Passa ai contenuti principali

Le ricette dello Chef: il club house



Finalmente ce l'ho fatta a incastrare mio marito! Già perchè sono anni che provo a convincerlo di entrare in un modo o nell'altro a far parte del blog.

Ok lui è quello che risolve i miei problemi informatici di domenica sera, è quello che mi sta vicino quando ho l'ago in mano (anche se ha paura che io possa infilzarlo), però insomma fino ad ora non è stato coinvolto in prima paersona.

In realtà non lo è stato fino a l'altro ieri quando, dopo una bella pioggia insistente, le temperature si sono abbassate e c'è venuta finalmente voglia di riaccendere i fornelli.

Piatto proposto dal marito: "Club House" riveduto e corretto.

Più che altro gli ho detto: "o faccio foto e scrivo un post oppure non ti aiuto". Naturalmente ha acconsentito!



Comincio dallo spiegare perchè "riveduto e corretto".

Prima di tutto io non ho un tostapane gigantesco: un toast più grande di così non si può proprio fare; poi era anche per l'Ometto e lui se vede troppo verde (insalata) non mangia. Quindi abbiamo optato per un toast più contenuto: non 3 fette di pancarrè ma solo 2.

Per il resto gli ingredienti ci sono tutti:
  • Pancarrè
  • Pancetta dolce
  • Petto di pollo
  • Insalata
  • Pomodori
  • Maionese
Intanto che lo Chef faceva cuocere la carne e la pancetta


Io ho messo il pancarrè nel tostapane.  Sì non ridete, please, nella nostra cucina è così...io sono addetta alle mansioni umili!

Lo Chef ha poi messo la maionese sul pancarrè insiame a insalata, pomodori e carne.
Il Club House è stato poi servito su un letto di patatine fritte (in busta che avevamo troppa fame per metterci anche a friggere le patate!).


Che dite lo promuoviamo lo Chef?! Siate buoni che se no non mi prepara più la cena!!!

Con questo post partecipo a

Commenti

  1. Tu in realtà non è che ti limiti a fare le mansioni umili solo in cucina.
    Tu sei un operaio factotum!!!
    Piatto giusto per la domenica sera, lo copio di sicuro.

    RispondiElimina
  2. Certo che è un'idea fantastica...la domenica sera si cena con un bel toast. Sono anni che non lo faccio...riscoperta . Angela ti ringrazia

    RispondiElimina
  3. Ma che fortuna è avere un marito che cucina???? E poi... che consolazione è vedere che anche voi andate a toast e non a pietanze extrabio extraequilibrate ed extrasostenibili???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No direi che la cucina extrabio non fa per noi (anche se il pancarrè lo abbiamo comprato dal fornaio e non è quello industriale)

      Elimina
  4. Promosso...è proprio ora di cena, ringrazia tuo marito da parte mia che ora vado a riferire la ricetta al mio!! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora mio marito non è il solo che cucina la sera!

      Elimina
  5. Dai che la cena te la prepara ancora, mi sembra semplice ma ottima. Ciao

    RispondiElimina
  6. Direi promosso a pieni voti! Questa ricetta me la segno, sono sicura che piacerà molto ai miei maschiacci!
    Bacioni!
    Sy del Blog ❤ Inartesy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provato venerdì!! Buonissimo come mi aspettavo!! I golosoni ringraziano!

      Elimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Di arredamento, sogni e ispirazioni

Ultimamente, lo avrete notato, sto mettendo mano ad alcuni mobili di casa. Mi sono data al craft estremo passando dalla semplice passata di cera ai mobili, a lavori di tappezzeria realizzati in tandem con mia mamma. In pratica sto cercando di dare una nuova possibilità a sedie e mobili e complementi d’arredo che così come erano non mi piacevano più. Però per fare questo lavoro io ho anche bisogno di ispirazione, molta ispirazione? Dove trovarla?

Calendario dell'Avvento nei barattoli delle conserve

Anche se sono arrivata tardi a scrivere questo post e, ormai, di barattoli ne sono rimasti pochi, vio volgio raccontare del Calendario dell'avvento di quest'anno. L'idea di partenza è stata quella di riciclare i barattoli di vetro delle conserve. Per fortuna l'idea mi è venuta per tempo e sono riuscita a mettere da parte i barattoli. Far diventare un barattolo da conserva una casella del Calendario dell'Avvento non è afffatto difficile, ora vi spiego come ho fatto.

Una dolce rosa...di mele

Mi è stato lanciato un guanto di sfida e io non potevo non raccoglierlo! "Guarda che belle le torte a torma di rosa. Tu le sai fare?" Ecco, giusto il tempo di un rapido giro al supermercato e mi sono messa all'opera per questo dolce semplice, veloce e da mangiare tiepido, ideale da gustare con una buona tazza di thè fumante. Unica variante rispetto alla sfida è che, anzichè fare una torta grande, ho preferito fare sei tortine ognuna delle quali risulta essere un bocciolo. Ora vi dico come ho fatto.