Passa ai contenuti principali

Le avventure del Piccolo Esploratore: viaggio alla scoperta del DNA


La scuola è finita e ricominciano le scorribande del mio Ometto, quasi novenne, e mie in giro pr Roma alla ricerca sempre di nuove avventure e di nuve scoperte.

Questa volta ho deciso di cominciare con la visita a una bellissima mostra: DNA. IL GRANDE LIBRO DELLA VITA DA MENDEL ALLA GENOMICA.


E' stata forse un tema un po' troppo difficile per un bambino che ha appena finito al terza elementare, però nel complesso ci siamo divertiti e l'ho trovato anche molto interessato.

Sicuramente si è meravigliato di vedere che strane macchine si usavano per gli esperimenti.


Sicuramente oggetti lontani anni luce dalla moderna tecnologia.

E poi il grande plastco del DNA fa sempre un grande effetto vederlo e scoprirne le sue parti.


Quello che siamo riusciti a capire bene, anche se io non sono una scienziata e lo Gnomo ha soli 8 anni e mezzo è che se Mendel non si fosse messo a giocare a coltivare piselli e a farli incrociare fra di loro, gli scenziati moderni non si sarebbero, probabilmente, incaponiti a cercare la chiave di volta della genetica e noi non avremmo potuto godere di tali scoperte.

Non sarebbero esistiti probabilmente gli studi di genetica.



E non esisterebbe, probabilmente la Polizia Scientifica.



Per saperne di più trovate tutte le informazioni sul sito del Palazzo delle Esposizioni. La mostra sarà a Roma fino al 18 giugno...non lasciatevela sfuggire!!!




Commenti

  1. Sì, anche se magari non è stato tutto chiaro abbiamo cominciato a mettere un po' di basi, di dubbi e di domande.

    RispondiElimina
  2. Stupendo! Le gite istruttive coi figli sono indimenticabili.

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Di arredamento, sogni e ispirazioni

Ultimamente, lo avrete notato, sto mettendo mano ad alcuni mobili di casa. Mi sono data al craft estremo passando dalla semplice passata di cera ai mobili, a lavori di tappezzeria realizzati in tandem con mia mamma. In pratica sto cercando di dare una nuova possibilità a sedie e mobili e complementi d’arredo che così come erano non mi piacevano più. Però per fare questo lavoro io ho anche bisogno di ispirazione, molta ispirazione? Dove trovarla?

Calendario dell'Avvento nei barattoli delle conserve

Anche se sono arrivata tardi a scrivere questo post e, ormai, di barattoli ne sono rimasti pochi, vio volgio raccontare del Calendario dell'avvento di quest'anno. L'idea di partenza è stata quella di riciclare i barattoli di vetro delle conserve. Per fortuna l'idea mi è venuta per tempo e sono riuscita a mettere da parte i barattoli. Far diventare un barattolo da conserva una casella del Calendario dell'Avvento non è afffatto difficile, ora vi spiego come ho fatto.

Una dolce rosa...di mele

Mi è stato lanciato un guanto di sfida e io non potevo non raccoglierlo! "Guarda che belle le torte a torma di rosa. Tu le sai fare?" Ecco, giusto il tempo di un rapido giro al supermercato e mi sono messa all'opera per questo dolce semplice, veloce e da mangiare tiepido, ideale da gustare con una buona tazza di thè fumante. Unica variante rispetto alla sfida è che, anzichè fare una torta grande, ho preferito fare sei tortine ognuna delle quali risulta essere un bocciolo. Ora vi dico come ho fatto.