Passa ai contenuti principali

Muffin al cioccolato: la mia ricetta


Non mi dite che state a dieta, perché non ci credo! Non mi dite che non siete golosi, perché non credo neanche a questo. Non mi dite che i vostri figli la mattina fanno una abbondante colazione, perché se no rasentiamo veramente la fantascienza!

A casa mia ogni tanto, quel poco che l'Ometto mangia a colazione deve essere variato, perché se no si stufa e smette di volerlo.

Così ogni tanto io mi metto il grembiule da cucina e preparo dolci.

Quelli che vanno per la maggiore sono i muffin, preferibilmente al cioccolato che così li mangia anche il suo papà.

Ho scoperto con il tempo come fare a far venire una bella cupoletta e ora vi spiego il barbatrucco.

Quando riempivo i pirottini mettevo il composto sempre sotto al bordo di carta e la lievitazione non era mai sufficiente a formare la cupoletta e i miei muffin assomigliavano più a biscotti un po' cresciuti che a mini torte.

Poi ho trovato in offertissima la teglia apposita e ho deciso di fare una prova: ho riempito tutti i pirottini fino al bordo e il risultato è stato proprio quello che volevo!

Ok svelato il segreto, ora magari volete anche la ricetta, giusto? Eccola qui.

Le dosi sono per 12 muffin


INGREDIENTI:

200 gr di farina
125 gr di burro
120 gr di zucchero
2 uova
1 bustina di lievito per dolci
1 confezione di cacao amaro in polvere (circa 70 gr)
150 ml di latte
una manciata di gocce di cioccolato fondente

PROCEDIMENTO

Sbattete le uova con lo zucchero e poi, piano piano aggiungete la farina. Intanto fate sciogliere il burro a bagnomaria.
Una volta sciolto unitelo al composto insieme al latte.
per ultimi aggiungete cacao, gocce di cioccolata e lievito per dolci.
Riempite i pirottini e infornate a 190 gradi per circa 20 minuti.
Lasciate stiepidire e poi... MANGIATELI!

Mi suggeriscono che anche l'aggiunta di panna montata sulla cima ha un suo perché!!!



Naturalmente con questo post partecipo a



C'è ancora qualche giorno per inserire i post in racoolta...vi aspetto!!!

Commenti

  1. Wowww, questa sì che sarebbe una merenda coi fiocchi. Buon pomeriggio.
    sinforosa

    RispondiElimina
  2. Scoperto come si forma la famosa cupoletta, sono deliziosi, brava.

    RispondiElimina
  3. Taci, problema analogo. Però finalmente adesso, dopo anni, il Pripi si è deciso a fare colazione in maniera decente.
    E proprio con dei muffin.
    Interessante ricetta, ma la tengo per la merenda. Io amo il cioccolato, la lo detesto a colazione.

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Ispirazioni&Co 40 - Emozioni: uova decorate

Lo so Pasqua è passata e oggi non è neanche il primo giorno del mese. Non me lo dite, lo so da me che sono in un ritardo cosmico! Che io ci ho provato  pianificare per benino anche questo blog, ma proprio non ci riesco. Ora voi mi chiederete: cosa ha a che fare il tema di questo mese di Ispirazioni&Co, emozioni, con la Pasqua? La risposta più ovvia è che il giorno del lancio del nuovo tema quest'anno è coinciso con il giorno di Pasqua. Ma questo non è un posto da risposte banali, giusto?

Christmas Boots per decorare il Natale

Noi, per tradizione associamo la calza piena di doni alla festa dell'Epifania. In molti paesi nordici, invece, la tradizione riguarda la notte di Natale.  Ci sono molte storie e legende al riguardo, ma in tutte compare la figura di  San Nicola.  Quella che a me piace di più narra di un nobiluomo che, rimasto vedovo, perse tutte le sue ricchezze nel crescere da solo le sue tre figlie.  Le giovani, prive di dote, avrebbero faticato a trovare marito rischiando di dover vendere il proprio corpo per procurarsi da vivere.  San Nicola, all’epoca vescovo, venne a conoscenza della triste situazione di questa famiglia. Rammaricandosi della sorte che sarebbe potuta toccare alle tre figlie dell’uomo, decise di intervenire. Lo volle, però, fare discretamente, senza far sapere che fosse lui il benefattore. Per questo scelse di agire nella notte, lasciando dei sacchetti di oro sul camino della famiglia. Uno dei sacchetti cadde, però, all’interno di una calza e fu proprio lì che fu trovato al matt

Buon Natale

 Buon Natale a tutti!  Per concludere le pubblicazioni per questo 2021 vi lascio con una nuova decorazione per l'albero.  Quest'anno ho trovato il modo per riutilizzare centrini che, un po' rovinati, stazionavano da anni in un cassetto. I materiali occorrenti per il progetto sono veramente pochi: Pallina di plexiglass Centrino Nastro Palline rosse per decorazione Ho rivestito la pallina di plexiglass con il centrino, che ho bloccato con un nastrino. Ho poi rifinito con un fiocco blu a contrasto e le palline rosse per coprire il nodo. Io vi aspetto qui a gennaio e intanto vi auguro buone feste!