Passa ai contenuti principali

Come decorare la borsa del mare con le perline Pyssa


Io lo sapevo che prima o poi sarei caduta nel vortice delle perline che si fondono con il ferro da stiro... in questi ultimi anni ci ho girato in torno parecchie volte sempre indecisa se comprare il barattolone oppure no.

Ho resistito fino a poco tempo fa, fino a quando non le ha scoperte anche l'Ometto che ha preso lo scatolone, l'ha soppesato, e l'ha messo dentro il carrello senza nessuna titubanza.


Insomma mi ci voleva la spinta del seienne per capitolare ed entrare ufficialmente nel vortice.

In realtà queste perline sono favolose e si possono impiegare in molti modi. E poi si possono utilizzare tutti gli schemi a punto croce (e io ne ho tantissimi) per creare tantissimi soggetti diversi.

Dopo aver fatto un po' di prove per essere certa di non sbagliare e per prendere un po' la mano, ho pensato di creare delle decorazioni per la mia anonima borsa del mare.

Per i pesciolini, con l'Ometto abbiamo deciso di non stare attenti ai colori ma di pescare a caso le perline dal mucchio così da realizzare dei "pesciolini dai mille colori". Per il cavalluccio marino, invece, ho voluto usare due colori a contrasto che poco hanno a che vedere con i colori originali del cavallucci, ma che a me insieme piacciono molto.

Vediamo come abbiamo fatto.

Sui telai che ci hanno venduto insieme al barattolo abbiamo riprodotto i disegni dei pesciolini e del cavalluccio marino.


Ho preso poi il ferro da stiro, ho messo la massima temperatura e ho tolto l'opzione vapore.

Ho coperto le perline con la carta forno e, appena il ferro è diventato caldo, ho cominciato a stirarle facendo una breve pressione.

Bastano pochi minuti per far fondere le perline e farle saldare tra di loro.

finito di stirare non bisogna far altro che aspettare che la plastica si raffreddi per tirar via la carta-forno e per togliere la forma dal telaio.

Con un ago da maglia ho poi bucato le decorazioni e fatto passare un nastrino di cotone colorato.



E la mia borsa del mare è pronta...ora aspetto solo di poterla utilizzare!!!


 Con questo post partecipo a



CODICE INLINKZ GIUGNO

Commenti

  1. Come ti capisco, qui anche noi le usiamo e ogni volta è una gran confusione; a rovistare nel barattolone qui ci sono ben 4 manine! E a me tocca la parte meno creativa: dividere le perline in barattolini per colore...uff che mi fanno fare i piccoletti ;) Buona giornata Barbara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me ne bastano due di manine (spesso sudaticce) a rovistare nel barattolone. Io non l ho divise per colore...peschiamo allegramente dal barattolone e per fortuna che hanno inventato l'aspirapolvere!!!

      Elimina
  2. E con la scusa del pargolo, la mamma gioca!!!
    Ahahaha
    Devono essere davvero divertenti da realizzare!

    RispondiElimina
  3. Si, si! Buona la scusa!!!
    Troppo belle, ma non mi puoi tentare cosi!!!

    RispondiElimina
  4. Sono una Comare tentatrice, io!!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Regala Un Libro per Natale. La mia partecipazione

Sono stata indecisa fino alla fine, fino all'ultimo giorno utile per partecipare, poi alla fine ho ceduto all'ultima mail di Fedrica e anche per questo anno ho partecipato allo swap di Natale più fiko che c'è: "Regala un Libro per Natale"!
Un abbinamento perfetto e una intesa assoluta, quella con Grazia e suo figlio Pietro.
Così, appurato che i nostri due ragazzi hanno gli stessi gusti in fatto di lettura, abbiamo deciso di regalarci lo stesso libro: Diario di una Schiappa. Una vacanza da panico.

L'Ometto è cresciuto, i suoi gusti in fatto di libri si sono evoluti e io ancora non sono riuscita a raccontarvelo...sarà uno dei miei buoni propositi per il 2019.

Ispirazioniandco 48: SIPARIO

31 dicembre 2018...e anche questo anno, fra qualche ora ce lo togliamo definitivamente di mezzo. Un bel sipario rosso pesante che cade su 12 mesi intensi, stancanti, difficili eppure bellissimi.

Più che un momento di bilanci, questo è un momento di chiusure, più o meno definitive ma pur sempre chiusure.

Saponette gel fai da te

Succede, capita, che si guardi distrattamente Facebook dal cellulare. Un po' per abitudine, un po' per passare il tempo, un po' perché non si ha la voglia di fare letture un po' più impegnate, un po' per curiosità.
E di certo un video attira molto di più l'attenzione di un testo scritto.
Così è successo che un paio di sere fa io sia stata ipnotizzata da un video tutorial nel quale venivano realizzate saponette gelatinose.
A me l'idea di fare il sapone a casa mi è sempre piaciuta molto. Non ho mai provato perchè ho sempre avuto molta paura di usare la soda, quindi ho sempre cercato scorciatoie. Vi ricordate delle mie saponette alla glicerina? Ecco diciamo che anche in quel caso ho un po' barato!
Quando invece ho visto il video tutorial qualche giorno fa ho pensato "Ma dai! Può essere mai così semplice? Ci devo provare".
Detto, fatto, domenica mi sono fatta aiutare dall'Ometto e ora vi spiego bene cosa abbiamo combinato.

Ingredienti:

una bust…