Passa ai contenuti principali

Albero di Pasqua 2018


Lo sapete, vero, che è già quasi Pasqua?
Vi state cominciando a organizzare???
Avete cominciato a fare le grandi pulizie a casa???

Come no? Il 1 Aprile arriva in un baleno e tocca essere pronti e organizzati!

Io qualche giorno fa, ho preparato l'albero.


Quella dell'albero di pasqua è una bellissima tradizione tedesca. L'albero addobbato rappresenta il risveglio della vita dopo i grigi giorni invernali. Una sferzata di colore e di ottimismo per uscire dall'inverno...

Solitamente si usano alberi spogli che stanno per germogliare.
Io, invece, è qualche anno che uso rami di ulivo recuperati dopo la potature delle piante.  Per me è più comodo perché li recupero comodamente dalla casa in campagna.

Preso il ramo (che abbia possibilmente molte ramificazioni), l'ho pulito da tutte le foglie perchè le foglie dell'ulivo non cadono, si accartocciano e a me così non piacciono, preferisco senza.

Una volta pulito mi armo di pennello e lo coloro. Questa volta mi ha aiutato l'Ometto anche nella scelta del colore. Visto che avevamo finito il giallo ha deciso che il colore di quest'anno doveva essere il celeste.

Il giorno dopo, con il colore ben asciutto, abbiamo decorato con le nostre uova colorate di polistirolo.



A me il risultato piace molto e a voi?

Trattando di legno questo post finisce dritto dritto nella raccolta di questo mese di Ispirazioni&Co.





Commenti

  1. E' bello e originale ma io ci vedo i miei gatti... brrrrrrr
    aahahahahhahahaahh

    RispondiElimina
  2. Ma i gatti si divertono Patri!!!
    Io non ho ancora fatto nulla per Pasqua!!!

    RispondiElimina
  3. io sono molto indietro
    ho ancora gli addobbi di s.valentino da togliere e sostituire con quelli pasquali/primaverili.
    ma non ho ancora trovato il tempo x farlo!
    il tuo albero è praticamente uguale a quello che faccio ogni anno (colore dei rami a parte). quest'anno non so quando riuscirò a farlo. vedrò di impegnarmi....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono avvantaggiata...per San Valentino non ho fatto nulla!!!

      Elimina
  4. Bello l'albero colorato d'azzurro. Anche noi appendiamo le uova colorate su rami di olivo, ma lo lasciamo al naturale con tutte le foglie.

    RispondiElimina
  5. Che bello il vostro alberello, io quest'anno non sono riuscita a realizzarlo, la Pasqua è arrivata in un soffio! Tanti auguri di gioia e serenità.

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Ispirazioniandco 48: SIPARIO

31 dicembre 2018...e anche questo anno, fra qualche ora ce lo togliamo definitivamente di mezzo. Un bel sipario rosso pesante che cade su 12 mesi intensi, stancanti, difficili eppure bellissimi.

Più che un momento di bilanci, questo è un momento di chiusure, più o meno definitive ma pur sempre chiusure.

Regala Un Libro per Natale. La mia partecipazione

Sono stata indecisa fino alla fine, fino all'ultimo giorno utile per partecipare, poi alla fine ho ceduto all'ultima mail di Fedrica e anche per questo anno ho partecipato allo swap di Natale più fiko che c'è: "Regala un Libro per Natale"!
Un abbinamento perfetto e una intesa assoluta, quella con Grazia e suo figlio Pietro.
Così, appurato che i nostri due ragazzi hanno gli stessi gusti in fatto di lettura, abbiamo deciso di regalarci lo stesso libro: Diario di una Schiappa. Una vacanza da panico.

L'Ometto è cresciuto, i suoi gusti in fatto di libri si sono evoluti e io ancora non sono riuscita a raccontarvelo...sarà uno dei miei buoni propositi per il 2019.

Saponette gel fai da te

Succede, capita, che si guardi distrattamente Facebook dal cellulare. Un po' per abitudine, un po' per passare il tempo, un po' perché non si ha la voglia di fare letture un po' più impegnate, un po' per curiosità.
E di certo un video attira molto di più l'attenzione di un testo scritto.
Così è successo che un paio di sere fa io sia stata ipnotizzata da un video tutorial nel quale venivano realizzate saponette gelatinose.
A me l'idea di fare il sapone a casa mi è sempre piaciuta molto. Non ho mai provato perchè ho sempre avuto molta paura di usare la soda, quindi ho sempre cercato scorciatoie. Vi ricordate delle mie saponette alla glicerina? Ecco diciamo che anche in quel caso ho un po' barato!
Quando invece ho visto il video tutorial qualche giorno fa ho pensato "Ma dai! Può essere mai così semplice? Ci devo provare".
Detto, fatto, domenica mi sono fatta aiutare dall'Ometto e ora vi spiego bene cosa abbiamo combinato.

Ingredienti:

una bust…