Passa ai contenuti principali

Appunti di Viaggio: La Val di Fleres


Finalmente siamo tornati a fare le vacanze che ci piacciono! Siamo tornati in montagna a camminare con il suono dei ruscelli di sottofondo e con il verde dei prati.

Per il grande ritorno abbiamo scelto di allontanarci dalle classiche mete turistiche montane perché non volevamo trovare sentieri troppo affollati, perché non ci piace il caos, perché le mete più conosciute spesso (troppo in questi ultimi anni) sono soggette a un turismo di massa che poco si concilia con i ritmi della natura.

Quindi, vi dicevo, abbiamo lasciato stare le mete più conosciute e ci siamo spostati nella zono di Vipiteno, in Val di Fleres per l'esattezza, e lì abbiamo trovato quello che cercavamo.

Belle le camminate nei boschi, impegnative per durata e per l'attenzione a dove mettere i piedi, ma di fatto divertentissime soprattutto per l'adolescente (che ormai non è più né Gnomo ne Ometto!).

E poi, oltre ai boschi e alle valli ci sono i dintorni che vale la pena vedere.

Se mi seguite anche sul canale Youtube avete avuto modo di vedere i video delle mie passeggiate a Vipiteno, Bolzano e Brunico.

Per quanto  riguarda le passeggiate, invece, avete l'imbarazzo della scelta!

Io vi segnalo la pagina delle escursioni a Colle Isarco dove potete farvi una idea dei sentieri in termini di lunghezza e chilometraggio. Poi ditemi se volete che vi racconti meglio delle passeggiate che a me sono piaciute di più!

Se invece volete vedere un po' di foto vi auguro buona visione 😊😘


 

Commenti

  1. Che meraviglia questi posti !! Io li conosco poco, vado quasi sempre in Piemonte, in montagna perché ho una casetta lì. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Val di Fleres è stata una piacevolissima scoperta! Prima o poi dovrò venire anche in Piemonte, non ci sono mai stata!

      Elimina
  2. Sai come la penso sull'affollamento in montagna ....
    Bellissima meta, belle foto e resoconto invitante.
    E adesso casa smontataaaaaaaaaaaaaa ....... Riguarda il video, così ti tiri su il morale!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sarà meglio guardare il video e fare progetti per l'autunno!

      Elimina
  3. Non conosco questa valle e avete fatto bene per non trovare l'affollamento. Lo scorso anno siamo stati nella zona di Vipitento ma, in val di Racines.

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Ispirazioni&Co 40 - Emozioni: uova decorate

Lo so Pasqua è passata e oggi non è neanche il primo giorno del mese. Non me lo dite, lo so da me che sono in un ritardo cosmico! Che io ci ho provato  pianificare per benino anche questo blog, ma proprio non ci riesco. Ora voi mi chiederete: cosa ha a che fare il tema di questo mese di Ispirazioni&Co, emozioni, con la Pasqua? La risposta più ovvia è che il giorno del lancio del nuovo tema quest'anno è coinciso con il giorno di Pasqua. Ma questo non è un posto da risposte banali, giusto?

Christmas Boots per decorare il Natale

Noi, per tradizione associamo la calza piena di doni alla festa dell'Epifania. In molti paesi nordici, invece, la tradizione riguarda la notte di Natale.  Ci sono molte storie e legende al riguardo, ma in tutte compare la figura di  San Nicola.  Quella che a me piace di più narra di un nobiluomo che, rimasto vedovo, perse tutte le sue ricchezze nel crescere da solo le sue tre figlie.  Le giovani, prive di dote, avrebbero faticato a trovare marito rischiando di dover vendere il proprio corpo per procurarsi da vivere.  San Nicola, all’epoca vescovo, venne a conoscenza della triste situazione di questa famiglia. Rammaricandosi della sorte che sarebbe potuta toccare alle tre figlie dell’uomo, decise di intervenire. Lo volle, però, fare discretamente, senza far sapere che fosse lui il benefattore. Per questo scelse di agire nella notte, lasciando dei sacchetti di oro sul camino della famiglia. Uno dei sacchetti cadde, però, all’interno di una calza e fu proprio lì che fu trovato al matt

Buon Natale

 Buon Natale a tutti!  Per concludere le pubblicazioni per questo 2021 vi lascio con una nuova decorazione per l'albero.  Quest'anno ho trovato il modo per riutilizzare centrini che, un po' rovinati, stazionavano da anni in un cassetto. I materiali occorrenti per il progetto sono veramente pochi: Pallina di plexiglass Centrino Nastro Palline rosse per decorazione Ho rivestito la pallina di plexiglass con il centrino, che ho bloccato con un nastrino. Ho poi rifinito con un fiocco blu a contrasto e le palline rosse per coprire il nodo. Io vi aspetto qui a gennaio e intanto vi auguro buone feste!