Passa ai contenuti principali

Carta riciclata: non butto più i sacchetti del panificio!!!


Questa estate ho fatto un regalo allo Gnomo, che in realtà era anche un regalo per me: il kit per riciclare la carta. Il risultato: il regalo è stato gradito e ci siamo divertiti insieme!

Da questa estate non buttiamo più i sacchetti per il pane (quelli bianchi, perché con quelli marroni la carta viene male e sembra "ciccina cruda", così l'ha chiamata lo Gnomo).

Do allora un po' di indicazioni per fare la carta riciclata.
Prima di tutto servono gli strumenti adatti:



  • 1 setaccio
  • 2 pezzi di tulle rigido
  • 1 bacinella
  • 1 ciotola
  • un po' di carta da riciclo
  • un frullatore da immersione
A me e allo Gnomo scoccia enormemente far macerare la carta nell'acqua per un giorno intero, troviamo molto più comodo usare il frullatore da immersione (si risparmia tempo e, secondo me, la carta si distrugge meglio!).
Una volta frullata la carta bisogna preparare il setaccio: 
  • è necessario mettere il setaccio in una bacinella (il rischio che si corre è di allagare tutto!)
  • sopra il setaccio va messo un foglio di tulle rigido. 

  • Va poi versato il composto, 

  • va sparpagliato uniformemente con le mani in modo da evitare che si formino buchi
  • si copre il tutto con l'altro foglio di tulle
  • si alza il setaccio dalla bacinella e si fa pressione con una mano per mandar via l'acqua in eccesso
  • Si toglie poi il composto dal setaccio e si lascia asciugare su uno strofinaccio

Facendo MOLTA ATTENZIONE si possono rimuovere i due pezzi di tulle quando ancora il foglio di carta è bagnatelo, ma è un'operazione molto delicata e rischiosa e io la prima volta che l'ho fatta ho disintegrato il foglio sotto gli occhi esterrefatti dello Gnomo!!!


Riepilogo dei costi:
Il Kit per riciclore la carta è costato 10 euro (che non sono pochi, ma altrimenti non avrei saputo come fare a  creare un setaccio).
Per ogni foglio di carta occorre una busta del pane.





Commenti

  1. Grazie, che idea carina!
    Bellalullo

    RispondiElimina
  2. ciao ... il setaccio puoi farlo usando un paraspruzzi da pentola... vengono dei bellissimi fogli rotondi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. c'e l' ho!!! la prossima volta proverò con quello!

      Elimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Di arredamento, sogni e ispirazioni

Ultimamente, lo avrete notato, sto mettendo mano ad alcuni mobili di casa.
Mi sono data al craft estremo passando dalla semplice passata di cera ai mobili, a lavori di tappezzeria realizzati in tandem con mia mamma.
In pratica sto cercando di dare una nuova possibilità a sedie e mobili e complementi d’arredo che così come erano non mi piacevano più.
Però per fare questo lavoro io ho anche bisogno di ispirazione, molta ispirazione? Dove trovarla?

Ispirazioniandco 48: SIPARIO

31 dicembre 2018...e anche questo anno, fra qualche ora ce lo togliamo definitivamente di mezzo. Un bel sipario rosso pesante che cade su 12 mesi intensi, stancanti, difficili eppure bellissimi.

Più che un momento di bilanci, questo è un momento di chiusure, più o meno definitive ma pur sempre chiusure.

Le frittelle di Carnevale - la ricetta

Le frittelle sono di gran lunga i dolci di carnevale preferiti dall'Ometto.
Alle frittelle pensavo quando ho deciso di aprire la raccolta "Ricette di Carnevale". In pratica anzichè scrivere la ricetta ho ben pensato di indire un Linky Party!
Avete ancora tempo 15 giorni per partecipare, vi aspetto con le vostre ricette!

Intanto oggi è arrivato il momento di darvi la mia ricetta, direttamente da casa di mamma, che ha recuperato la ricetta di nonna... in praticva una vera e propria ricetta di famiglia.

Ingredienti:

250 gr di riccotta150 gr di farina2 uova60 grammi di zuccherobuccia di limone o di arancia grattugiatamezza bustina di lievito (2 cucchiaini da caffè)  Procedimento

Mescolate la ricotta con lo zucchero poi aggiungete le uova, la farina, la buccia di limone e per finire il lievito.

Friggete le frittelle in olio caldo.
La dose per realizzare la frittella è di un cucchiaino da thè colmo.


Inlinkz Link Party