Passa ai contenuti principali

Da libro a gabbietta per uccelli

 


Tutto è cominciato con un improvviso attacco di riordino e di decluttering. 

Avete presente quando girate per casa con il sacco dell'immondizia e fate finire lì dentro tutto quello che vi capita tra le mani e che non ha una giusta collocazione in casa?

Ecco, è successa su per giù la stessa cosa anche se a buttar via i libri ci si pensa sempre un po' su.

Ci sono libri che vale la pena tenere per il loro contenuto, libri che rimangono in libreria per affetto (perché magari ci sono stati regalati da una persona care) e libri, come in questo caso, per i quali nessuno sentirà la mancanza e che possono tranquillamente essere trasformati.

Non mi ero mai avvicinata a questa tecnica perché mi sembrava piuttosto difficile da eseguire. Prima di cominciare ho guardato un po' di video tutorial e mi sono fatta coraggio.

Ho scelto forse lo schema più semplice da realizzare, ma essendo il mio primo book folding non ho voluto strafare.

Prima di tutto ho strappato via la copertina e già questa operazione mi ha dato molta soddisfazione.


E poi ho cominciato a piegare le pagine e, giorno dopo giorno, la mia gabbietta ha cominciato a prendere forma.


Ho completato il lavoro con due giri di merletto e con due colombelle realizzate con la tecnica dell'origami.


Con questo post partecipo a 


Organizzato da Le Tre Pazze Paperine


Commenti

  1. Stupendo e che brava per essere la prima volta che ne fai uno. Brava.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marta! Devo dire che mi ha dato molta soddisfazione

      Elimina
  2. E' carinissima, molto elegante!! Un bellissimo riciclo per un libro!
    MGrazia

    RispondiElimina
  3. Ma veramente bello ... anch'io amo questa tecnica però un dramma sacrificare libri ...avevo fatto un'albero natalizio e a forza di vederlo mi sono stufata ed eliminato .... nella carta ....graziosissima la tua gabbietta .. un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusi anche questo prima o poi finirà nel riciclo!!! Un abbraccio anche a te!

      Elimina
  4. Questa gabbietta è bellissima, io amo i libri e non potrei mai distruggerli ma secondo me quello che tu stai facendo è rivalorizzare un oggetto diventato ormai inutile. Potrebbe essere anche un regalo molto originale, io di sicuro ne apprezzerei un simile regalo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Anche io sono affezionata ai miei libri. Questo stava per finire nel bidone dell'immondizia ho provato a riutilizzarlo un'ultima volta!

      Elimina
  5. Deliziosa veramente. Questa tecnica mi è stata insegnata e scuola, ma poi non ho mai fatto nulla. Da provare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova! Ci sono un sacco di tutorial in rete.

      Elimina
  6. Preciosa!! Que bonito trabajo!
    Besos

    RispondiElimina
  7. Questo è stato veramente uno dei progetti più fighi che hai fatto nel 2021!!!
    Porca miseria quanto è venuto bene!!!
    Visto dal telefono rendeva zero ....
    Mi sa che, se mi capita un libro sotto mano, ci provo pure io!

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Ispirazioni&Co 40 - Emozioni: uova decorate

Lo so Pasqua è passata e oggi non è neanche il primo giorno del mese. Non me lo dite, lo so da me che sono in un ritardo cosmico! Che io ci ho provato  pianificare per benino anche questo blog, ma proprio non ci riesco. Ora voi mi chiederete: cosa ha a che fare il tema di questo mese di Ispirazioni&Co, emozioni, con la Pasqua? La risposta più ovvia è che il giorno del lancio del nuovo tema quest'anno è coinciso con il giorno di Pasqua. Ma questo non è un posto da risposte banali, giusto?

Christmas Boots per decorare il Natale

Noi, per tradizione associamo la calza piena di doni alla festa dell'Epifania. In molti paesi nordici, invece, la tradizione riguarda la notte di Natale.  Ci sono molte storie e legende al riguardo, ma in tutte compare la figura di  San Nicola.  Quella che a me piace di più narra di un nobiluomo che, rimasto vedovo, perse tutte le sue ricchezze nel crescere da solo le sue tre figlie.  Le giovani, prive di dote, avrebbero faticato a trovare marito rischiando di dover vendere il proprio corpo per procurarsi da vivere.  San Nicola, all’epoca vescovo, venne a conoscenza della triste situazione di questa famiglia. Rammaricandosi della sorte che sarebbe potuta toccare alle tre figlie dell’uomo, decise di intervenire. Lo volle, però, fare discretamente, senza far sapere che fosse lui il benefattore. Per questo scelse di agire nella notte, lasciando dei sacchetti di oro sul camino della famiglia. Uno dei sacchetti cadde, però, all’interno di una calza e fu proprio lì che fu trovato al matt

Buon Natale

 Buon Natale a tutti!  Per concludere le pubblicazioni per questo 2021 vi lascio con una nuova decorazione per l'albero.  Quest'anno ho trovato il modo per riutilizzare centrini che, un po' rovinati, stazionavano da anni in un cassetto. I materiali occorrenti per il progetto sono veramente pochi: Pallina di plexiglass Centrino Nastro Palline rosse per decorazione Ho rivestito la pallina di plexiglass con il centrino, che ho bloccato con un nastrino. Ho poi rifinito con un fiocco blu a contrasto e le palline rosse per coprire il nodo. Io vi aspetto qui a gennaio e intanto vi auguro buone feste!