Passa ai contenuti principali

Ispirazioni&Co24 - Neve: fiocco di neve a crochet

Ventiquattresimo appuntamento con Ispirazioni&Co. Ma ci pensate? Due anni tondi tondi e ricchi di chiacchiere, post, parole più o meno serie che ci hanno fatto compagnia mese dopo mese.

Da quando è partita questa grande avventura qualche cosa è cambiata, alcuni amici hanno deciso di intraprendere strade diverse, alcuni si sono aggiunti in corsa, alcuni ci seguono dal primo post datato gennaio 2015.

Ventiquattro temi (su per giù) sono tanti, accidenti, e anche la scelta di nuove ispirazioni da proporvi si fa difficile, ma quando il gioco si fa duro diventa anche esaltante (almeno pernoi Comari).

Avremmo potuto scegliere "Natale" come tema per Dicembre ma saremmo state troppo prevedibili e a noi essere prevedibili non piace neanche un po'.

Allora abbiamo pensato a qualche cosa che richiamasse il Natale senza però avvicinarsi troppo.

Nel guppo Facebook e nella Community di Google+ lo abbiamo già annunciato. Non mi rimane che farlo anche qui e aprire ufficialmente la raccolta per il mese di Dicembre.....
Questo mese le Comari vi invitano a farvi ispirare dalla NEVE!




Ed io mi sono lasciata ispirare da questa poesia di Gianni Rodari.
 
Che bella neve, 
che invenzione la neve di lana e di cotone… 
Non bagna i guanti né le mani senza guanti, 
né i piedi senza scarpe, 
né i nasi senza sciarpe, 
né le teste senza cappello, 
né i cappelli senza ombrello, 
né le stufe senza carbone, 
questa bellissima invenzione, 
la neve di lana e di cotone.

GIANNI RODARI
Ispirare per cosa, chiederete voi.

Beh, anche se ultimamente il tempo è per me tiranno, io non riesco proprio a stare con le mani in mano. Ieri sera, dopo il maldestro tentativo di voler usare l'uncinetto con il filo da ricamo, ho recuperato dalla scatola del cucito l'uncinetto giusto, ho preso un avanzo di gomitolo di lana, e mi sono messa a creare la mia neve di lana.


Un po' storto, un po' troppo colorato, forse, ma insomma apprezzate lo sforzo! Anzi, già che ci siete, mi potete spiegare come faccio ad inamidare la lana? 😀

Ora sta a voi riempire questa raccolta, noi vi aspettiamo!







Commenti

  1. Ciao, non so esattamente come fare per inamidarlo ma se vuoi solo indurirlo puoi meterle a bagno in una ciotolina di acqua e colla vinilica: quando si è ben inzuppato lo strizzi un po' e lo lasci ad asciugare... una volta asciutto di assicuro che è bello rigido!
    Il tema di questo mese mi piace proprio e ho già qualche cosa che posso inserire nella raccolta: poi vedrò di creare anche altre cose... il periodo aiuta ;-)
    Bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, proverò. Ti aspetto con la tua creazione 😉

      Elimina
  2. Io lo trovo molto carino il tuo fiocco di neve. Per inamidarlo io seguirei il procedimento che ti ha indicato Maryclaire, oppure so che vendono dell'appretto spray che dovrebbe avere proprio quella funzione, ma forse è più economica la colla.

    RispondiElimina
  3. Rodari mi fa sempre tornare bambina, grazie per questa chicca.
    Complimenti anche per il fiocco di neve, lo vedo già appeso alla finestra: molto suggestivo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me Rosalba! Continua a essere tra i miei autori preferiti

      Elimina
  4. A me piace tantissimo!!! Anche io sono alle prime armi!!

    RispondiElimina
  5. ....e poi.....Rodari mi ricorda il mio vecchio libro "Favole al telefono", ricordi meravigliosi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Favole al telefono l'ho letto e riletto anche io

      Elimina
  6. Per me è già un capolavoro, eh!!!
    Io proprio non sono capace!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Ispirazioniandco 48: SIPARIO

31 dicembre 2018...e anche questo anno, fra qualche ora ce lo togliamo definitivamente di mezzo. Un bel sipario rosso pesante che cade su 12 mesi intensi, stancanti, difficili eppure bellissimi.

Più che un momento di bilanci, questo è un momento di chiusure, più o meno definitive ma pur sempre chiusure.

Regala Un Libro per Natale. La mia partecipazione

Sono stata indecisa fino alla fine, fino all'ultimo giorno utile per partecipare, poi alla fine ho ceduto all'ultima mail di Fedrica e anche per questo anno ho partecipato allo swap di Natale più fiko che c'è: "Regala un Libro per Natale"!
Un abbinamento perfetto e una intesa assoluta, quella con Grazia e suo figlio Pietro.
Così, appurato che i nostri due ragazzi hanno gli stessi gusti in fatto di lettura, abbiamo deciso di regalarci lo stesso libro: Diario di una Schiappa. Una vacanza da panico.

L'Ometto è cresciuto, i suoi gusti in fatto di libri si sono evoluti e io ancora non sono riuscita a raccontarvelo...sarà uno dei miei buoni propositi per il 2019.

Saponette gel fai da te

Succede, capita, che si guardi distrattamente Facebook dal cellulare. Un po' per abitudine, un po' per passare il tempo, un po' perché non si ha la voglia di fare letture un po' più impegnate, un po' per curiosità.
E di certo un video attira molto di più l'attenzione di un testo scritto.
Così è successo che un paio di sere fa io sia stata ipnotizzata da un video tutorial nel quale venivano realizzate saponette gelatinose.
A me l'idea di fare il sapone a casa mi è sempre piaciuta molto. Non ho mai provato perchè ho sempre avuto molta paura di usare la soda, quindi ho sempre cercato scorciatoie. Vi ricordate delle mie saponette alla glicerina? Ecco diciamo che anche in quel caso ho un po' barato!
Quando invece ho visto il video tutorial qualche giorno fa ho pensato "Ma dai! Può essere mai così semplice? Ci devo provare".
Detto, fatto, domenica mi sono fatta aiutare dall'Ometto e ora vi spiego bene cosa abbiamo combinato.

Ingredienti:

una bust…