Passa ai contenuti principali

Come preparare una caccia al tesoro casalinga



Ovvero come far divertire i bambini durante le feste senza che la libreria venga da loro trasformata in una parete per arrampicata libera.

Importantissimo è sapere il numero dei bambini che parteciperanno: il gioco è di tutti e per tutti, ogni bambino ha diritto al suo gioco e quindi anche la formazione delle squadre e il numero di bambini in ogni singola squadra non deve essere lasciato al caso.
Faccio un esempio che così forse riesco a spiegarmi meglio:

  • 15 bambini = 3 squadre da 5 = 3 giochi (uno per ogni bambino) più un gioco collettivo finale

I bambini sono tutti vincitori, è una festa non una gara all'ultimo sangue e la caccia al tesoro è un pretesto per farli divertire.

Ricapitolando, allora, per 20 bambini bisogna formare 4 squadre. Ma come fare senza creare malumori? Facendo, insindacabilmente, decidere a noi grandi!

Formazione delle squadre.

Il metodo più rapido, più sicuro per non farli litigare e per non vedere musi lunghi prima ancora di cominciare è usare la sorte.
Usiamo i colori: prepariamo foglietti di carta colorati da distribuire a sorte tra gli invitati.

E una volta formate le squadre...che il gioco abbia inizio!!!

Non può mancare una bella partita a bowling. Un giocatore per ogni squadra, tre tiri a giocatore e vince la squadra che butta giù più birilli!

Anche pescare è un gioco divertente e facilmente realizzabile in casa! Non è necessario avere a disposizione l'acqua, basta un po' di cartoncino colorato e il gioco è fatto! (prossimamente sul blog le istruzioni per realizzare questo gioco!)

E poi una bella attività creativa, che non fa mai male e che tiene impegnati a lungo i nostri bambini! Diamo a ogni squadra un po' di materiale creativo, qualche oggetto di riciclo (confezioni delle uova, tappi, bottoni, bottiglie di plastica) e stiamo a vedere che cosa combinano!

E per il gioco finale tutti seduti in cerchio a inventare una storia! Ogni bambino, a turno, deve dire una frase! Ne usciranno delle belle!!!

Commenti

  1. I bambini sono stupendi, ma tenerli a bada è un'impresa. Stimo tantissimo le maestre dell'asilo che lo fanno ogni giorno, bontà loro, io non ce la farei. Però vederli giocare felici è meraviglioso :)

    RispondiElimina
  2. Anche io le stimo tantissimo! Però ho tanta nostalgia delle feste in casa!

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Di arredamento, sogni e ispirazioni

Ultimamente, lo avrete notato, sto mettendo mano ad alcuni mobili di casa.
Mi sono data al craft estremo passando dalla semplice passata di cera ai mobili, a lavori di tappezzeria realizzati in tandem con mia mamma.
In pratica sto cercando di dare una nuova possibilità a sedie e mobili e complementi d’arredo che così come erano non mi piacevano più.
Però per fare questo lavoro io ho anche bisogno di ispirazione, molta ispirazione? Dove trovarla?

Ispirazioniandco 48: SIPARIO

31 dicembre 2018...e anche questo anno, fra qualche ora ce lo togliamo definitivamente di mezzo. Un bel sipario rosso pesante che cade su 12 mesi intensi, stancanti, difficili eppure bellissimi.

Più che un momento di bilanci, questo è un momento di chiusure, più o meno definitive ma pur sempre chiusure.

Le frittelle di Carnevale - la ricetta

Le frittelle sono di gran lunga i dolci di carnevale preferiti dall'Ometto.
Alle frittelle pensavo quando ho deciso di aprire la raccolta "Ricette di Carnevale". In pratica anzichè scrivere la ricetta ho ben pensato di indire un Linky Party!
Avete ancora tempo 15 giorni per partecipare, vi aspetto con le vostre ricette!

Intanto oggi è arrivato il momento di darvi la mia ricetta, direttamente da casa di mamma, che ha recuperato la ricetta di nonna... in praticva una vera e propria ricetta di famiglia.

Ingredienti:

250 gr di riccotta150 gr di farina2 uova60 grammi di zuccherobuccia di limone o di arancia grattugiatamezza bustina di lievito (2 cucchiaini da caffè)  Procedimento

Mescolate la ricotta con lo zucchero poi aggiungete le uova, la farina, la buccia di limone e per finire il lievito.

Friggete le frittelle in olio caldo.
La dose per realizzare la frittella è di un cucchiaino da thè colmo.


Inlinkz Link Party