Passa ai contenuti principali

Ispirazioniandco: i nostri giochi anni '80


 Anche per il mese di maggio il tema di Ispirazioniandco saGIOCHI.  Sui motivi di questa sceltra ne ho già parlato in questo post e vi ho anche detto che ci sarebbero stati dei post tematici perchè anche su G+ e su Fb nel mese di Aprile si è giocato molto e sarebbe stato proprio un peccato lasciare tanto materiale sui social e non farlo diventare un post da inserire in raccolta.

Così vede la luce il primo post tematico


L'idea è nata mentre condividevo sulla pagina facebook i post dell'anno scorso. Un anno fa, ad Aprile, eravamo tutti intenti a divertirci con gli Anni '80 anni, che per la sottoscritta e per buona parte dei partecipanti a Ispirazioniandco rappresentanop un decennio di giochi e di divertimenti. Così ho lanciato l'idea sui gruppi: uniamo i due temi e vediamo cosa viene fuori.

La prima a raccogliere la sfida è stata Rosalba che ci racconta...
 

Dagli anni ottanta ho iniziato a lavorare e a parte andare a ballare non ricordavo di giochi che facevo, ma ieri mentre ascoltavo musica mi sono ricordata che avevo il juke box e affianco il mitico flipper e allora mi sono riaffiorati ricordi bellissimi: Adoravo il flipper, ci giocavamo in due contemporaneamente, era un modo per stare appiccicati senza dare nell'occhio col mio fidanzatino e poi si organizzavano tornei con mega vincite di sacchetti di patatine ahahah Che bei tempi!!!


Maria invece si è rilevata una scavezzacollo!!!


http://foranastasis.over-blog.it/article-alla-scoperta-del-gioco-che-fu-44305020.html

Ed eccolo qui il mio gioco anni '80!!! Ve l'ho già detto che sono cresciuta in campagna ? Questo in particolare era tipico di quando si andava in campagna dagli zii che avevano una bella discesa su cui sfrecciare. Poi nella "normalità" costruivamo capanne nei boschi e ci infilavano nei cuniculi che creavano gli istrici (!!!). Quando al pomeriggio ci si incontrava con i vicini si inventava sempre qualcosa ad hoc, al massimo del gioco strutturato c'era guardie e ladri!!!! Le sere d'estate dopo cena ci si riuniva fra vicini, a turno a casa di ciascuno, e mentre gli adulti giocavano a carte noi piccoli facevamo "un, due, tre stella", "strega comanda colore" , " le belle statuine"... Il buio ci costringeva a stare in spazi limitati e i grandi a non fare chiasso! 

E poi non potevano mancare loro Pyros&Patch - Calmela e Davide con i loro giochi.
Questo pomeriggio ci siamo immersi nei ricordi e abbiamo ritrovato gli animali della fattoria, tutti originali di quegli anni,


 e le "macchinine" con cui giocavo ad inseguimenti improbabili e corse sfrenate, sono in scala 1:43, da destra Ferrari Testarossa (nera perchè, in onore alla serie TV Supercar...Porsche 911 e 924 Turbo...).
Crediamo siano stati ‪#‎giochi‬ comuni anche a voi, e che hanno contribuito ad accrescere la sensibilità verso gli animali ed il rispetto per le cose belle!!


Per chi non si riocordasse la sigla di Supercar...



Un altro contributo sonoro da Carmela 


Dall'Album "The Turn of a Friendly Card" ('80) - Alan Parsons Project (Alan e Eric Woolfson) ‪#‎backto‬ ‪#‎imiticianni80‬ , "Games People Play" 3:58 : https://www.youtube.com/watch?v=nPbmXkmxexM , un successo da Top 20..., ..."Ain't gonna spend the rest of my life, Quietly fading away..."


e una foto rubata all'album dei ricordi...
 ecco uno scatto del Pyros in "erba" , mentre fa veleggiare l'aquilone in campagna..., scusate la qualità della foto su pellicola...ma è passato qualche anno... 

(notate i caratteristici muri "a secco" e... la vicinanza dei fili elettrici... eheheh!!! )

Anche Ilenia pesca nella scatola dei ricordi

Quando ho trovato questo a casa dei miei genitori ,mi sono quasi commossa, chi lo aveva?

In questo post manca ancora una cosa: il contributo delle Comari. Federica un post bellissimo al suo gioco preferito: la casa delle Barbie

 
Io invece mi divertivo a far ballare Filippo che ancora esiste e attualmente gioca, anche se malridotto a fare la lotta con mio figlio...


