Passa ai contenuti principali

Ispirazioni&Co 40 - Emozioni: uova decorate


Lo so Pasqua è passata e oggi non è neanche il primo giorno del mese.
Non me lo dite, lo so da me che sono in un ritardo cosmico! Che io ci ho provato  pianificare per benino anche questo blog, ma proprio non ci riesco.
Ora voi mi chiederete: cosa ha a che fare il tema di questo mese di Ispirazioni&Co, emozioni, con la Pasqua?
La risposta più ovvia è che il giorno del lancio del nuovo tema quest'anno è coinciso con il giorno di Pasqua.
Ma questo non è un posto da risposte banali, giusto?

E allora vi dò un piccolo indizio... a casa mia il sabato sera si decorano le uova che il giorno dopo serviranno come segnaposto per il pranzo di Pasqua.
Lo scorso anno l'Ometto aveva preparato una serie di mostri orripilanti con 3 occhi e 2 bocche, diciamo che erano uscite fuori delle uova non propriamente a tema pasquale.
Quest'anno ho cercato di mettere dei paletti preventivi e ho proposto di disegnaere emoticon sulle uova.
Avete presente quelle buffe faccine su sfondo giallo? Esatto... abbiamo giocato con le emozioni!
Avevamo in tutto a disposizione sei uova che io ho preventivamente svuotato, lavato e asciugato.


Abbiamo fatto i bravi e senza litigare ci siamo presi 3 uova a testa e armati di pennarelli ci siamo messia al lavoro.

Queste sono le mie "uova di emozioni" (evito di farvi vedere quelle dell'Ometto che ha leggermente virato sul tema disegnando uno scheletro, la faccia di un maiale e Troll Face).


Ora tocca a voi raccontarci delle vostre emozioni e giocare con noi. Vi ricordo che l'unico limite alla fantasia è il rispetto del tema del mese 😉. Avete come sempre tempo fino alla fine del mese!


Commenti

  1. Simpatiche le tue uova, ma voglio vedere anche quelle dell'ometto 😁
    Sembrano originali.
    Cerco di partecipare questo mese; si accettano scommesse sul fatto se ci riuscirò 😉😅
    Marina

    RispondiElimina
  2. Simpatiche ed originali, le vostre uova!!! :)
    A presto... Lulù

    RispondiElimina
  3. Barbarella, lo vuoi un premio????? Allora guarda qui QUI

    RispondiElimina
  4. Ciao Barbara,
    sono simpaticissime, semplici ma di sicuro effetto!!
    Complimenti!
    Maris

    RispondiElimina
  5. sono troppo belle queste uova .... ricordo che anche con mio figlio si pitturavano le uova per le feste Pasquali ... una bella emozione tornare indietro con i ricordi ...
    sono riuscita a fare un post anch'io .. difficile parlare di emozioni le proviamo le preserviamo ma parlarne è difficile ,,, in fondo ognuno di noi agisce diversamente .... un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Vengo finalmente a leggere i post arretrati della raccolta di aprile ...
    Mai decorate le uova, ma ci pensi?
    Bella idea, ma pure io vorrei vedere quelle del pargolo.

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Ispirazioniandco 48: SIPARIO

31 dicembre 2018...e anche questo anno, fra qualche ora ce lo togliamo definitivamente di mezzo. Un bel sipario rosso pesante che cade su 12 mesi intensi, stancanti, difficili eppure bellissimi.

Più che un momento di bilanci, questo è un momento di chiusure, più o meno definitive ma pur sempre chiusure.

Regala Un Libro per Natale. La mia partecipazione

Sono stata indecisa fino alla fine, fino all'ultimo giorno utile per partecipare, poi alla fine ho ceduto all'ultima mail di Fedrica e anche per questo anno ho partecipato allo swap di Natale più fiko che c'è: "Regala un Libro per Natale"!
Un abbinamento perfetto e una intesa assoluta, quella con Grazia e suo figlio Pietro.
Così, appurato che i nostri due ragazzi hanno gli stessi gusti in fatto di lettura, abbiamo deciso di regalarci lo stesso libro: Diario di una Schiappa. Una vacanza da panico.

L'Ometto è cresciuto, i suoi gusti in fatto di libri si sono evoluti e io ancora non sono riuscita a raccontarvelo...sarà uno dei miei buoni propositi per il 2019.

Saponette gel fai da te

Succede, capita, che si guardi distrattamente Facebook dal cellulare. Un po' per abitudine, un po' per passare il tempo, un po' perché non si ha la voglia di fare letture un po' più impegnate, un po' per curiosità.
E di certo un video attira molto di più l'attenzione di un testo scritto.
Così è successo che un paio di sere fa io sia stata ipnotizzata da un video tutorial nel quale venivano realizzate saponette gelatinose.
A me l'idea di fare il sapone a casa mi è sempre piaciuta molto. Non ho mai provato perchè ho sempre avuto molta paura di usare la soda, quindi ho sempre cercato scorciatoie. Vi ricordate delle mie saponette alla glicerina? Ecco diciamo che anche in quel caso ho un po' barato!
Quando invece ho visto il video tutorial qualche giorno fa ho pensato "Ma dai! Può essere mai così semplice? Ci devo provare".
Detto, fatto, domenica mi sono fatta aiutare dall'Ometto e ora vi spiego bene cosa abbiamo combinato.

Ingredienti:

una bust…