Passa ai contenuti principali

Ispirazioni&Co - Oceano: un faro nell'oceano


Pronti per il nuovo tema di Ispirazioni&Co.?
Vi siete divertiti il mese scorso a parlare di cioccolato?
Ebbene questo mese si cambia completamente tema: abbiamo deciso di lasciarci ispirare dall'oceano e dallo sciabordio dell'acqua.
Perché a Federica e a me piace giocare, piace diverirci e piace stupirvi!

Intanto che voi cominciate a pensare alle vostre ispirazioni io vi mostro la mia.

Io alla parola oceano associo il faro che illumina nella notte, che traccia la via.
Quando sono andata in Olanda, tanti anni fa sono rimasta stregata non tanto dai mulini a vento, quanto dai fari: coni rovesciati vicino a spiagge infinite.

Ho provato a costruire un faro a casa, con quello che avevo a disposizione e devo dire che il risultato mi soddisfa.


Il materiale occorrente per il faro:

  • cono di polistirolo
  • baratolo di omogenizzato
  • candela tealight (meglio, molto meglio se elettrica, ma io non l'ho trovata)
  • cutter
  • colori acrilici
  • colla a caldo
Il faro non è altro che un cono rovesciato. Così come prima cosa ho tagliato via la punta del cono.
Ho poi disegnato e colorato la parte centrale del faro e la finestra.


Ho colorato di azzurro anche il tappo del barattolo di omogenizzato e l'ho incollato con la colla a caldo sulla sommità del faro.


Ho poi messo la candela sul tappo e richiuso tutto con il barattolo.


A me non rimane che aspettare questa sera e vedere che faccia farà L'Ometto quando tra i suoi giochi si ritroverà anche un faro!

E naturalmente aspetto i vostri contributi da inserire qui sotto!




Commenti

  1. Risposte
    1. Grazie Pat! Questo mese non ce l'ho fatta a partecipare a Insieme Raccontiamo... conto però di riuscire per la prossima volta!

      Elimina
  2. Come dicevamo, lavoro davvero affascinante..., dall'uso dei materiali , all'effetto finale! Un elemento importante per giocare con la fantasia!! A presto, Buona serata!!
    Davide e Carmela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appena inserita la nostra creazione, Grazie ancora per l'opportunità!! A presto...
      Carmela

      Elimina
  3. Che bello, a me fa pensare già all'estate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Marta. La voglia di belle giornate calde sta cominciando a essere tanta.

      Elimina
  4. Che idea carinissima, complimenti!!
    Sy

    RispondiElimina
  5. Non ti fai proprio mancare nulla, eh?

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Regala Un Libro per Natale. La mia partecipazione

Sono stata indecisa fino alla fine, fino all'ultimo giorno utile per partecipare, poi alla fine ho ceduto all'ultima mail di Fedrica e anche per questo anno ho partecipato allo swap di Natale più fiko che c'è: "Regala un Libro per Natale"!
Un abbinamento perfetto e una intesa assoluta, quella con Grazia e suo figlio Pietro.
Così, appurato che i nostri due ragazzi hanno gli stessi gusti in fatto di lettura, abbiamo deciso di regalarci lo stesso libro: Diario di una Schiappa. Una vacanza da panico.

L'Ometto è cresciuto, i suoi gusti in fatto di libri si sono evoluti e io ancora non sono riuscita a raccontarvelo...sarà uno dei miei buoni propositi per il 2019.

Ispirazioniandco 48: SIPARIO

31 dicembre 2018...e anche questo anno, fra qualche ora ce lo togliamo definitivamente di mezzo. Un bel sipario rosso pesante che cade su 12 mesi intensi, stancanti, difficili eppure bellissimi.

Più che un momento di bilanci, questo è un momento di chiusure, più o meno definitive ma pur sempre chiusure.

Saponette gel fai da te

Succede, capita, che si guardi distrattamente Facebook dal cellulare. Un po' per abitudine, un po' per passare il tempo, un po' perché non si ha la voglia di fare letture un po' più impegnate, un po' per curiosità.
E di certo un video attira molto di più l'attenzione di un testo scritto.
Così è successo che un paio di sere fa io sia stata ipnotizzata da un video tutorial nel quale venivano realizzate saponette gelatinose.
A me l'idea di fare il sapone a casa mi è sempre piaciuta molto. Non ho mai provato perchè ho sempre avuto molta paura di usare la soda, quindi ho sempre cercato scorciatoie. Vi ricordate delle mie saponette alla glicerina? Ecco diciamo che anche in quel caso ho un po' barato!
Quando invece ho visto il video tutorial qualche giorno fa ho pensato "Ma dai! Può essere mai così semplice? Ci devo provare".
Detto, fatto, domenica mi sono fatta aiutare dall'Ometto e ora vi spiego bene cosa abbiamo combinato.

Ingredienti:

una bust…