Se volete giocare anche voi c'è ancora tempo...

Commenti

  1. siiiiiiiiiiiiiiiiii il salvadanaio !!! io lo avevo con la scimmietta! come lo vorrei ancora!!!!

    RispondiElimina
  2. Oh my gosh!!!! There are so many memories for me with those toys. It might make
    you laugh but......I still have the plastic animals (I am 54years old)!!! My children played with them also when they were little. Thank you for the stroll down memory lane.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hi Anita all we played with plastic animals!

      Elimina
  3. Io avevo una scatola intera di animali di plastica, ma tu Barbara ti ricordi i Puffi di plastica? Quelli vecchia versione? Li hai? Io ne ho oltre 20 ( grazie della menzione )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cerrto che ce li ho i puffi. Regalati tutti a Fede che poi ha chiesto di aumentare il numero di abitanti del villaggio perchè i miei, in effetti, erano pochini!

      Elimina
  4. Uffa! Ma sono la più vecchia?????????????????
    Non è giusto però, solo perchè sono piccola e nera... rossa adesso :P)
    Scherzi a parte negli anni 80 lavoravo già, mi sono sposata, ho avuto una figlia...
    Beh ... posso dire che qualche gioco lo facevo anch'io... ma non si può scrivere sul blog! ahahahahah

    Bravi! Bei ricordi però!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Patricia, ma quale vecchia!!! Eri solo impegnata a essere una giovane mamma!

      Elimina
  5. anch'io avevo la fattoria. Ciao

    RispondiElimina
  6. Bello questo post, Barbara.
    Un tuffo nei ricordi per tutti noi ... che ci sentiamo un tantino datati, però!!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Progetti di giardinaggio aspettando la primavera

Le giornate si stanno allungando e io presto tornerò a passare i fine settimana nella casa in campagna così ho cominciato a progettare alcuni cambiamenti. Lo scorso anno mi sono dedicata a sistemare le porte e i comodini della camera da letto, vi ricordate? Quest'anno, invece, mi è venuta voglia di sistemare un po' l'esterno della casa perché lo scorso anno mi sono limitata a togliere erbacce e a estirpare una pianta rampicante molto invasiva. Sì ma da dove partire? Beh, intanto cercando sul web un po' di ispirazioni. E così sono annegata, di nuovo, nel mare di Pinterest: ho cominciato a guardare, studiare, salvare pin e ben presto  mi sono ritrovata in una altra dimensione di colori e di profumi. Ho poi cercato di capire come poter realizzare piccole aiuole, o meglio, piccoli giardini delle fate e le rotelle della creatività hanno cominciato a girare vorticosamente... So già che il lavoro sarà lungo e che non riuscirò a fare quest'anno tutte le cose che ho in mente

Marzo: solo cose belle

  Siamo già arrivati a fine Marzo e io sono di nuovo pronta per mostrarvi la mia agendina di cose belle. Questo mese è stato difficilissimo trovare cose belle, almeno fino a quando non ho trovato questa frase  Da questo momento poi anche questo pazzo mese ha cominciato a ingranare per il verso giusto e io posso raccontarvi qui almeno 2 cose belle (che non saranno tante ma sono sicuramente meno di niente). La prima cosa bella viene dritta dritta, il giorno prima che il Lazio entrasse in zona rossa, dal ritiro del catechismo di Cresima di mio figlio.  Vi lascio anche il link al corto della Pixar che ci ha fatto vedere solo se poi nei commenti mi promettente di dirmi a quale dei tre protagonisti vi sentite più vicini 😉.  La seconda cosa bella è la primavera e le giornate che cominciano ad allungarsi.  Che poi in primavera fioriscono i fiori ma fioriscono anche le idee... Con questo post partecipo a

Calendario dell'Avvento nei barattoli delle conserve

Anche se sono arrivata tardi a scrivere questo post e, ormai, di barattoli ne sono rimasti pochi, vio volgio raccontare del Calendario dell'avvento di quest'anno. L'idea di partenza è stata quella di riciclare i barattoli di vetro delle conserve. Per fortuna l'idea mi è venuta per tempo e sono riuscita a mettere da parte i barattoli. Far diventare un barattolo da conserva una casella del Calendario dell'Avvento non è afffatto difficile, ora vi spiego come ho fatto.