Passa ai contenuti principali

Guanti da cucina glamour a modo mio


Correva l'anno 2014 e io, in preda all'organizzazione del trasloco di casa e in cerca di soluzioni per non essere sopraffatta dalle cose da fare, ero alla ricerca di un adeguato equilibrio tra avere una casa in ordine e (tutto sommato) pulita e una casa tutta impacchettata con criterio. Nei miei giri sul web mi ero imbattuta, per caso nel gruppo "Fly Lady".



La "guru" del gruppo sosteneva non solo uno strampalato calendario delle pulizie, ma anche un abbigliamento sempre impeccabile con tanto di scarpe sempre messe. Insomma, niente pulizie in vestaglia e ciabatte...per una perfetta pulizia della casa bisognava vestirsi bene!

Neanche a dirlo io, nel gruppo di Fly Lady ho resistito ben poco.

Non ho potuto comunque non pensare a loro quando, girovagando nel web, ho trovato questi fantastici guanti da cucina glamour.


Devo aggiungere altro?
No perchè io non ho potuto resistere e ho dovuto provare anche io a realizzare un paio di guanti così, anzi a dirla tutta, anche più belli di questi.

Ecco cosa mi è servito per il progetto più folle degli ultimi tempi!


  • Guanti di lattice
  • Pizzo
  • Nastro biadesivo
  • Perline adesive
Ho scelto di utilizzare il nastro biadesivo anzichè  la colla a caldo un po' per comodità, un po' perchè ho avuto paura che i guanti in lattice si rompessero con la colla a caldo.

Prima di tutto ho posizionato il nastro adesivo sui guanti.


Ho poi tagliato il pizzo del doppio della larghezza dei guanti, l'ho arricciato e l'ho poggianto sul nastro adesivo.

Per completare l'opera, e per decorare i guanti, ho attacato sul bordo del pizzo le perline adesive.


Eccoli qui i miei guanti finiti, pronti per essere utilizzati!


Questo post entra di diritto nella raccolta del mese di settembre di Ispirazioni&Co



Commenti

  1. Non esprimo qui cosa penso di Fly Lady, che è meglio.
    I guanti, invece, sono proprio divertenti!
    Brava

    RispondiElimina
  2. Dal cellulare sembravano di tessuto, e pensavo ti fossi ispirata al modello Tiffany 😅
    In lattice sono ancora più cool ... lavare i piatti ma con stile 😁
    Immagino il motto sia questo 😉
    ciao
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, Marina. Non mi sono impazzita del tutto !

      Elimina
  3. Pulizia sciccose allora!!
    Simpaticissimo post ^_^
    Maris

    RispondiElimina
  4. Se provo ad andare io su Fly Lady di sicuro il pc mi boicotta ahahahahahahah... Io odio fare le pulizie, sono una casalinga disastrata e giuro che vorrei ci fosse una legge che preveda una donna delle pulizie pagata dallo stato anche per i poveri :P
    Detto ciò, i guanti sono magnetici!!! Certo, io minimo dovrei procurarmene tre paia: uno mio di diritto, e uno a testa per i pargoli, che quelli già mi rubano quelli sottili sottili usa una volta e butta via, pensa se vedessero questi con le perline!!!...

    BRAVA Barbara!!! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Regina io i miei li ho nascosti!!! Anche io sono abbastanza disastrata come casalinga eh!

      Elimina
  5. sai che mi hai fatto pensare a una trasmissione di Real Time che facevano tempo fa?
    Due dinamicissime donne andavano a insegnare a fare le pulizie in case devastate dal disordine e dala sporcizia (prima di "Malati di Pulito" però non ricordo come si chiamasse).
    Una di loro usava i guanti di gomma bordati di piume di struzzo e io li adoravo!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Ispirazioniandco 48: SIPARIO

31 dicembre 2018...e anche questo anno, fra qualche ora ce lo togliamo definitivamente di mezzo. Un bel sipario rosso pesante che cade su 12 mesi intensi, stancanti, difficili eppure bellissimi.

Più che un momento di bilanci, questo è un momento di chiusure, più o meno definitive ma pur sempre chiusure.

Regala Un Libro per Natale. La mia partecipazione

Sono stata indecisa fino alla fine, fino all'ultimo giorno utile per partecipare, poi alla fine ho ceduto all'ultima mail di Fedrica e anche per questo anno ho partecipato allo swap di Natale più fiko che c'è: "Regala un Libro per Natale"!
Un abbinamento perfetto e una intesa assoluta, quella con Grazia e suo figlio Pietro.
Così, appurato che i nostri due ragazzi hanno gli stessi gusti in fatto di lettura, abbiamo deciso di regalarci lo stesso libro: Diario di una Schiappa. Una vacanza da panico.

L'Ometto è cresciuto, i suoi gusti in fatto di libri si sono evoluti e io ancora non sono riuscita a raccontarvelo...sarà uno dei miei buoni propositi per il 2019.

Saponette gel fai da te

Succede, capita, che si guardi distrattamente Facebook dal cellulare. Un po' per abitudine, un po' per passare il tempo, un po' perché non si ha la voglia di fare letture un po' più impegnate, un po' per curiosità.
E di certo un video attira molto di più l'attenzione di un testo scritto.
Così è successo che un paio di sere fa io sia stata ipnotizzata da un video tutorial nel quale venivano realizzate saponette gelatinose.
A me l'idea di fare il sapone a casa mi è sempre piaciuta molto. Non ho mai provato perchè ho sempre avuto molta paura di usare la soda, quindi ho sempre cercato scorciatoie. Vi ricordate delle mie saponette alla glicerina? Ecco diciamo che anche in quel caso ho un po' barato!
Quando invece ho visto il video tutorial qualche giorno fa ho pensato "Ma dai! Può essere mai così semplice? Ci devo provare".
Detto, fatto, domenica mi sono fatta aiutare dall'Ometto e ora vi spiego bene cosa abbiamo combinato.

Ingredienti:

una bust…