Passa ai contenuti principali

la mia esperienza da tester per Cuicicucicoo


Qualche tempo fa, andando in giro per il web, mi sono imbattuta nel blog di Lisa Cucicucicoo, un bellissimo blog che parla di cucito e di craft con un occhio attento al riciclo e all'ambiente.

Il suo blog mi è subito piaciuto. Ha una serie di lezioni di cucito niente male.

Intanto che leggevo tutte le informazioni e cercavo di capire come fare a seguire i suoi post senza perdermene uno, mi sono imbattuta nel modulo per diventare tester dei suoi cartamodelli.  Mi sono detta "perché no!" è un modo per mettersi alla prova, per imparare qualche cosa di nuovo. Ecco allora che ho compilato il modulo nella convinzione che Lisa non mi avrebbe mai contattata (che io sono una pasticciona, non ho mica un blog di cucito).

Con questa premessa, dopo aver compilato il modulo, non ho più pensato di poter diventare una tester.

Insomma, tutto per dire che la sorpresa e l'emozione della prima mail di Lisa nella quale chiedeva la disponibilità a testare un cartamodello per realizzare le coppette salvalatte lavabili è stata tanta. Anche se non me ne faccio nulla perché non ho in programma di avere altri figli (e già uno l'ho allattato con il biberon, che di latte neanche l'ombra) ho accettato con entusiasmo.


E non me ne sono pentita! E' stata una bellissima sfida e una bellissima esperienza!
Tutto è filato liscio. Il cartamodello era chiarissimo e io non ho avuto alcuna difficoltà a cucire in tondo.

Così, quando mi si è presentata l'occasione di testare ancora, prima dell'estate il cartamodello per le Wet Bags ho accettato  senza battere ciglio.


In questo caso, sarà stata la fretta di vedere il prodotto finito, sarà che non sono capace a leggere, sarà che sono pasticciona fino al midollo, ho sbagliato a orientare il modello sulla stoffa è ho "inventato" un nuovo modello (no comment please). Comunque la sfida, questa volta era attaccare la cerniera, e anche in questo caso, seguendo le istruzioni, non ho avuto alcuna difficoltà.

Mi dispiace non aver potuto rispondere all'ultima chiamata, anche se il progetto era veramente bello, ma con lo Gnomo che ha cominciato a riandare a scuola solo ieri io non ce l'avrei mai potuta fare a realizzare il progetto nei tempi stabiliti.

Detto questo vi lascio anche i link della pagina Fb di Cucicucicoo e del negozio on line.

Commenti

  1. Che bello!! Sono contenta per le tue realizzazioni e vedrai che pian piano diventerai imbattibile...

    un bacione
    Sara
    This is Sara

    RispondiElimina
  2. É vero, mi ero scordata del test!
    Ottimo. Bella esperienza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissima esperienza sicuramente. Certo che solo io potevo mettere il cartamodello al contrario e non avere poi abbastanza stoffa per rifare il prototipo

      Elimina
  3. Bella esperienza... i corsi di Cucicucicoo li sto seguendo tutti. Magari ci proverò anch'io più avanti a fare da tester ;)
    Un bacione

    RispondiElimina
  4. Fai venire voglia di provarci, sermbra divertente!
    Bravissima, mettersi in gioco è fondamentale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' molto divertente e stimolante e poi tu sei bravissima a cucire, sicuramente non avresti sbagliato a posizionare il cartamodello!

      Elimina
  5. Grazie mille, Barbara! Sono molto contenta che ti sia trovata bene a fare la tester per me! Per chi vuole acquistare il cartamodello per questi prodotti, si trovano nel mio shop di cartamodelli: http://www.cucicucicoo.com/it/shop/
    In più, c'è uno sconto del 20% fino al 18 ottobre 2015 con il codice sconto "open20" da inserire al momento dell'acquisto!
    Un abbraccione! :) Lisa

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Ispirazioniandco 48: SIPARIO

31 dicembre 2018...e anche questo anno, fra qualche ora ce lo togliamo definitivamente di mezzo. Un bel sipario rosso pesante che cade su 12 mesi intensi, stancanti, difficili eppure bellissimi.

Più che un momento di bilanci, questo è un momento di chiusure, più o meno definitive ma pur sempre chiusure.

Regala Un Libro per Natale. La mia partecipazione

Sono stata indecisa fino alla fine, fino all'ultimo giorno utile per partecipare, poi alla fine ho ceduto all'ultima mail di Fedrica e anche per questo anno ho partecipato allo swap di Natale più fiko che c'è: "Regala un Libro per Natale"!
Un abbinamento perfetto e una intesa assoluta, quella con Grazia e suo figlio Pietro.
Così, appurato che i nostri due ragazzi hanno gli stessi gusti in fatto di lettura, abbiamo deciso di regalarci lo stesso libro: Diario di una Schiappa. Una vacanza da panico.

L'Ometto è cresciuto, i suoi gusti in fatto di libri si sono evoluti e io ancora non sono riuscita a raccontarvelo...sarà uno dei miei buoni propositi per il 2019.

Saponette gel fai da te

Succede, capita, che si guardi distrattamente Facebook dal cellulare. Un po' per abitudine, un po' per passare il tempo, un po' perché non si ha la voglia di fare letture un po' più impegnate, un po' per curiosità.
E di certo un video attira molto di più l'attenzione di un testo scritto.
Così è successo che un paio di sere fa io sia stata ipnotizzata da un video tutorial nel quale venivano realizzate saponette gelatinose.
A me l'idea di fare il sapone a casa mi è sempre piaciuta molto. Non ho mai provato perchè ho sempre avuto molta paura di usare la soda, quindi ho sempre cercato scorciatoie. Vi ricordate delle mie saponette alla glicerina? Ecco diciamo che anche in quel caso ho un po' barato!
Quando invece ho visto il video tutorial qualche giorno fa ho pensato "Ma dai! Può essere mai così semplice? Ci devo provare".
Detto, fatto, domenica mi sono fatta aiutare dall'Ometto e ora vi spiego bene cosa abbiamo combinato.

Ingredienti:

una bust…