Passa ai contenuti principali

Calendari dell'avvento degli anni passati

Aspettando di poter pubblicare il calendario dell'avvento di quest'anno (che però ora non posso...) ripesco i calendari realizzati per lo Gnomo negli anni passati.



Abbiamo cominciato ad aspettare il Natale nel Dicembre del suo secondo anno di vita. 

Un cartoncino verde, una decorazione dell'anno precedente e tante buste di carta colorate sono bastati per il nostro primo Calendario dell'avvento


Il secondo anno abbiamo realizzato un calendario un po' più complicato (forse troppo) e il Folletto aiutante di Babbo Natale veniva a trovarci ogni giorno!


L'anno scorso mi sono proprio divertita a idearlo e a realizzarlo: il Calendario dell'Avvento raffigurava un gigantesco albero di Natale fatto di sole buste di carta realizzate con la tecnica dell'origami!


Quest'anno sto organizzando una bella caccia al tesoro...

Voi avete già preparato il vostro?


Commenti

  1. che carini...anche io sto pensando a qualcosa..prima ero in anticipo per il calendario...tra un pò sarò in ritardo....

    RispondiElimina
  2. Per quest'anno io ho già tutto pronto perché non verrà pubblicato qui e quindi ho dovuto rispettare la data di consegna del post. :)

    RispondiElimina
  3. Belli! Quello che mi piace di più è l'ultimo :-)
    Io ho ancora quello cucito due anni fa, taschine triangolari attaccate a una lunga fettuccia ma... quest'anno ho scoperto il calendario dei Lego, che Samuele adora, e non ho resistito!

    RispondiElimina
  4. Grazie. Io ho sempre utilizzato la carta e quindi mi è sempre toccato rifarli!

    RispondiElimina
  5. Ma che meravigliaaaaaaaaaaaaaaa!!!! Specie l'ultimo. Ma lo sai che io non ho mai fatto un calendario dell'avvento apposta per il Pripi? Abbiamo sempre usato quello ricamato e lui si diverte a spostare i bottoncino. Mi vien quasi gola di farlo anch'io!!!

    RispondiElimina
  6. Quello ricamato? Quando ce lo fai vedere?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come da tradizione io addobbo la casa il 1° dicembre. Fino a quel momento gli scatoloni sono in cantina! E poi ve lo mostrerò L'ho fatto talmente tanti anni fa che non mi ricordo neppure più quando l'ho ricamato.

      Elimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Ispirazioni&Co 40 - Emozioni: uova decorate

Lo so Pasqua è passata e oggi non è neanche il primo giorno del mese. Non me lo dite, lo so da me che sono in un ritardo cosmico! Che io ci ho provato  pianificare per benino anche questo blog, ma proprio non ci riesco. Ora voi mi chiederete: cosa ha a che fare il tema di questo mese di Ispirazioni&Co, emozioni, con la Pasqua? La risposta più ovvia è che il giorno del lancio del nuovo tema quest'anno è coinciso con il giorno di Pasqua. Ma questo non è un posto da risposte banali, giusto?

Bouquet di fiori di carta

Qualche giorno fa, dopo aver realizzato questo bouquet di fiori ho pensato che la cosa divertente del fare la blogger è poter creare cose inutili con i materiali più improbabili. Non datemi torto! Io negli anni ho fatto di tutto usando qualsiasi materiale e molte tecniche. Non avevo mai usato, però, tovaglioli di carta per realizzare dei fiori. L'idea mi è venuta, come al solito, navigando su Pinterest in cerca di ispirazione per un altro lavoro (che vedrete fra qualche giorno, ma che per il momento è top secret!). Come spesso succede non cercavo tutorial per realizzare fiori con i tovaglioli. io volevo realizzare fiori di ciliegio con la tecnica dell'origami. Idea fikissima se non fosse che dopo 2 giorni di prove ho dovuto arrendermi per manifesta incapacità. Ho dovuto fare varie prove trovare la giusta dimensione dei miei fiori, ma alla foine sono molto soddisfatta del risultato e ora vi spiego come ho fatto. Ogni fiore è realizzato con un tovagliolo di carta multivelo.  Per

Esperimenti creativi: la diamond painting

Ciao! Avete passato bene le vacanze estive? Prima di raccontarvi come ho trascorso le mie vi volevo mostrare questa tela realizzata con la tecnica della diamond painting e terminata poco prima dell'arrivo delle vacanze. Faccio un passo indietro e vi racconto del perché abbia fatto la follia di cominciare (e poi di concludere) un lavoro del genere.