha dedicato la vita a ricercare le sfumature di colore che percepiva nell’atmosfera delle città, delle campagne, dei porti.

Come un cacciatore armato di pennelli, girava per catturare cieli, nuvole, pioggia, onde, fino a quando allestì un suo personale paradiso nella casa di Giverny, dove aveva creato una natura esclusiva per i suoi occhi, minacciati dalla cecità.

I suoi quadri sono tutti dei capolavori. Io vi lascio qui in collage di alcune sue opere per farvi cominciare a sognare e a far girare le idee.


Quelli di Monet sono quadri che raccontano storie, attimi di vita, di impressioni...

Io non aggiungo altro. Io vi ricordo che l'ispirazione la si può tramutare in parole, racconti, poesie, musica, ma anche in lavori craft.
Insomma sbizzarritevi e poi tornate qui a lasciare il link al post con il vostro lavoro.


E poi, per gli amanti del brivido, del surreale dell'ignoto abbiamo pensato di proporvi il tema della Fantascienza.



Anche qui, come per Monet, potete utilizzare qualsiasi tecnica creativa. Aggiungo una sola parola: STUPITECI!

E tornate qui a lasciare il link ai vostri lavori!



Commenti

  1. Secondo me, con questa accoppiata folle, scappano tutti!!!!
    Ahahaahhhh

    RispondiElimina
  2. No, dai!!! Ci sono tante idee da poter sviluppare!!! Basta un po' di fantasia ;)

    RispondiElimina
  3. Bellissimoooooo :D
    Adoro Monet è il mio pittore preferito, e il tema fantascienza è altrettanto stimolante. C'è solo un problema: il tempo a disposizione 😥
    Sperem!
    A presto
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora Marina non vedo l'ora di vedere cosa combinerai!!! Il tempo manca per tutti, ma un mese è lungo, dai!

      Elimina
  4. Uuuuuuh bellissimo !!! Non ho la più pallida idea di dove/ come cominciare !!!!! Il che mi esalta da morire !!!! Vi stra- amo piccole comari pazze !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E meno male che non sapevi da dove cominciare! Tu lo sai che noi siamo pazze da legare!!!

      Elimina
  5. Waww!!! Due bellissimi temi che non ci azzeccano per nulla, così si può cogliere capre e cavoli. Il mio problema è, che sì mi piacciono, ma da li a saper sviluppare o descrivere qual'cosa è tutto un'altro paio di maniche, senza contare che ho una marea di cose da fare ma che latitano e demando da un bel po'.
    Comunque prendo nota non si sa mai che mi venga un'idea, intanto però vi leggo sempre volentieri.
    Brave, anzi bravissime. *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anna Maria hai tutto un mese per pensare e scegliere il tema a te più congeniale.

      Elimina
  6. Che belle idee, sarà divertente vedere che esce fuori!

    RispondiElimina
  7. Accidentaccio accidentaccio accidentaccio!!! ahahahahahahahhaah
    Fantascienza bleah!!! Non mi piace :(
    Monet...Monet domani prrrrrrrrrrr

    RispondiElimina
  8. Ma come non ti piace Fantascienza!!! Neanche un racconto piccino picciò? Va beh aspetto domani per il post su Monet!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La odio proprio, Barbara. Comunquw qualcosina du Monet dimani c'è

      Elimina
  9. ecco anche il mio!!!!!!!!!!!!!!!!!!! dopo mesi e mesi ce l'ho fatta
    http://giusi58.blogspot.it/2017/01/ispirazioni-co-n21-le-bassin-des.html

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Regala Un Libro per Natale. La mia partecipazione

Sono stata indecisa fino alla fine, fino all'ultimo giorno utile per partecipare, poi alla fine ho ceduto all'ultima mail di Fedrica e anche per questo anno ho partecipato allo swap di Natale più fiko che c'è: "Regala un Libro per Natale"!
Un abbinamento perfetto e una intesa assoluta, quella con Grazia e suo figlio Pietro.
Così, appurato che i nostri due ragazzi hanno gli stessi gusti in fatto di lettura, abbiamo deciso di regalarci lo stesso libro: Diario di una Schiappa. Una vacanza da panico.

L'Ometto è cresciuto, i suoi gusti in fatto di libri si sono evoluti e io ancora non sono riuscita a raccontarvelo...sarà uno dei miei buoni propositi per il 2019.

Ispirazioniandco 48: SIPARIO

31 dicembre 2018...e anche questo anno, fra qualche ora ce lo togliamo definitivamente di mezzo. Un bel sipario rosso pesante che cade su 12 mesi intensi, stancanti, difficili eppure bellissimi.

Più che un momento di bilanci, questo è un momento di chiusure, più o meno definitive ma pur sempre chiusure.

Saponette gel fai da te

Succede, capita, che si guardi distrattamente Facebook dal cellulare. Un po' per abitudine, un po' per passare il tempo, un po' perché non si ha la voglia di fare letture un po' più impegnate, un po' per curiosità.
E di certo un video attira molto di più l'attenzione di un testo scritto.
Così è successo che un paio di sere fa io sia stata ipnotizzata da un video tutorial nel quale venivano realizzate saponette gelatinose.
A me l'idea di fare il sapone a casa mi è sempre piaciuta molto. Non ho mai provato perchè ho sempre avuto molta paura di usare la soda, quindi ho sempre cercato scorciatoie. Vi ricordate delle mie saponette alla glicerina? Ecco diciamo che anche in quel caso ho un po' barato!
Quando invece ho visto il video tutorial qualche giorno fa ho pensato "Ma dai! Può essere mai così semplice? Ci devo provare".
Detto, fatto, domenica mi sono fatta aiutare dall'Ometto e ora vi spiego bene cosa abbiamo combinato.

Ingredienti:

una bust…